Piede di Charcot: sintomi e cause

Il piede di Charcot è un disturbo legato al diabete. Mostra sintomi come gonfiore, arrossamenti e deformazioni. Le cause sono stress e traumi.

Il piede di charcot ha sintomi e cause direttamente riconducibili al diabete. Tra le possibili complicazioni è sicuramente una delle meno studiate ma non per questo meno importante. La scoperta risale a inizio Novecento grazie al lavoro di un medico, Charcot appunto.

Si tratta di un disturbo diabetico che coinvolge l’articolazione della caviglia, i tessuti e le ossa del piede. Questa malattia può progredire fino ad alterare la struttura stessa delle gambe. Tra gli indicatori del disturbo rientrano: deformità, possibili ulcerazioni e addirittura fratture ossee.

Sintomi del piede di Charcot

Sono numerosi i sintomi del piede di Charcot e si presentano in varie gradazioni. È un disturbo direttamente collegato al diabete in quanto è dovuto a un’alterazione dei valori osteoarticolari.

I sintomi più evidenti sono gonfiore, calore, arrossamenti ed eritemi di varia natura. Quasi sempre affligge un singolo piede, ma non mancano casistiche nelle quali si assiste a un coinvolgimento bilaterale di entrambi i piedi. Anche il dolore è un sintomo riconducibile al piede di Charcot. Bisogna fare anche molta attenzione all’estensione dell’edema: non è raro infatti che esso si propaghi fino alla caviglia. Infine è importante constatare che il dolore percepito spesso non corrisponde alla gravità reale della malattia perché i pazienti affetti da questo disturbo hanno una percezione alterata dalla neuropatia stessa.

Ecco perché a volte l’intensità del dolore è avvertita in modo minore.

Un bravo medico dovrebbe sospettare la presenza di questa malattia ogni volta che un paziente affetto da diabete presenti in concomitanza anche un gonfiore evidente di un piede. In ogni caso l’indicatore principale non è il dolore o la percezione di esso da parte del paziente, bensì lampanti segni di infiammazione locale. Le diagnosi tuttavia sono ancora difficili da eseguire perché è un disturbo collegato al sistema nervoso.

Il piede di Charcot è infatti una neuroartopatia.

Cause del piede di Charcot

Dopo avere esaminato i sintomi del piede di Charcot passiamo alle cause. Come già accennato è un disturbo degenerativo legato al diabete. Purtroppo una causa specifica e determinante non è ancora stata individuata nonostante i molteplici studi compiuti. Tra le motivazioni che influiscono sullo sviluppo della malattia sono state individuate: motivazioni meccaniche, neuropatiche e vascolari, che a loro volta possono essere provocate da ripetuti traumi fisici. Anche le alterazioni del metabolismo osseo concorrono, insieme a malfunzionamenti del processo infiammatorio, all’insorgere del distubo.

Tutto ciò è dovuto anche a un fattore endemico della malattia: il dolore. Uno dei sintomi del piede di Charcot ne è anche una causa. Se il paziente non percepisce in maniera corretta l’intensità del dolore sarà portato a sottovalutarlo. Ciò comporta un maggiore stress sul piede del malato che non ne è consapevole.

Rimedi e cure del piede di Charcot

È fondamentale rivolgersi subito a degli specialisti: esperti di diabete o medici ortopedici specializzati. Il trattamento nella maggior parte dei casi consiste nell’immobilizzazione del piede con un gesso rinforzato. È essenziale non stressare il piede andando a caricare peso su di esso. Rimane molto importante avere una diagnosi tempestiva: la sottovalutazione di questo disturbo può generare complicazioni irreparabili, per le quali l”unica soluzione rimane l’amputazione. Ovviamente si tratta di casi molto rari, raramente si deve ricorrere a soluzioni così drastiche.

Scritto da Amos Granata
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Miglio: tutte le proprietà e i benefici

Castagne: tutti i benefici e le proprietà

Leggi anche
  • mal testa prima cicloMal di testa forte prima del ciclo: i rimedi naturali

    Tra i rimedi naturali efficaci contro il mal di testa forte prima del ciclo ci sono la valeriana, la melissa e il salice bianco

  • placche alla golaPlacche in gola: rimedi naturali e sintomi

    Scopriamo quali sono i sintomi principali delle placche alla gola e impariamo a trattarle sfruttando i migliori rimedi naturali.

  • omega 3Integratori di omega 3: a cosa servono

    Gli integratori di omega 3 sono essenziali per tutti coloro che con la sola alimentazione non riescono ad introdurne quantità adeguate.

  • follicoliteFollicolite: cause e rimedi naturali

    Tra i rimedi naturali efficaci contro la follicolite vi sono il tea tree oil, l’olio di iperico e gli impacchi a base di aceto bianco.

Contents.media