Notizie.it logo

Semi di chia: consumarli e integrarli nell’alimentazione

semi di chia

I semi di chia sono particolarmente preziosi per la nostra salute. Vediamo come consumarli. Come possiamo integrarli nella propria alimentazione?

I semi di chia sono particolarmente preziosi per la nostra salute. Vediamo come consumarli. Come possiamo integrarli nella propria alimentazione? Ecco, inoltre, alcune semplici ricette che possiamo preparare comodamente a casa.

Come consumare i semi di chia

In primo luogo, per consumare i semi di chia, si consiglia sempre di metterli in ammollo. In realtà, è possibile utilizzarli anche senza ammollo ma, in genere, è consigliabile sempre metterli in acqua per almeno 15 minuti. Questi semi, infatti, hanno una grande capacità idrofila. Questi semi, se vengono ingeriti senza essere messi in ammollo, potrebbero causare disidratazione, poiché potrebbero assorbire direttamente l’acqua che è presente nel nostro corpo. Tali semi sono molto importanti, in quanto apportano vitamine, sali minerali, fibre e anche omega 3 o 6. Vi sono, inoltre, alche molti antiossidanti.

Risultano essere validi sostituti delle uova: sono, infatti, un alimento addensante che potrebbe essere usato per la vostra alimentazione vegan. Come si fa a renderli sostituti dell’uovo? basta mettere un cucchiaio di semi per circa 50 ml di acqua.

Li lasciamo a riposo una mezz’ora e poi li usiamo come da ricetta. 80 ml di gel corrispondono a circa un uovo. Possiamo direttamente aggiungerli nelle zuppe, nelle minestre, nello yogurt, oppure per preparare il pane.

Come integrarli nell’alimentazione

Vediamo, adesso, come integrarli nell’alimentazione. I semi di chia si prestano a numerose ricette dolci e salate. Possiamo, inoltre, realizzare gustose bevande e frullati con questi preziosi alimenti. Possiamo integrarli assieme alla frutta fresca. Se, specialmente, siete abituati a consumare la frutta fresca a colazione, potreste realizzare una gustosa macedonia, andando ad aggiungere i semi di chia al suo interno. Non solo: è possibile realizzare una particolare marmellata, magari creata lì per lì.

Essendo senza cottura, però, vi durerà soltanto per un paio di giorni. Prendiamo 500 g di frutta e due cucchiai di semi di chia, interi o macinati, a vostra scelta. Aggiungiamo poco succo di limone, frulliamo il tutto e fate addensare la vostra marmellata per qualche ora nel vostro frigorifero.

I semi di chia possono essere utili anche per realizzare budini, pudding e quant’altro. Possiamo aggiungerli al muesli per la colazione, oppure potrete usarli, ad esempio, in abbinamento a ricette che prevedano la presenza di altri semi come quelli di papavero. Invece dei semi di chia, inoltre, è possibile realizzare dei germogli, che verranno aggiunti ai piatti che desiderate.

Dovete mettere i semi di chia in un germogliatore e risciacquarli ogni 12 ore. Se non avete il germogliatore, va benissimo anche un colino. Ricordiamo di non lasciarli mai in ammollo, poiché altrimenti si andrebbe a formare la gelatina. In poco tempo avrete i germogli di chia, che potrete aggiungere alle vostre insalate.

Ricette

Che tipi di ricette possiamo realizzare con i semi di chia? Questi si prestano per preparazioni dolci e salate. Vediamone alcune. Possiamo realizzare delle barrette fatte in casa, che sono uno snack pratico, veloce e salutare. Abbiamo bisogno di un mixer e di uno stampo a forma rettangolare.

Poi un po’ di frutta secca. Prendiamo, ad esempio, 250 g di datteri, 50 g di mandorle, 150 g di anacardi, 3 cucchiaini di semi di chia, 80 g di cacao in polvere e qualche cucchiaio di acqua.

Andiamo a tritare la frutta secca nel mixer, uniamo poi il cacao, i semi di chia e poca acqua, che servirà per andare ad ammorbidire il composto. Andiamo a stendere il composto in una teglia per dolci, sopra della carta da forno. Diamo noi alla barretta la forma che vogliamo, mettiamo per un’ora in freezer e le nostre barrette saranno pronte.

Un altro tipo di ricetta può essere il budino: abbiamo bisogno di una tazza di latte di soia, o di mandorla, o di riso, 2 cucchiai di semi di chia, 1 cucchiaino di cannella in polvere e uno di vaniglia. Prendiamo dei barattolini di vetro e mettiamoci assieme il latte e i semi di chia.

Mescoliamo bene con il cucchiaio e aggiungiamo gli altri ingredienti. I semi dovranno salire su in superficie. Lasciamo riposare in frigorifero per una notte e poi potremo mangiare il dolce il giorno dopo.

I semi di chia non sono soltanto consigliati per ricette dolci, ma anche salate. Potremo realizzare delle gustose insalate, con tutti gli ortaggi che desiderate e, successivamente, unire qualche cucchiaio di semi di chia a vostro piacimento.

Infine, esiste anche la possibilità di realizzare una bevanda dissetante ai semi di chia. Tutto ciò di cui avete bisogno, per realizzare quella che si chiama “chia fresca” sono 100 g di semi di chia, 2 litri di acqua, 100 g di zucchero grezzo di canna, o di sciroppo d’acero o di malto, 100 ml di succo di limone o di lime. Andiamo ad immergere i semi per circa un’ora in acqua, per farli ben ammorbidire. Dobbiamo poi aggiungere il succo di un limone o di un lime biologico e poi lo zucchero.

Andiamo a mescolare bene e la nostra bevanda dissetante è pronta.

© Riproduzione riservata
Leggi anche