Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Pancia gonfia: scopri la causa e trova il rimedio adatto

pancia gonfia

La pancia gonfia può essere causata da una cattiva alimentazione o da un problema legato all'apparato gastrointestinale. Vediamo cause e rimedi.

La pancia gonfia è un fastidio molto diffuso, dovuto alla presenza di aria nello stomaco. Ciò può provocare il fastidioso rigonfiamento addominale e anche un malessere generale che può accompagnare durante tutta la giornata. Vediamo insieme quali sono le cause della pancia gonfia e i rimedi che si possono adottare.

Cause della pancia gonfia

Partiamo con indicare le cause che provocano questo malessere e fastidio tanto diffuso e i motivi possono essere molti.

Una prima causa può essere un problema legato alla digestione. Le persone che hanno difficoltà a digerire, presentano la sindrome dell’intestino irritabile e sono magari celiaci, lamentano spesso la presenza di gas nella pancia.

Altro problema legato a questi fastidi è l’edema ovvero l’accumulo di liquidi negli spazi interstiziali dell’organismo. Altra causa diffusa è la costipazione, ovvero la difficoltà ad evacuare in modo completo. Ciò provoca dolore e gas all’interno dello stomaco.

Disidratazione intolleranze alimentari

La disidratazione inoltre provoca ritenzione idrica e perciò gonfiore addominale.

Il corpo carente di acqua, cerca di accumularla per non rimanerne senza e questo può causare la pancia gonfia.

Le allergie e le intolleranze sono anch’esse cause per l’accumulo di gas nell’addome. Eseguire un test in caso di gonfiore frequente è importante per capire eventualmente a quali alimenti e sostanze siamo allergici o intolleranti.

Infezioni e tumore

La SIBO, ovvero la proliferazione anormale di batteri nel tratto digestivo, può anch’essa provocare questo malessere, così come la presenza di infezioni. Se nell’intestino è poi presente un’ostruzione, tale massa può bloccare e causare accumuli di fluidi e feci con conseguente aumento di gas.

Tale ostruzione può dipendere, anche se in casi più infrequenti, dalla presenza di un tumore al colon o all’utero. Infine, nella fase premestruale è normale sentire rigonfiamenti nella pancia, che se ne vanno con l’arrivo delle mestruazioni.

Migliori rimedi per pancia gonfia

Curare l’alimentazione è un aspetto importantissimo per mantenere sgonfia la pancia. Gli alimenti con cui ci alimentiamo tutti i giorni andrebbero scelti con cura e una valida dieta rappresenta uno dei migliori rimedi per curare la pancia gonfia.

L’importante è saper associare gli alimenti in maniera corretta.

Piperina e curcuma

Una prima soluzione per rimediare alla pancia gonfia è ricorrere alle compresse di Piperina e Curcuma.

Tra i rimedi più efficaci per la pancia gonfia citiamo il mix piperina e curcuma. Le analisi dei ricercatori confermano che i componenti contenuti in questi due elementi frenano la comparsa di nuove cellule adipose, regolando il metabolismo dei grassi e dei carboidrati nell’organismo e favoriscono la depurazione dell’organismo.

Questo rimedio miracoloso vi permetterà di perdere fino a 6kg in un mese, anche se hai superato la soglia critica dei 40 anni. La piperina infatti aumenta la produzione dei succhi gastrici accelerando la digestione. Portai acquistare comodamente il prodotto online e riceverlo a casa tua.

piperinaplus

Gracinia

Una seconda soluzione sono le capsule di Gracinia: si tratta di un prodotto 100% naturale e non comporta alcun genere di effetto collaterale.

Alcuni scienziati studiando le popolazioni del sud-est asiatico, hanno notato che tra loro non c’erano casi di obesità e hanno individuato nel consumo di una pianta, la Garcinia Cambogia, il segreto che porta ad agire sul livello di fame e sul consumo delle calorie.

