Acido mandelico: a cosa serve, proprietà e benefici

Scopriamo a cosa serve e quali sono i motivi principali per utilizzare l'acido mandelico a livello cosmetico sfruttando le sue proprietà.

L’acido mandelico è un prodotto che deriva dall’estratto di mandorle amare e rappresenta un rimedio straordinario a livello cosmetico. Nel presente, questo acido è impiegato nella realizzazione di sieri e creme che rendono la pelle perfetta.

Acido mandelico: a cosa serve

L’acido mandelico in passato era utilizzato per trattare le infezioni alle vie urinarie per via delle sue straordinarie proprietà antibatteriche. Dall’inizio degli anni Settanta però questo prodotto ha iniziato ad essere sfruttato soprattutto a livello cosmetico. Ancora oggi l’acido mandelico è impiegato per realizzare creme e sieri mirati proprio alla cura della pelle.

I benefici dell’acido mandelico

Questo prodotto cosmetico vanta un gran numero di benefici per la pelle.

Essendo molto delicato, l’acido mandelico è perfetto anche per la pelle particolarmente sensibile. Nonostante questo, esso resta un ottimo esfoliante per la cute ed è capace di rimuovere in modo rapido le cellule morte della pelle.

Un altro beneficio dell’acido mandelico sta nella sua grande azione antimicrobica e antimicotica, necessarie entrambe sia per proteggere la pelle dall’azione dei microorganismi, sia per ridurre le infiammazioni.

Le proprietà dell’acido mandelico

In ambito cosmetico, la principale proprietà dell’acido mandelico consiste nella sua capacità di esfoliare la pelle delicatamente. Applicato sulla cute, questo prodotto è utile per levigare e migliorarne l’aspetto già dopo poche applicazioni. L’impiego dell’acido mandelico è molto vasto e spazia dal campo dermatologico per trattare l’acne al campo medico estetico nell’ambito del peeling chimico.

Le proprietà protettive per la pelle dell’acido mandelico sono numerose e rendono questo prodotto perfetto per chiunque.

Il suo impiego regala anche proprietà anti-infiammatorie molto interessanti e per tale azione è molto apprezzato.

Questo prodotto, rispetto all’acido glicolico, ha un potere penetrante maggiore e quindi risulta più efficace. Inoltre, trattandosi di un prodotto non fotosensibile, è possibile applicarlo sulla cute in ogni periodo dell’anno ottenendo sempre un risultato perfetto.

Scritto da Elisa Cardelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ansia da esami? 3 consigli per superare al meglio la sessione d’esame

Mal di schiena: cause, sintomi e rimedi

Leggi anche
  • errori5 errori da evitare per non perdere l’abbronzatura

    Per mantenere l’abbronzatura a lungo è fondamentale evitare di commettere questi 5 errori: solo così resterete abbronzate a lungo.

  • abbronzaturaCome mantenere l’abbronzatura dopo l’estate: 7 rimedi naturali

    Mantenere l’abbronzatura dopo l’estate non è mai stato così facile: ecco quali sono i migliori 7 rimedi naturali.

  • soleI segreti naturali per un’abbronzatura perfetta

    Preparare la pelle all’esposizione al sole è fondamentale per riuscire ad ottenere un’abbronzatura davvero perfetta: scopriamo i segreti da seguire.

  • skincareUna skincare a tutto benessere per una pelle sana e curata
Contents.media