Suffumigi: cosa sono e proprietà benefiche

Cosa sono i suffumigi e perché si fanno? Si tratta di un rimedio molto antico, utile per risolvere raffreddore, mal di gola e tosse

Conosciamo meglio i suffumigi e vediamo cosa sono. Vengono molto utilizzati per curare le sintomatologie per il raffreddore e per la tosse. Vediamo meglio come farli.

Suffumigi cosa sono

Si tratta di una pratica che ha origini antiche, che consiste nell’uso di fumi o vapori per scopo terapeutico o disinfettante, che vengono così inalate dalla persona malata.

La persona mette una data sostanza in infusione e si va a coprire il capo con un panno, per impedire al vapore di fuoriuscire.

Rimarrà, così, a bocca aperta a respirare i fumi che provengono dal recipiente. In genere, si fa tutto ciò per intervalli di circa due minuti, per poi riprendere a respirare normalmente l’aria ambientale. Si ripete, poi, il tutto per altre due o tre volte. Vengono chiamate spesso anche con il nome di fumente e sono un rimedio naturale molto benefico, utilizzato fin dai tempi più remoti.

Advertisements

Suffumigi per raffreddore

I suffumigi per il raffreddore sono utili in caso di congestione nasale, starnuti ripetuti e naso chiuso. In caso di forte raffreddore, i suffumigi all’eucalipto possono rappresentare una soluzione molto valida, che può comunque essere utile anche in caso di male alla gola. E’ necessario usare, in questo caso specifico, l’olio essenziale di eucalipto, assieme al bicarbonato di sodio, oppure in sua sostituzione. In genere, ne bastano davvero pochissime gocce per avere un ampio beneficio: quattro o cinque possono bastare per un litro di acqua.

Sono benefici soprattutto di sera, per conciliare anche il sonno.

Un altro rimedio molto valido per il raffreddore, ma più genericamente per malesseri invernali come anche il mal di gola, è il suffumigio al tea tree oil. Si tratta, come noto, di un prodotto che vanta molte proprietà curative. Si può, contro i sintomi dell’influenza, versare qualche goccia di questo olio essenziale in acqua bollente, versando il tutto direttamente nella pentola e andando così ad inalare il vapore.

Suffumigi per tosse

I suffumigi sono benefici non solo per il raffreddore o mal di gola, ma possono essere utili anche in caso di tosse, secca o grassa. Vediamo come. Il bicarbonato di sodio può essere un eccellente rimedio in caso di tosse. Realizzarlo è molto semplice. E’ sufficiente mettere a bollire un po’ di acqua con del bicarbonato e, successivamente, andare ad inalare il vapore della preparazione ottenuta. I suffumigi al bicarbonato, però, oltre a curare la tosse, spesso sono utili anche per pulire la pelle del viso, aiutando la rimozione dei punti neri e dei brufoli.

Il fumento è utile per gli attacchi di tosse.

Il vapore, infatti, riesce a fluidificare il muco, aiutandone l’eliminazione. E’ vero che, probabilmente, almeno a livello iniziale si avrà una tosse più grassa, cioè più produttiva. Ciò però aiuterà a sentirsi meglio. Oltre al bicarbonato, uno dei rimedi migliori per la tosse è il suffumigio al sale marino. Si ottiene nella stessa modalità, ovvero facendo bollire l’acqua e unendo un po’ di sale marino grosso.

Scritto da Erika Vettori
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come curare il ginocchio con l’argilla verde

Ossigenoterapia: il trattamento per la cura di viso e corpo

Leggi anche
Contents.media