Notizie.it logo

Tappo di cerume nell’orecchio: cause, sintomi e rimedi naturali

tappo di cerume

Il tappo di cerume si può formare nelle nostre orecchie quando la sostanza chiamata cerume è troppa. Come eliminarlo del tutto?

Il tappo di cerume si può formare nell’orecchio per cause particolari. Non è certo una condizione grave e non è riconducibile ad una malattia, anche se può essere molto fastidioso. Cerchiamo di conoscere i suoi sintomi e vediamo come si può curare con rimedi naturali.

Tappo di cerume

Il tappo di cerume riguarda un’ostruzione a livello dell’orecchio: qui vi si crea un accumulo di sostanze nel canale uditivo esterno. Per motivi igienici o patologici, il cerume non riesce a scendere verso il padiglione esterno e rimane quindi lì, ad ostruire il condotto uditivo. In condizioni normali, la peluria del canale uditivo permette che il cerume scenda dall’interno verso l’esterno, impedendo così che essa ristagni nel condotto. Ma se il secreto è troppo abbondante, oppure non riesce a scorrere bene verso l’esterno, si va appunto a formare il tappo di cerume.

E’ normale, quindi, che si formi il cerume nelle orecchie: non è normale, invece, che esso ristagni.

Il cerume è naturalmente prodotto dalle nostre ghiandole sebacee e serve per mantenere il nostro orecchio umido e per evitare l’entrata di particelle dannose, come l’acqua, la polvere o batteri. E’ composto principalmente da cheratina, ma anche da acidi grassi saturi ed insaturi a lunga catena, oltre a piccole dosi di colesterolo. Inoltre, contiene anche un enzima, ovvero una sostanza proteica chiamata lisozima. Essa ha proprietà antibatteriche, in quanto conferisce al cerume delle proprietà antimicrobiche, dove permette di distruggere le sostanze che costituiscono la parete batterica.

Le cause per cui se ne forma troppo o non riesce ad uscire bene dal condotto sono molteplici: si va dalla semplice cattiva pulizia alla troppa acqua presente nell’orecchio. La presenza di protesi o apparecchi acustici favorisce la formazione del cerume, così come alcune patologie tipo la stenosi o l’otite.

Il pulirsi le orecchie con i classici cotton fioc, purtroppo, non è una buona abitudine. Essi, infatti, favoriscono lo scivolamento del cerume ancora più in basso, evitando la fuoriuscita di esso e andando a peggiorare la situazione. Sono, quindi, sempre vivamente sconsigliati per ovvi motivi. Per pulire le orecchie, bastano le mani, acqua e sapone. Per ciò che riguarda l’asportazione del cerume, si possono usare rimedi naturali oppure chiedere consiglio al medico. L’otorino, ad esempio, utilizza un particolare attrezzo per togliere il cerume in eccesso in pochissimi attimi.

Tappo di cerume: i sintomi

Anche i sintomi collegati al tappo possono essere molteplici. In genere, si ha la sensazione di avere l’udito “ovattato”. Si riesce, quindi, a sentire un po’ meno rispetto al normale. Altri sintomi possono essere il male alle orecchie, ma anche un forte prurito interno può segnalare la presenza del tappo.

Poiché le orecchie interferiscono con il nostro equilibrio, si può avere anche un senso di vertigine. Infine, possono presentarsi acufeni, rimbombo della propria voce, sensazione di perdita di equilibrio.

Prevenire la formazione del tappo di cerume è senza dubbio utile. Ma come si fa? Dobbiamo ricordare di non usare cotton fioc, di pulire bene le orecchie dentro e fuori, di asciugarle bene una volta che sono bagnate.

Il miglior rimedio naturale

In condizioni fisiologiche, il cerume ci protegge dall’entrata di virus, funghi e batteri, oltre ad acqua e polvere. Quando, però, se ne forma troppo o quando questo non riesce ad uscire dal canale, si forma il tappo di cerume, che va appunto eliminato.

Il miglior rimedio naturale per il cerume è senza dubbio OtoBio: delle gocce auricolari che vengono direttamente instillate nel condotto uditivo.

Grazie all’azione dei suoi ingredienti naturali, permette di:

  • Pulire fino in profondità il canale uditivo
  • Rimuovere le infiammazioni che danneggiano l’apparato uditivo
  • Ricostruire le aree danneggiate
  • Rigenerare le cellule e ringiovanire l’apparato uditivo

OtoBio è un flacone di gocce composte da ingredienti completamente naturali. Questi oli agiscono immediatamente sul canale uditivo grazie alla loro particolare azione. Troviamo, ad esempio, l’olio di argan, da secoli utilizzato per la bellezza ma anche per il benessere delle persone, l’olio di mandorle dolci, nutriente ed addolcente. Presente, poi, l’estratto di foglie di salvia e l’estratto di gardenia, che idratano e sfiammano al contempo.

Il prodotto è molto semplice da usare, grazie al pratico dosatore:

  • Prendere una piccola quantità di olio
  • Versarlo direttamente nel canale uditivo
  • Lasciarlo agire per qualche minuto

A testimonianza di ciò, si possono trovare tantissime recensioni sul sito ufficiale di OtoBio.

Inoltre non ha controindicazioni o effetti collaterali, essendo completamente naturale e di rapida efficacia.

Per maggiori approfondimenti su OtoBio cliccate qui o sulla seguente immagine

OtoBio provalo adesso

Dato che si tratta di un prodotto esclusivo, non è acquistabile nelle farmacie o nelle erboristerie: non lo possiamo trovare nemmeno nei supermercati tanto meno su siti online quali Amazon e eBay. Esiste un solo modo per poter comprare il prodotto, è necessario collegarsi al sito ufficiale, compilare un modulo con i propri dati personali e inviare l’ordine.

L’articolo arriverà a casa vostra all’indirizzo pattuito in pochissimo tempo: non vi sono, inoltre, spese di spedizione i quanto sono gratuite e c’è anche la possibilità di pagare in contrassegno, ovvero alla ricezione del prodotto tramite corriere in modo rapido e sicuro.

Per maggiori informazioni sul tinnito alle orecchie, consigliamo la lettura del seguente articolo.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche