Ageusia: tutte le cause, i sintomi e quando preoccuparsi

L'ageusia, ovvero la perdita del gusto parziale o totale, può essere scatenata da diverse cause e dipendere da altri organi colpiti.

Vi è mai capitato di assaggiare il vostro piatto preferito e non riuscirne a captare bene il sapore o di non avvertirne totalmente il gusto? Ecco, in quel caso si tratta di ageusia: un disturbo che può avere alla sua base cause diverse e può manifestarsi con vari livelli di gravità.

Ageusia: cos’è e cause

L’ageusia è definita come un vero e proprio deficit del gusto. E’ possibile distinguere tra una riduzione della sensibilità gustativa (ipoageusia) e una alterazione di quest’ultima (disgeusia). L’oridine di questo deficit può dipendere da diverse motivazioni, e i sintomi possono essere ridotti e durare poco tempo oppure aggravarsi man mano fino ad arrivare alla perdita del gusto. Vediamo quali possono essere le cause scatenanti l’ageusia:

  • Infezioni alla lingua e alle vie respiratorie: raffreddore, sinusite e rinite, stomatite, tabagismo, herpes
  • Polipi nasali
  • Otite
  • Ansia
  • Tumori
  • Covid-19
  • Carenza di zinco e niacina
  • Sindrome di Cushing
  • Ipotiroidismo
  • Insufficienza renale o epatica
  • Diabete mellito
  • Sclerosi multipla
  • Risposta alla radioterapia
  • Risposta ai farmaci

Insomma, l’elenco è molto lungo e le cause possono essere di diversa natura: infettiva, ormonale, neurologica, virale, anche psicologica.

Sintomi

A seconda delle cause alla base dell’ageusia si possono manifestare sintomi diversi alla sola mancanza del senso del gusto. Quest’ultimo può infatti essere associato ad assenza di olfatto, cefalea, febbre, secchezza orale, acidità di stomaco, stanchezza e malessere generalizzati.

Trattamento

In genere l’ageusia tende a sparire autonomamente una volta guariti dalle altre patologie e dunque dalle cause che la provocano. Tuttavia, quando la perdita del gusto diventa cronica e non sembra migliorare è necessario contattare il proprio medico otorino laringoiatra per sottoporsi alle dovute cure specialistiche.

Quando non si tratta di una forma grave l’ageusia può essere trattata localmente seguendo una buona igiene orale e dunque evitando l’espansione di possibili infezioni della bocca. Quando sono presenti polipi invece potrebbe essere necessaria l’asportazione. Purtroppo, quando la causa è neurologica è molto difficile recuperare il senso del gusto.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Radicchio rosso: ortaggio dalle mille proprietà salutari

Come affrontare le malattie neurologiche legate al Covid

Leggi anche
  • Calze compressione graduata: benefici e le miglioriCalze compressione graduata: benefici e le migliori

    Le calze a compressione graduata svolgono funzione terapeutica e preventiva. Scopriamo insieme i benefici e il modello migliore.

  • InnovaSocks: recensione sulle migliori calze a compressioneInnovaSocks: recensione sulle migliori calze a compressione

    Le InnovaSocks sono calze a compressione graduata grazie alle quali alleviare le tensioni e i dolori muscolari. Scopriamole insieme.

  • saluteCos’è e quali sono i benefici della massoterapia

    La massoterapia è in grado di regalare un gran numero di benefici per la salute dell’organismo: impariamo a conoscerlo meglio.

  • vitamina aVitamina A: a cosa serve e in quali alimenti si trova

    La vitamina A aiuta la crescita forte e robusta delle ossa, svolge un’azione antiossidante ed è benefica per la pelle

Contents.media