Notizie.it logo

Ricette vegane: un valido alleato per la salute

ricette vegane

Quali sono le migliori ricette vegane e dove possiamo trovarle? Cerchiamo di fare chiarezza attraverso tale articolo.

Sono molte le ricette vegane che possono essere preparate con fantasia. Il vegan è un valido alleato per la salute e sempre più persone decidono di approcciarsi a questo stile così benefico.

Ricette vegane

Tanti libri di cucina, oppure riviste, ormai presentano tantissime ricette vegane. Si parte dagli antipasti, andando poi ai primi e ai secondi, passando poi in rassegna contorni e dolci. Tutto è buono per evitare nel modo più assoluto alimenti di origine animale. Facendo un giro sul web, inoltre, possiamo facilmente renderci conto di quante ricette anche online possiamo trovare, suddivise per categorie e genere. Esiste davvero l’imbarazzo della scelta. Cerchiamo, adesso, di conoscere meglio il veganesimo in generale.

Si tratta di un modo di vivere che non considera soltanto il rapporto con il cibo.

Il vegano imposta la sua vita non utilizzando nessun tipo di prodotto che proviene dal mondo animale. Un esempio? La lana nei vestiti, ma non solo. Contrariamente a ciò che si può pensare, il termine veganesimo non è proprio nuovissimo. E’ stato coniato in Inghilterra intorno alla metà del 1900. Al tempo, infatti, sorse un importante dibattito tra coloro che erano vegetariani, se considerare o meno buona l’abitudine di consumare prodotti a base di latte. Si sono, quindi, create con il tempo due correnti: le persone più radicali hanno pensato di evitare tutto ciò che si basa sull’origine animale. Altre, invece, hanno continuato ad utilizzare ad esempio uova e latte, evitando però carne e pesce.

Sarebbe totalmente sbagliato considerare il veganesimo nella sua sola accezione alimentare.

Il veganesimo, infatti, vuole escludere ogni forma di crudeltà e di sfruttamento verso gli animali. Promuove lo sviluppo e l’utilizzo di vari tipi di alternative che non considerano l’utilizzo di animali. Va da sé che si può considerare come una buona soluzione per risolvere gran parte delle problematiche ambientali, ma anche sociali, economiche, morali e sanitarie.

Esiste una grande diatriba tra persone che sono favorevoli al mondo vegan e a tra quelle che non lo sono. Coloro che non sono d’accordo sulla pratica vegana considerano l’impatto negativo che tale stile di vita può avere sulla salute. Eliminare la carne può andare bene, ma dobbiamo considerare che i vegani eliminano anche i latticini e le uova, ottime fonti di proteine nobili.

Per tale motivo, possono andare incontro a carenze proteiche, in quanto gli unici aminoacidi che introducono provengono dai legumi e, in parte, dai cereali e dai semi. Gli effetti sulla salute possono essere problematici ma, in ogni caso, anche benefici. Diverse pubblicazioni hanno cercato, negli ultimi anni, di evidenziare come la filosofia vegan possa mettere a riparo da alcune tipologie come il cancro, il diabete e le malattie cardiache. Eliminare carne e cibi grassi come il burro può essere benefico per diminuire i livelli di colesterolo nel sangue. Inoltre, sembra che la dieta vegan abbia un ottimo approccio nella prevenzione e trattamento del diabete.

Ricette vegane veloci

Vediamo, adesso, alcune ricette vegane veloci che possiamo preparare. Una di queste potrebbe essere la ricetta delle cotolette di finocchi impanate e fritte.

Si tratta di un piatto piuttosto semplice da preparare e anche molto gustoso. Per ciò che riguarda gli ingredienti, ci vorranno:

  • 2 finocchi
  • 130 ml di acqua
  • 100 g di pangrattato
  • 80 g di farina, meglio se integrale
  • olio per friggere
  • sale
  • pepe

Passiamo, adesso, alla preparazione e vediamone i passaggi.

  1. Andiamo a pulire bene i nostri finocchi, fino ad affettarli a fettine di circa mezzo cm di spessore. Facciamo bollire l’acqua in una pentola con un po’ di sale e andiamo a far bollire per un paio di minuti le fette di finocchi. Scoliamo e facciamo leggermente intiepidire.
  2. Nel frattempo, prepariamo una pastella con la farina integrale, un po’ di acqua, sale e pepe. Mescoliamo bene il tutto con una frusta.
  3. Facciamo scaldare in una padella grande abbondante olio per friggere e, quando sarà ben caldo, immergiamovi le nostre fettine panate.

    Cuociamole per tre o quattro minuti fino a che non saranno ben dorate. Scoliamole e facciamo assorbire l’unto in eccesso su carta assorbente da cucina. Servire poi ben caldo.

Ricette vegane Bimby

Le ricette vegane possono essere realizzate anche con l’uso del Bimby. Tutti ormai conoscono questo elettrodomestico così funzionale per la nostra cucina. Il Bimby non è soltanto un frullatore. Si tratta di un prodotto che impasta e cuoce, permettendo così di essere molto di più di un comune robot da cucina. Esistono moltissime ricette apposite, sia sui libri di cucina, sia in internet, perfette per l’uso di esso. Tali libri di cucina possono essere, ad esempio, acquistati in libreria, oppure sul web. Amazon mette a disposizione moltissimi titoli a tal proposito, spesso anche a prezzi concorrenziali. Il Bimby, ovviamente, si presta alla realizzazione di ricette vegane, ma non solo. Vediamone alcuni tra i più conosciuti.

