Notizie.it logo

Zenzero: usi per ottenere rapidamente effetti dimagranti

zenzero

Lo zenzero è una pianta che possiede notevoli effetti dimagranti. Può essere consumato in modo molto gustoso. Vediamo tutte le informazioni a riguardo

Lo zenzero è una pianta erbacea che possiede diversi effetti benefici. Le sue proprietà intrinseche facilitano la digestione, aiutano nella cura del dolore alle articolazioni, prevengono il virus influenzale. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

Zenzero

La cultura medica e la ricerca scientifica internazionale degli ultimi anni hanno messo in luce l’importanza e l’efficacia dell’uso di questa pianta. Dietologi ed omeopati inseriscono quasi sempre lo zenzero nelle diete dimagranti. Gli effetti benefici sono legati ad una sostanza che esso contiene: il gingerolo, dotato di qualità termogeniche che aumentano il livello della temperatura corporea e della pressione. L’innalzamento della temperatura corporea modula i meccanismi metabolici, accelerandoli. Maggiore è la velocità del metabolismo, maggiore è la capacità di bruciare grassi ed evitare che i carboidrati vadano a depositarsi nel tessuto adiposo.

In questo modo dimagrire diventa più semplice.

Può essere acquistato in erboristeria o in farmacia.

Assunzione

I medici consigliano, in ogni caso, quantità ridotte, rispettando le linee guida della dieta che è stata prestabilita. Inoltre, per mantenere alta la velocità del metabolismo è indispensabile fare molta attività sportiva. In altre parole: lo zenzero innesca un processo dimagrante che raggiunge il massimo risultato solo con la conduzione di uno stile di vita sano.

Controindicazioni

Ci sono dei casi in cui quest’erba non può essere adoperata. Coloro che sono allergici al gingerolo devono evitare tassativamente l’assunzione. Altre condizioni cliniche da tenere sotto controllo sono i calcoli biliari ed il diabete. Non ci sono particolari controindicazioni per le donne in stato di gravidanza.

Infine, l’uso eccessivo di zenzero comporta alcuni effetti collaterali come mal di pancia, nausea, vomito, diarrea.

Come già accennato precedentemente, produce effetti dimagranti soltanto se il suo utilizzo è collegato ad una dieta alimentare- stabilita da un medico- e alla pratica quotidiana di attività fisica e sportiva.

Consumazione

Lo zenzero può essere consumato in diversi modi.

Per cominciare, è possibile mangiare direttamente la radice in quanto commestibile. Questo uso è consigliato alla fine del pranzo o della cena, perché lo zenzero facilita la digestione e il corretto funzionamento dell’apparato gastro-intestinale. Conviene ricordare che in caso di febbre o di influenza, lo zenzero consente l’espulsione del catarro.

Può essere anche grattugiato. Questa soluzione è molto pratica. Per conservare lo zenzero grattugiato è necessario riporlo nel frigorifero. Il tempo di conservazione non deve superare le quattro settimane. Alcuni cuochi consigliano di impiegarlo sulla pasta come il peperoncino. Altri propongono invece di usarlo grattugiato o tritato per preparare la panna o le salse.

Centrifuga di zenzero

Questa radice può essere anche centrifugata. Questo modalità è ideale qualora si voglia perdere peso, depurare l’apparato gastro-intestinale e agevolare la minzione.

Aggiungendo una piccola porzione della sua radice ad un frullato di frutta o di verdura, sarà possibile aumentare il senso di sazietà e portare l’indice glicemico a livelli normali.

Per preparare ottimi frullati è necessario utilizzare una centrifuga. E’ possibile acquistarla su Amazon. Il prodotto più versatile è l’estrattore e centrifuga di Aickon.

Ricette

Non essendoci particolari controindicazioni, lo zenzero può essere consumato giornalmente per il dimagrimento. La quantità pro die che i dietisti consigliano varia dai 15 ai ai 50 grammi.

Decotto depurativo

Una prima ricetta che può essere presa in considerazione è il decotto depurativo a base di zenzero. Esso può aiutare a velocizzare il metabolismo e portare ad un conseguente dimagrimento. Per la preparazione, si consiglia di tagliare a fette zenzero e limone (200 gr di entrambi), immergere in acqua fredda e far bollire per cinque minuti circa.

Successivamente conviene lasciar riposare il preparato per l’infusione circa 15 minuti. Alla fine il contenuto va filtrato. Il decotto, solitamente, si beve all’inizio della giornata, prima della colazione oppure prima della cena. Per renderlo più saporito si possono inserire delle spezie, la più consigliata è la cannella.

Possono essere utilizzati anche chiodi di garofano e alloro. Per preparare una tisana sono necessari 15 grammi di zenzero, 50 chiodi di garofano integri, 20 foglioline di alloro e dell’acqua. Miscelare le diverse erbe e spezie in un bollitore, riscaldare lentamente per un’ora. Prima di consumare la tisana occorre filtrarla.

Tisana con zenzero

Alternativamente, è possibile preparare una buona tisana. Sono necessari 2 bicchieri di acqua calda, 7 fette di zenzero e un pezzo di cannella.

Il preparato deve rimanere in infusione per un po’ di tempo. Per gustare questa bevanda durante la giornata, è possibile travasarla in un recipiente vuoto da portare a lavoro o fuori casa.

Un’altra possibilità, soprattutto per coloro che sono sempre di corsa, è quella di acquistare tisane di zenzero già pronte. Sono disponibili in commercio. In modo particolare, consigliamo “Yogi Tea Zenzero“, disponibile su Amazon.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche