Vene varicose: come migliorare la microcircolazione delle gambe

Stimolando la microcircolazione delle gambe è possibile eliminare il problema delle vene varicose. Vediamo come riuscirci in maniera perfetta.

Le vene varicose sono un problema per tutti coloro che stanno spesso nella stessa posizione (che sia in piedi o seduti) o che hanno problemi di microcircolazione. Il migliore dei modi per avere gambe perfette è seguire alcuni accorgimenti allo scopo di migliorare la circolazione sanguigna negli arti inferiori.

Vediamo come riuscirci in modo semplice ed efficace.

Vene varicose: come stimolare la microcircolazione

Il primo consiglio che vogliamo darvi consiste nel suggerirvi di non restare per troppo tempo seduti o in piedi. Assicuratevi di muovervi ogni 30 minuti in modo di favorire la circolazione delle gambe. Le vene varicose infatti sono legati a problemi di microcircolazione e questi possono essere evitati facendo attenzione a qualche particolare. Fate anche attenzione a non accavallare le gambe in maniera troppo frequente, infatti questa posizione provoca problemi alla circolazione e provoca l’assunzione di una posizione scorretta che rischia di portare mal di schiena o dolore alle ginocchia.

Per quanto riguarda l’alimentazione, vi suggeriamo di preferire alimenti ricchi di potassio in quanto questo nutriente aiuta la circolazione. Consumate spesso frutta e verdura, in particolare scegliete succo di arancia perchè risulta ottimo per aiutare il cuore e per stimolare la circolazione sanguigna. Per stimolare la microcircolazione è possibile applicare prodotti naturali come l’aloe vera, questo rimedio è infatti capace di garantire una sensazione di sollievo e freschezza alle gambe ed allevia anche la pesantezza e il formicolio agli arti inferiori.

Suggeriamo anche di chiedere al proprio medico se si possono utilizzare dei prodotti farmaceutici come creme o unguenti.

Bevete molta acqua perchè l’idratazione è fondamentale per regolare la circolazione e ridurre l’ipertensione. Vi consigliamo anche di bere un infuso di biancospino almeno 5 giorni alla settimana perchè questa pianta contiene nutrienti utili per la circolazione sanguigna. Anche praticare sport in maniera regolare è fondamentale perchè l’allenamento stimola l’ossigenazione del sangue e regola il battito cardiaco.

Non è necessario praticare esercizi complessi, basta anche solo una camminata di 30 minuti ogni giorno per ottenere grandi benefici a livello di salute.

Scritto da Elisa Cardelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Quali sono le principali cause della porpora?

I broccoli aiutano a combattere il diabete di tipo 2?

Leggi anche
Contents.media