Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale ūüöÄ
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it ūüöÄ
Notizie.it logo

Allergia alle graminacee: i sintomi e i migliori rimedi

allergia alle graminacee

L'allergia alle graminacee può creare molti problemi nelle persone soggette. Ecco come poter trovare sollievo con rimedi naturali.

Con l’arrivo della primavera compaiono anche le prime allergie stagionali. Tra queste, molto diffusa è l‘allergia alle graminacee. Scopriamo quali sono i principali sintomi di queste allergie e conosciamo meglio alcuni prodotti che ci possono aiutare a combatterli e stare bene.

Allergia alle graminacee: sintomi

Quando si parla di allergia alle graminacee, si intende una reazione anomala del nostro sistema immunitario ad alcuni granuli pollinici dispersi nell’ambiente, che vengono inalati attraverso la respirazione. Quando avviene la fioritura di alcune specie vegetali, ossia tra marzo e settembre, in alcuni soggetti compaiono sintomi particolari. Tra questi, ricordiamo il raffreddore, con attacchi di starnuti continui, abbondante prurito agli occhi e arrossamento, secrezione nasale, difficoltà respiratorie. Inizialmente si può pensare che sia un banale raffreddore; tuttavia, la durata dell’allergia è ben diversa: se dopo qualche giorno il raffreddore tende a sparire, l’allergia è più duratura, soprattutto se viene trascurata. Le difficoltà respiratorie, tuttavia, possono essere generati anche da forme asmatiche, altro sintomo possibile di allergia alle graminacee.

Nei soggetti non allergici, l’inalazione di questi tipi di polline non provoca, evidentemente, alcun tipo di problema.

Chi, invece, soffre di allergia, è sensibile alle particolari sostanze che sono contenute nel polline: esse sono chiamate antigeni. Gli allergeni sono liberati al contatto del polline con la superficie umida delle vie respiratorie. Penetrano, così, attraverso le mucose del soggetto e provocano i sintomi che abbiamo descritto.

Le cause stanno nel sistema immunitario della persona: qui, si verifica infatti una reazione di ipersensibilità alla sostanza, attraverso la presenza di un tipo particolare di anticorpi: le immunoglobine E, chiamate anche con il termine IgE. Generalmente, chi è allergico alle graminacee ha problemi nel periodo di fioritura o pollinazione di gramigna dei prati, codolina, mazzolina. Vi sono, poi, casi in cui le graminacee si possono trovare anche a tavola; un esempio sono i cereali. Per questo, alcune persone possono avere problematiche a mangiare cereali, soprattutto avena, mais, segale, frumento e orzo.

Allergia alle graminacee: 5 buone abitudini

Vediamo, adesso, quali possono essere cinque buone abitudini da tenere in considerazione qualora si abbia un’allergia alle graminacee.

  1. Ridurre l’esposizione ai pollini

Vi sono delle giornate in cui i pollini sono in quantità maggiore nell’aria, ad esempio durante le giornate asciutte e ventilate possono essere davvero deleterie.

Il momento migliore, invece, è uscire dopo la pioggia, che pulisce l’aria da tutto il polline.

2. Controlliamo il bollettino dei pollini

Esistono molti siti internet che, ormai, stilano un “bollettino” dei pollini. Ci aiutano, così, a capire quando c’è maggiore concentrazione nell’aria di esso. Evitiamo, quindi, le uscite in questo periodo, se possiamo. Quando i livelli di polline sono elevati, meglio tenere chiuse porte e finestre.

3. Manteniamo pulita l’aria di casa

Mantenere pulita l’aria di casa è essenziale. Si può, a tale scopo, usare un deumidificatore, filtri ad alta efficienza oppure ancora l’aria condizionata, in casa e auto.

4. Pulire bene la casa

Attenzione anche alla pulizia della casa, che dovrà essere effettuata con grande cura. Specialmente se si è allergici anche gli acari della polvere è meglio abbondare con le pulizie!

5. Chiedere consiglio al medico

Nei casi in cui si abbia davvero molto raffreddore o fastidio prolungato nel tempo, meglio chiedere consiglio al nostro medico curante.

Allergia alle graminacee

Vediamo alcuni rimedi che possiamo adottare per eliminare i fastidi dell‘allergia alle graminacee. Al click delle seguenti immagini, è possibile prendere visione del prodotto specifico o dell’intera gamma di prodotti correlati.

  • Cozibreath filtri nasali

Si tratta di filtri nasali, utili per filtrare la i pollini e, in generale, gli allergeni, oltre che fumi dei veicoli e batteri vari.

In forma flessibile, si possono adattare alla misura del nostro naso. Questi filtri si possono anche lavare e devono essere sostituiti ogni uno o due giorni. Sono disponibili in vari tipi di misura e su Amazon hanno un costo che si aggira sui 14 euro.

  • Septilin 100 – integratore per rafforzare il sistema immunitario

Tenere un sistema immunitario attivo è il primo passo per poter contrastare le allergie. Ecco un prodotto naturale ed efficace, che elimina la fagocitosi e attiva i macrofagi, che combattono infezioni e allergie varie. Le tavolette contengono solo ingredienti naturali ed hanno un costo che si aggira sugli otto euro.

  • Fellowes purificatore d’aria

Abbiamo detto che tenere in casa un purificatore d’aria o un deumidificatore può rivelarsi particolarmente molto utile. Questo articolo si trova su Amazon ad un prezzo di circa 148 euro. Attualmente è in vigore il 7% di sconto. Rimuove il 99,7% di tutti gli agenti inquinanti dell aria, tra cui virus, germi, sostanze, chimiche, polveri sottili, allergeni vari, pollini, fumo, odori vari.

È silenzioso e ha consumi molto ridotti.

© Riproduzione riservata
Leggi anche