Tè kukicha: proprietà e controindicazioni

Cos’è il Tè kukicha? Scopriamone le proprietà e controindicazioni

Avete mai sentito parlare del Tè kukicha? Il tè Kukicha, detto anche tè Bancha, è una tipologia di the verde giapponese ricco di proprietà nutrizionali. Ecco i benefici e le controindicazioni.

Tè kukicha: proprietà e controindicazioni

Il Tè kukicha, sebbene in Giappone sia considerato uno dei meno pregiati, in realtà ha in sé potenti benefici nutrizionali e proprietà ottime per la salute. Questa tipologia di tè si ricava dalla potatura dei rametti e dei piccoli steli della pianta. Venne introdotto in Europa dal padre della macrobiotica, George Ohsawa, che lo denominò “tè di tre anni”. Questo nome fa riferimento all’età che deve avere la pianta da cui vengono spuntati i rametti che, per realizzare una variante di questo tè, vengono successivamente tostati.

Principalmente in Giappone, ma anche nelle restanti zone dell’Oriente, il tè kukicha viene consumato sia lontano che durante i pasti. In particolare a tavola questa bevanda benefica è molto efficace nel favorire la digestione, infatti se ne consiglia l’utilizzo specialmente durante pasti particolarmente pesanti. Gli orientali accompagnano al kukicha per lo più riso e verdure, ma le sue proprietà organolettiche lo rendono gradevole accanto a qualsiasi pietanza.

La composizione del kukicha è davvero ricca di sostanze benefiche: sali minerali come ferro, calcio, zinco, selenio, rame, manganese, potassio, fluoruro; vitamine C, B1, B2, niacina, vitamina A, teanina, catechine (polifenoli), flavonoidi, e aminoacidi. Come per tutti i tè verdi, anche il kukicha non subisce il processo di fermentazione tipico del tè nero, mantenendo così invariata la maggior parte dei componenti presenti al suo interno.

Ecco tutti i benefici e le proprietà del kukicha:

Migliora la densità ossea grazie all’alta quantità di calcio;

Ha un potente effetto rinvigorente;

Favorisce il riposo;

Riduce il colesterolo;

Migliora le funzioni del sistema cardiovascolare;

Dona forza ed energia;

Ha proprietà diuretiche ed ipoglicemizzanti;

È particolarmente indicato per chi ha problemi ai reni e per chi ha infiammazioni alla vescica;

Migliora le difese immunitarie;

Migliora il processo digestivo;

Rallenta il processo di invecchiamento cellulare.

Oltre a tutti questi benefici è molto importante la quasi totale assenza di teina, tanto da renderlo particolarmente adatto anche ai bambini.

Proprietà del tè kukicha: controindicazioni

Il tè kukicha, come detto, è una tipologia speciale di tè verde giapponese che presenta pochissima teina, quindi è adatto a qualsiasi età, orario e anche ai bambini. Il kukicha è ricco di benefici e proprietà, con il suo gusto, aromatizzato e delicato, non è necessario aggiungere zucchero. Quindi è davvero un alleato biologico per la nostra salute.

Essendo un prodotto privo di teina, il kukicha che non necessita di essere dolcificato perché già ottimo, non presenta particolari controindicazioni, ma in caso di soggetti affetti da patologie specifiche è sempre meglio rivolgersi al parere del medico prima dell’assunzione.

Il tè kukicha si trova in rametti essiccati che possono essere utilizzati tramite infusione. Si porta ad ebollizione l’acqua e si immerge circa un cucchiaio di the kukicha ogni mezzo litro di acqua, lasciandola sobbollire per altri 10 minuti. Una volta tolto dal fuoco, si lascia riposare per 15 minuti e si filtra.

Scritto da Chiara Sorice

Lascia un commento

D’inverno gli occhi lacrimano di più, 10 consigli per proteggersi

Sarah Ferguson, il dermatologo: “Sue parole su melanoma utili a tutti”

Leggi anche
Contentsads.com