  • Le ricette dolci del Bimby

Tale libro risulta essere una valida raccolta di moltissime ricette dolci che possono essere preparate con l’ausilio del Bimby. Scritto da Maria P, lo ritroviamo in vendita su Amazon ad un costo che si aggira sui 14 euro, in copertina flessibile. Vi sono ricette classiche, tradizionali, ma anche vegane.

  • Regionale Volume B – Ricettario Bimby

Anche questo volume è particolarmente interessante, in quanto offre un vastissimo repertorio di ricettario per l’uso del Bimby. Tale libro lo si può acquistare sempre su Amazon ad una cifra che va sui 30 euro. E’ davvero molto completo. Vi ritroviamo ricette della tradizione regionale italiana, ma non solo. Sono tutte suddivise per categorie e si tratta di un’edizione illustrata, per cui vi sono tantissime foto per aiutarvi passo passo nella realizzazione delle varie preparazioni.

  • Il grande libro del Bimby

Altro libro interessante è il seguente. Si chiama “Il grande libro del Bimby” e lo si trova in Amazon a circa 10 euro. Si tratta, quindi, di un prodotto piuttosto economico, ma molto funzionale. Contiene un ottimo ricettario per preparazioni molto veloci. Vi ritroviamo ricette di primi piatti, carne, pesce, zuppe, vari tipi di verdure e contorni, ma anche bibite e cocktails, pasticceria, torte salate e pizze, pane, gelati, sorbetti, creme, confetture e moltissimo altro ancora.

Ricette vegane dolci

Sono molteplici anche le ricette vegane dolci che possono essere preparate. Queste hanno spesso un sapore particolare, proprio perché gli ingredienti dei dolcetti vegani sono spesso differenti rispetto a quelli classici. Al posto di latte, uova e burro, infatti, vengono usati molteplici ingredienti dal gusto differente. Vediamo, adesso, alcune ricette a tal proposito. Ecco la ricetta di una semplicissima torta al limone.

Per ciò che riguarda gli ingredienti, avremo bisogno di:

  • 60 g di di farina integrale
  • 120 g di zucchero di canna grezzo
  • 270 ml di latte di riso o di soia (o di un qualsiasi latte vegetale)
  • 2 cucchiai di sciroppo di acero
  • 70 ml di olio di semi di girasole
  • mezza bustina di cremor tartaro
  • mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 1 limone
  • un pizzico di vaniglia in polvere
  • zucchero a velo.

Passiamo, adesso, alla preparazione del piatto in questione.

  1. Mettiamo in una ciotola la farina con lo zucchero di canna, assieme al lievito, al bicarbonato di sodio, alla vaniglia e alla scorza di mezzo limone, assicurandovi che essa non sia trattata. Mescoliamo con un cucchiaio di legno e aggiungiamo poi il latte vegetale, l’olio di semi di girasole, il succo di mezzo limone e lo sciroppo di acero. Mescoliamo bene fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.
  2. Prendiamo una tortiera da 20 cm di diametro e versiamovi l’impasto. Cuociamo in forno statico a 180°C per circa 40 minuti. Successivamente, sforniamo e facciamo ben raffreddare. Decoriamo a piacere con una spolverata di zucchero a velo e con la scorza di mezzo limone.

Passiamo in rassegna, adesso, un altro tipo di ricetta di dolcetti rigorosamente vegan. Sono dei dolcetti senza burro, aromatizzati al limone. Scopriamone gli ingredienti e la preparazione.

Per ciò che riguarda il necessario, ci vorranno:

  • 50 g di farina, meglio se integrale
  • 30 g di farina di mais
  • 80 g di burro di soia
  • 50 g di zucchero di canna grezzo
  • 1 pizzico di cremor tartaro
  • 1 limone
  • sale

Vediamo, adesso, come si fa a prepararli.

  1. In una ciotola riuniamo gli ingredienti secchi. Prendiamo, quindi, la farina integrale, quella di mais, il lievito, lo zucchero di canna, sale, scorza di limone grattugiata. Aggiungiamo il succo di limone e il burro di soia. Mescoliamo bene e avvolgiamo in pellicola, avendo cura di far riposare in frigo per almeno trenta minuti, proprio come si fa quando si prepara una pasta frolla.
  2. Togliamo dal frigo e stendiamo la nostra pasta frolla in una sfoglia di circa 5 mm. Otteniamo dei biscotti tondi. Foriamo il centro di ogni biscotto e cerchiamo di allargare il buco per ottenere una ciambellina. Mettiamo il tutto su una teglia foderata di carta forno e mettiamo poi in forno a 180°C per 13 minuti o un quarto d’ora. Dopodiché, sforniamo e facciamo raffreddare prima di servire.

Questi sono soltanto alcuni degli innumerevoli dolci o torte che possiamo pensare di preparare in modo vegan. Abbiamo visto che esistono davvero tantissimi libri di cucina o comunque riviste di ricette che possono fare al caso proprio. Facendo un giro su internet troviamo davvero molte preparazioni che possono essere per noi.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.