Milioni di utenti hanno affermato di consigliare Gracinia per una perdita del peso rapida ma che dura nel tempo. Infatti il suo principio attivo interferisce nel processo di produzione di nuova massa grassa. Cosa aspetti ad acquistarlo online?

Garcinia-Cambogia-Bioness-1-Mese

Fermenti lattici

I fermenti lattici aiutano a ricostituire la flora l’intestinale e perciò a sgonfiare l’addome. In farmacia si trovano differenti tipologie di fermenti lattici, ognuna ideale per agire su una particolare problematica.

Esiste infine una antica pratica tornata di moda che può rappresentare un rimedio al gonfiore addominale. Si chiama idrocolonterapia. Da effettuarsi solo in presenza di medici esperti, aiuta a ripulire il colon dai vecchi fecalomi che spesso causano pancia gonfia.

Altri rimedi efficaci

Altro rimedio che vi voglio indicare per ottenere un ventre piatto è la crema LeJeune, a base di Caffeina e Guaranà che svolge la duplice azione snellente e rimodellante.

Per finire proponiamo un altro rimedio efficace capace di rimodellare il nostro corpo: l’elettrostimolatore xPower che promette di tonificare i muscoli e ridurre la massa grassa dell’addome.

Farmaci per pancia gonfia

Nei casi più gravi di gonfiore addominale, il medico può prescrivere dei farmaci. Generalmente sono farmaci parasimpatico-mimetici, ovvero che favoriscono l’allontanamento dei gas all’interno dell’intestino, i farmaci antischiuma e gli antiacidi come il dimeticone.

Il medico può indicare anche degli integratori probiotici che regolano l’attività dell’intestino.

Nel caso in cui la pancia gonfia sia causata da una patologia importante, come i calcoli, l’appendicite o il tumore, è ovviamente necessario intervenire con la chirurgia o trattamenti specifici.

Il carbone vegetale è uno dei farmaci naturali più diffusi per curare tali problematiche. Il carbone ha propietà assorbenti e permette di inglobare l’aria in eccesso che si ingoia durante l’alimentazione.

Rimedi fai da te

Se il problema della pancia gonfia non è grave tanto da richiedere il parere di un medico e l’eventuale assunzione di farmaci, è possibile intervenire con rimedi fai da te facilmente preparabili a casa. Questi rimedi utilizzano alcune piante e erbe che hanno note proprietà curative, tali da permettere una riduzione del fastidio della pancia gonfia.

Finocchio

Tra queste, il finocchio va indicato per primo. Tale verdura combatte il gonfiore addominale, la flatulenza e il meteorismo. Come poter assimilare le sue proprietà? Il sistema più veloce e semplice è prepararsi una sana tisana con semi di finocchio, da assumere dopo i pasti.

Ananas e limone

Ci sono altri due frutti dalle mille virtù e che possono aiutare a sgonfiare l’addome: l’ananas e il limone. L’ananas si può assumere centrifugata, magari insieme a ciliege, sedano e zenzero. Da evitare se sotto terapia antibiotica o se si utilizzano medicinali anticoagulanti.

Il limone, ricco di vitamina C, elimina le scorie e favorisce il drenaggio. Basta bere, al mattino e alla sera, una tazza di acqua calda con mezzo limone spremuto e un cucchiaino di zenzero. Controindicato in caso di bruciori di stomaco o in presenza di insufficienza epatica grave.

The verde e carbone vegetale

Ultimo ingrediente che indichiamo per preparare un’ottima bevanda sgonfiante è il the verde con le sue note proprietà drenanti. Per ottenere un risultato apprezzabile si consigliano dalle 3 alle 5 tazze al giorno.

Se invece non si ha il tempo o la voglia di preparare tali bevande, una soluzione più comoda sono le compresse al carbone vegetale. Una o due compresse al giorno e il risultato è assicurato.

Tutte le piante carminative contribuiscono a ridurre il gonfiore addominale e, a differenza del carbone, non assorbono i gas ma li eliminano direttamente. Tra queste va citato il cumino, l’anice, l’angelica, la menta, la melissa e la camomilla, oltre il finocchio di cui abbiamo già parlato.

