Perché è importante rispettare l’orario dei pasti?

Rispettare l'orario dei pasti accelera il metabolismo, aiuta a dimagrire e evita l'insorgere di malattie gravi

Non tutti sanno che rispettare l’orario dei pasti è importante tanto quanto la scelta di un pasto bilanciato e nutriente. Per avere un’alimentazione equilibrata, ma anche per dimagrire, rispettare gli orari dei pasti è fondamentale.

Rispettare l’orario dei pasti è importante?

Tutti noi conduciamo una vita frenetica dove si ha poco tempo per cucinare e per mangiare, dove capita di saltare i pasti, di ritardarli o di mangiare quando capita. Tutto questo ha delle grosse ripercussioni sulla nostra salute e il nostro benessere.

Focalizzarsi esclusivamente su cosa mangiare e su quali nutrienti inserire nella nostra dieta, non prendiamo mai in considerazione l’orario dei pasti. In realtà studi recenti hanno dimostrato come mangiare a una determinata ora piuttosto che a un’altra può fare una grande differenza, sia nella capacità di digerire che nella capacità di metabolizzare i nutrienti.

Rischi

L’organismo ha un suo orologio biologico interno, formatosi grazie alle nostre abitudini, e aspetta il cibo in determinate ore. Il corpo si prepara già una o due ore prima del pasto a ricevere il cibo e se ciò non avviene, le conseguenze possono essere importanti per la nostra salute.

Si viene così a creare un disincronismo fra l’attesa del pasto e il pasto vero e proprio. Questo può portare, sul lungo periodo, a problemi di salute gravi.

si possono sviluppare infatti problemi psicologici, malattie cardiovascolari, pressione alta, diabete e obesità.

Orari dei pasti

Secondo diversi studi ci sono degli orari migliori di altri per fare un determinato pasto. Per la colazione l’orario migliore è quello tra le 7 e le 8 del mattino. Questa è una fase in cui il nostro corpo si sta svegliando e tende a bruciare più velocemente le calorie fornite. La colazione ottimale deve fornire il 20% delle calorie giornaliere totali e non dovrebbe mai essere saltata.

Lo spuntino di metà mattina andrebbe consumato tra le 10:30 e le 11 del mattino e dovrebbe fornire il 10% delle calorie totali.

Il pranzo dovrebbe essere consumato intorno alle 13 e dovrebbe fornire un apporto calorico del 30% del totale.

Lo spuntino di metà pomeriggio dovrebbe avvenire tra le 17 e le 18, mentre la cena tra le 20 e le 21. Anche in questo caso, 10% delle calorie per lo spuntino, 30% per la cena. La cena deve sempre essere un pasto leggero e non deve contenere sostanze eccitanti come tè o caffè.

Vantaggi

Rispettare l’orario dei pasti può apportare molti benefici. Per esempio, aiuta a dimagrire e a perdere più peso rispetto al caso in cui si salta o si ritarda un pasto, perché il metabolismo aumenta e si bruciano più calorie. In secondo luogo si prevengono problemi digestivi, cardiocircolatori e di insonnia.

Scritto da Renata Tanda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Farmacie online: trend di vendite positivo, ecco i prodotti più richiesti

Dieta mediterranea “verde”: i benefici e come seguirla

Leggi anche
  • La correlazione tra alimentazione e memoriaAlimentazione e perdita di memoria: la correlazione

    Scopriamo la correlazione tra alimentazione e salute cerebrale. Quali sono gli alimenti nocivi che influiscono sulla perdita di memoria?

  • fruttoDatteri contro ictus e colesterolo alto

    I datteri sono dei frutti in grado di regalare grandi benefici a chi soffre di colesterolo alto, inoltre sono utili anche per prevenire gli ictus.

  • dieta alzheimerLa dieta contro l’Alzheimer per prevenire la malattia degenerativa

    La dieta contro l’Alzheimer non prevede il consumo di superlacolici e carne rossa, ma predilige invece il consumo di acqua, verdure e legumi

  • Dieta Virginia Raffaele: i segreti della sua formaDieta Virginia Raffaele: i segreti della sua forma

    La dieta di Virginia Raffaele è semplice da seguire e ricca di benefici. Scopriamola insieme, nei paragrafi che seguono.

Contents.media