Vitamina b5 per avere una pelle sempre giovane: effetti e funzioni

La vitamina b5, come molte altre vitamine, ha degli effetti estremamente benefici sul nostro organismo, e in particolare sulla pelle. Come?

La vitamina b5 deriva da una sostanza che svolge funzioni eccezionali nei confronti della nostra pelle, rallentandone l’invecchiamento, mantenendola sana e vitale. Vediamo in che modo questo avviene.

Vitamina b5: cos’è e proprietà per la pelle

Abbiamo sentito spesso parlare della vitamina b5 come di pantenolo, e in effetti queste due sostanze sono legate perché la prima deriva dalla seconda – una volta assorbita dall’organismo.

Si tratta di una vitamina idrosolubile, e dunque viene assunta attraverso l’alimentazione, ma la b5 è anche presente in moltissimi cosmetici e creme che utilizziamo per la cura della nostra pelle (e anche dei nostri capelli).

Ma come mai è così importante? Anzitutto perché partecipa attivamente al metabolismo di grassi, proteine e carboidrati, e rappresenta inoltre un validissimo aiuto nei periodi di stress, stanchezza mentale dovuti a una vita troppo frenetica.

Vitamina b5: azione per la pelle

Adesso che abbiamo capito cos’è la vitamina b5 e le funzioni che svolge per il nostro organismo, vediamo nello specifico come si comporta nei confronti della nostra pelle.

La vitamina b5 o pantenolo svolge un ruolo importantissimo nella riepitelizzazione della nostra pelle: ciò significa che quando l’epidermide è lesa o ferita, l’assunzione o l’uso di vitamina b5 velocizzerà il processo di guarigione.

Questo avviene grazie alla sua capacità di stimolare quelli che si chiamano fibroblasti, ovvero le cellule della nostra pelle. In questo modo, si capirà, è una grande alleata contro l’invecchiamento della pelle, lo rallenta mantenendola sempre elastica: il collagene, l’acido ialuronico, rimanendo attivi e numerosi rendono la pelle sempre visibilmente giovane.

A proposito di bellezza della nostra pelle, la vitamina b5 pare avere anche una grande funzione per evitare la formazione di acne.

I giovani, che più sono soggetti a questo disturbo del derma, spesso ne soffrono a causa di una dieta poco equilibrata e variegata, e soprattutto povera di questa vitamina. Le due cose potrebbero dunque essere collegate e infatti la cura a base di vitamine li aiuta a ridurre il problema.

Vitamina b5 per la pelle: alimentazione e cosmesi

Come anticipato, la vitamina b5 è idrosolubile e dunque va assunta attraverso l’alimentazione. I cibi più ricchi in assoluto che dovremmo assumere in caso di carenza, sono senz’altro i legumi, l’uovo, il lievito di birra, nonché il fegato di alcuni animali come i bovini e i suini.

Per un’azione più diretta sulla pelle, il pantenolo ovvero la vitamina b5 viene spesso utilizzato anche all’interno di cosmetici e creme dalla funzione lenitiva ed emolliente. Queste creme hanno anche un effetto molto idratante ed elasticizzante per l’epidermide, e sono ottime e protettive anche nei casi in cui la nostra pelle sia danneggiata.

Scritto da Francesca Iodice
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sciroppo d’agave: i principali benefici

Olio di ginepro fai da te: come realizzarlo a casa correttamente

Leggi anche
Contents.media