Tarassaco: ecco quali sono le proprietà e controindicazioni principali

Le proprietà benefiche del tarassaco sono davvero molte, infatti questa pianta è in grado di migliorare la salute di chi la utilizza.

Il tarassaco, conosciuto anche come dente di leone, è una pianta perenne che cresce spontaneamente soprattutto nelle zone montuose. Le proprietà del tarassaco sono davvero molte, infatti fin dall’antichità veniva utilizzata per via della sua azione diuretica e depurativa. Impariamo a conoscere meglio questa pianta e scopriamo quali sono tutti i buoni motivi per utilizzarla.

Proprietà del tarassaco

Le proprietà del tarassaco sono davvero numerose, infatti questa pianta è utilizzata fin dai tempi antichi per via della sua azione disintossicante. La pianta contiene infatti grandi quantità di acqua, zucchero, proteine, ma soprattutto è ricca di vitamine e sali minerali che migliorano certamente la salute di chi decide di assumerla.

Il tarassaco è una pianta che possiede delle proprietà depurative davvero importante e di conseguenza consente di eliminare le tossine presenti all’interno del corpo.

Questa azione deriva in particolare dalla tarassacina e dal tarasserolo, due principi amari che la contraddistinguono.

La pianta possiede anche delle importanti proprietà diuretiche, infatti stimola la diuresi e quindi è utile nel trattamento delle infezioni lievi delle vie urinarie. Si tratta di un rimedio che è molto sfruttato per combattere anche la ritenzione idrica e che quindi ha dei vantaggi persino per chi sta combattendo contro la cellulite.

Il tarassaco è una pianta lassativa e quindi ha un buon effetto contro la stitichezza.

Inoltre possiede anche la capacità di ridurre i livelli di colestrolo cattivo e di migliorare il sistema immunitario dell’organismo.

Controidicazioni

Il tarassaco è considerato sicuro, infatti il suo utilizzo non presenta degli effetti collaterali gravi. Nelle persone predisposte però l’assunzione di questa pianta causa delle reazioni allergiche a cui è bene fare attenzione.

Le controindicazioni del tarassaco sono importanti nel caso di calcoli biliari, malattie del fegato e ulcera. In tutti questi casi è essenziale evitare la sua assunzione per preservare il benessere.

Il tarassaco non deve essere assunto nel caso in cui si utilizzino delle terapie che possono portare iperkaliemia.

Scritto da Elisa Cardelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come fare la raccolta differenziata: consigli e suggerimenti

Forforo contro la stanchezza e lo stress: ecco i benefici del minerale

Leggi anche
  • rimedi naturali colesterolo trigliceridiI rimedi naturali contro colesterolo cattivo e trigliceridi alti

    Tra i rimedi naturali più efficaci contro il colesterolo cattivo e i trigliceridi ci sono il riso rosso fermentato, il carciofo e il tarassaco

  • rimediCome stimolare naturalmente la ricrescita delle gengive

    Per stimolare naturalmente la ricrescita delle gengive è possibile affidarsi ad alcuni rimedi naturali: ecco i tre migliori.

  • alimenti depurare fegatoI migliori alimenti che aiutano a depurare il fegato

    Ci sono tanti alimenti che aiutano a depurare il fegato e, tra essi, ci sono gli ortaggi a foglia verde, le mele, l’avocado e l’olio extravergine di oliva

  • foglia alloro ipertensione insonnia diabeteFoglia d’alloro per curare ipertensione, diabete e insonnia naturalmente

    La tisana a base di alloro è facile da preparare, contrasta l’insonnia, la febbre, l’ipertensione, l’aerofagia e anche il diabete

Contents.media