Integrare la propria dieta con prodotti naturali ricchi di fibre può aiutare a eliminare la pancia gonfia. Attenzione però a non esagerare con l’eccesso di fibre. Eccone alcuni: l’Agar agar, il Glucomannano, la Gomma guar, il Pectine di psillio, la Gomma Karaya e la Glutammina.

Come prevenire il gonfiore

Come prevenire il gonfiore alla pancia? Riassumiamo alcuni concetti già detti e forniamo semplici, ma efficaci, consigli su come prevenire questo problema.

Porre attenzione all’alimentazione e in particolare abbinare in modo corretto i cibi. In caso di intolleranze, evitate tassativamente i cibi che contengono l’elemento scatenante.

Tra gli alimenti fortemente sconsigliati ci sono yogurt e fermenti lattici, soprattutto se si soffre di intolleranze alimentari in questo settore.

Inoltre un consiglio pi ù che valido è quello di mangiare lentamente, non abbuffarsi e non parlare mentre si mangia. Durante i pasi è opportuno idratarsi,bevendo almeno un litro e mezzo di acqua al giorno.

Meno stress

Uno dei fattori più evidenti che provocano il gonfiore addominale è proprio lo stress. Dedicatevi ad esercizi di meditazione o di yoga per distendere i vostri nervi testi.

Fate lunghe passeggiate e prendete del tempo per voi affinché lo stress accumulato non si depositi sulla pancia e sui fianchi. Usate in maniera accurata questi consigli, soprattutto durante le feste…. non ve ne pentirete!

Attività fisica regolare

Una sana e costante attività fisica è un aiuto fondamentale per risolvere, oltre che i problemi legati al peso, anche tanti altri piccoli grandi malesseri. L’attività fisica, in particolare alcuni esercizi, risultano perciò utili anche per prevenire e alleviare i fastidi legati alla pancia gonfia e in generale per snellire l’addome.

Importantissimo al riguardo è il mantenere una postura corretta, con la testa alta e ben diritta, tenendo allineato il tronco. Le ginnastiche posturali aiutano infatti a snellire l’addome.

Il fitness, o allenamento aerobico con esercizi mirati, snellisce il punto vita. La Low Pressure Fitness è una tecnica che migliora la postura e allena la respirazione agendo sugli addominali profondi e sui muscoli paravertebrali, sul diaframma e sul pavimento pelvico.

Cibi da evitare

Vediamo innanzitutto quali sono i cibi che devono essere presenti in una sana dieta sgonfiante. In tale dieta non possono mancare tanta verdura e frutta, quest’ultima lontana dai pasti. Preferire alimenti integrali ricchi di fibre. Associare proteine e verdure e arricchire la dieta con finocchio, menta, mela e mirtillo.

Alimenti da evitare

Da evitare invece il consumo di tutti gli alimenti che sono difficili da digerire (fritture, alimenti piccanti); limitare quegli alimenti che inducono flatulenza come tutti i legumi (fagioli, piselli, ceci).

Evitare anche il consumo di cavoli, cipolle e lieviti. Limitare l’apporto di latte e latticini, soprattutto se soggetti a intolleranza e evitare le bibite dolci e gassate. Infine evitare tutti quei preparati che contengono aria e aumentano il senso di pancia gonfia, come frappè, maionese e pasta sfoglia.

Secondo le regole, non si dovrebbero mescolare proteine e amidi nello stesso pasto. Perciò non mangiare per esempio la carne con la pasta.

Corretta digestione

L’importanza di una corretta digestione è risaputa. Se il cibo non viene digerito, possono sorgere problemi legati al gonfiore, al bruciore e al reflusso, in più il corpo sarà privato dei nutrienti. Il cibo che noi inseriamo in bocca va masticato, deglutito e il corpo lo scinde in molecole che devono essere assorbite.

© Riproduzione riservata
Leggi anche