Salvia per il viso: quali sono i benefici che si possono sfruttare

La salvia è ricca di benefici per la bellezza e per la salute della pelle. Scopriamo come sfruttarla nel migliore dei modi.

La salvia è un ingrediente molto utilizzato in cucina, ma in realtà si tratta anche di un prodotto che regala un gran numero di benefici all’organismo. Sono numerosi i benefici cosmetici della salvia e infatti può essere sfruttata per migliorare salute e aspetto della pelle.

Salvia contro le rughe

La salvia è ideale per proteggere la pelle e per prevenire la formazione delle rughe e degli inestetismi causati soprattutto dall’azione dei radicali liberi. Il potere antiossidante della salvia è quindi molto importante e tiene a bada segni dell’invecchiamento che comprendono anche le macchie sulla pelle.

Questa pianta è particolarmente ricca di Vitamina A e quindi aiuta anche la rigenerazione cellulare quotidiana andando a minimizzare e a ritardare l’isorgenza delle rughe.

Per sfruttarne i benefici potete utilizzare l’olio essenziale di salvia sul contorno occhi dove spesso l’età lascia i suoi segni.

Salvia per la pelle grassa

La salvia è ottima per tutti coloro che hanno la pelle grassa. Questa aiuta a regolare la produzione di sebo e proprio per questo è in grado di migliorare l’aspetto e la salute della pelle più grassa. Per sfruttarne i benefici basta semplicemente realizzare un tonico facendo bollire un cucchiaio di salvia in 250 ml di acqua.

Lasciate poi riposare per 30 minuti e filtrate il tutto. Dopo aver lasciato raffreddare, tamponate sul viso.

Salvia contro acne e psoriasi

Le proprietà antibatteriche della salvia sono in grado di prevenire le infezioni che possono colpire la pelle. Questa pianta possiede proprietà antisettiche e antinfiammatorie che sono utili per curare l’acne e per alleviare i sintomi della psoriasi e degli eczemi.

Per sfruttare questi benefici vi consigliamo di realizzare un semplice infuso di salvia mettendo qualche foglia a bollire in acqua.

Lasciate riposare qualche minuto e poi utilizzate del cotone per tamponare le zone della pelle colpite dal problema.

Scritto da Elisa Cardelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tisana al luppolo, una bevanda calmante

Vitamina B12 bassa: le cause e come intervenire

Leggi anche
Contents.media