Come prevenire la cervicale: migliori rimedi

La cervicale, quando si infiamma, può creare numerosi fastidi e problemi. Ecco come poterla prevenire e, nel caso, anche debellarla.

La cervicale, meglio chiamata con il nome di artrosi cervicale, è una patologia piuttosto fastidiosa, ma non grave. Scopriamo in questo articolo quali sono i suoi sintomi e i migliori rimedi da adottare.


cshow

Cervicale

La cervicalgia, o dolore alla cervicale, riguarda un dolore localizzato, in corrispondenza del collo, che si va ad irradiare verso le braccia e le spalle, andando spesso a coinvolgere anche le zone della testa. Spesso deriva dallo stress eccessivo, ma può essere anche il risultato di una postura sbagliata e da colpi di freddo o umidità. Altre cause possono riguardare una mancata attività fisica, una vita sedentaria, una posizione errata durante il sonno, nonché da alcuni difetti occlusali alle arcate dentali.

In alcuni casi, infine, può riguardare anche lesioni a muscoli oppure ad articolazioni del collo, per fattori traumatici o sforzi eccessivi.

Cervicale sintomi

I sintomi della cervicale sono molteplici. Vediamoli nel dettaglio. Possono, intanto, avere una variabile entità. Si può andare da un semplice torcicollo, fino ad un dolore che riguarda tutte le braccia e la schiena. Può provocare problemi alla vista, vertigini, rigidità del collo, formicolii, mal di testa, intorpidimento degli arti.

In alcuni casi, si avverte senso di nausea, perdita di equilibrio, ronzio alle orecchie. Se, infine, vi sono anche problemi di udito, è possibile che anziché cervicale si abbia labirintite.

Sono molti i rimedi che si possono adottare per debellare i problemi alla cervicale. Per prevenirla si può adottare una buona postura e pensare di svolgere il giusto esercizio fisico. Se i problemi vi sono già, è possibile consultare un medico. Questo, però, spesso cerca di sfiammare le zone attraverso analgesici, FANS oppure cortisonici.

Esistono anche rimedi fitoterapici, oppure naturali. Ne sono un esempio le varie erbe in circolazione, come l’astragalo o l’artiglio del diavolo, oppure i fiori di Bach.

Migliori 4 rimedi

Quali sono i migliori 4 rimedi per debellare la cervicale? Vediamoli assieme più nel dettaglio.

  • Aspen Collare cervicale vista

Possiamo pensare di allontanare i problemi legati alla cervicalgia attraverso l’uso di un collare apposito. Su Amazon lo possiamo trovare a circa 75 euro. E’ utile a migliorare la situazione, a patto di utilizzarlo per alcune ore al giorno. Questo prodotto è acquistabile anche in farmacia, anche se non contiene farmaci.

  • Jmung’s Cuscino massaggio riscaldato

Funziona grazie all’effetto del calore questo particolare cuscino marcato Jmung’s. La vibrazione permette un massaggio molto benefico. E’ versatile: si può posizionare sulla sedia o sull’auto per un massaggio profondo. Non è solo adatto alla cervicale, ma può andare bene per il collo, schiena, braccia, gambe. Su Amazon troviamo questo articolo ad un costo di circa 30 euro.

  • Patch di cerotti riscaldanti per cervicale

Anche questo prodotto funziona grazie all’effetto del calore. Sono dei cerotti autoriscaldanti, acquistabili sempre su Amazon ad un prezzo che si aggira sui 7 euro. Ogni confezione contiene un cerotto, dalle dimensioni di 12×10. La durata è estesa fino a 12 ore.

Esercizi cervicale

Per debellare i problemi di cervicale, si può inoltre pensare di svolgere alcuni esercizi fisici. Vediamone alcuni a titolo esemplificativo. Questi servono per migliorare la postura e per permettere così una corretta attività fisica, utile ad eliminare il problema della patologia. Permettono di alleviare le rigidità e di sciogliere le tensioni che possono interessare il collo, le braccia, le spalle e tutta la zona cervicale. Spesso si consiglia di svolgerli davanti ad uno specchio, così da controllare l’esercizio ed evitare movimenti che potrebbero, invece, provocare delle problematiche anziché benefici.

Un esercizio interessante potrebbe essere quello di flettere la testa a destra e a sinistra, andando ad avvicinare l’orecchio alla spalla per almeno dieci volte. Si può cercare di aiutare il movimento con la mano, per poter raggiungere una lieve tensione dalla parte opposta del collo. Altro esercizio potrebbe essere quello della flessione della testa in avanti. Come si può svolgere? Davanti ad uno specchio, con le mani incrociate sopra la nuca, si va ad avvicinare la testa in avanti verso il petto. Si cerca di restare in tale posizione per almeno 10 secondi, avendo cura di mantenere sempre il busto diritto. Si può, poi, tornare nella posizione di partenza.

Interessante è anche la flessione del collo indietro, dove si va a flettere la testa all’indietro andando ad alzare il mento e cercando di mantenere la posizione per almeno dieci secondi. Si può, poi, tornare nella posizione iniziale ed andare a ripetere l’esercizio più volte.

Scritto da Erika Vettori
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come riconoscere e prevenire l’artrite reumatoide

Morte per mancanza di sonno, è possibile?

Leggi anche
Contents.media