Notizie.it logo

Molari: rimedi naturali al dolore persistente ai denti

molari

Un forte mal di denti, in particolare ai molari, può essere contrastato usando limone, chiodi di garofano ed altri semplici rimedi naturali. Scopriamoli insieme

Il dolore ai molari è un segnale che il corpo invia in una situazione di allarme. Questo sintomo, infatti, evidenza la necessità di intervenire su una problematica più o meno seria. E’ comune il fatto che non si riesca a recarsi subito da uno specialista, per questo è molto importante intervenire con dei rimedi, meglio se naturali, che possano alleviare il disturbo.

Molari: cause dolore

Le cause del dolore possono essere varie ed essere a conoscenza della motivazione personale è fondamentale per poter garantire un intervento mitrato e curare, quindi, il fastidio e la problematica ad esso connessa. Le ragioni più comuni per le quali si presenta questo disturbo sono:

  • Carie in fase avanzata
  • Ascesso al molare
  • Comparsa dei denti del giudizio
  • Dolore all’udito o sinusite
  • Rottura dente
  • Infiammazione

In tutti questi casi è molto importante rivolgersi al prima possibile ad uni specialista affinché le cure possano essere immediate ed efficaci.

Dolore molari: rimedi naturali

Nel caso in cui si avverta dolore ad un dente, per prima cosa si consiglia una pulizia accurata.

Un’igiene dentale effettuata in modo costante e senza superficialità, infatti, può diminuire l’incidenza di carie, ascessi o infiammazione. Oltre a spazzolino e dentifricio, è buona norma utilizzare filo interdentale e colluttorio.

Per eliminare qualsiasi residuo alimentare intorno ad un dente molare, è necessario, con delicatezza, far passare il filo interdentale attorno al dente interessato. I residui alimentari possono causare molto dolore e disturbi. Passando il filo interdentale, è normale che le gengive sanguinino. In questo caso sarà sufficiente passare acqua e colluttorio. Quest’ultimo è un buon alleato dell’igiene dentale e può essere sempre utilizzato dopo aver lavato i denti.

Prezzemolo

Il prezzemolo è un diuretico eccellente e un antispasmodico. Per questo motivo, è una buona alternativa naturale per combattere il dolore. Inoltre, essendo molto semplice da procurare e consumare, viene usato frequentemente per trattare diversi disturbi e malattie. Masticare del prezzemolo varie volte al giorno può alleviare il dolore dei molari naturalmente.

Acqua e sale

Nel caso in cui il dolore sia causato da un ascesso dentale o ad un’infezione causata dalla presenza di un alimento fermo tra i denti, il sale diviene un grande alleato grazie al suo potere antisettico.

E’ sufficiente mescolare mezzo bicchiere di acqua tiepida con un cucchiaio di sale e procedere con i gargarismi dopo ogni pasto. Questo è uno dei migliori rimedi contro il dolore in quanto aiuta a tenere sotto controllo l’infezione e diminuisce l’infiammazione.

Chiodi di garofano

Un’alternativa è quella di utilizzare i chiodi di garofano. Sono considerati una delle migliori piante medicinali da utilizzare in caso di dolore ai molari. Contengono una sostanza chiamata eugenolo, oltre ad altri oli e acidi essenziali, funziona come ottimo sedativo. E’ possibile applicare un chiodo di garofano direttamente sulla gengiva dolorante per pochi minuti o aggiungere alcuni chiodi di garofano a del colluttorio e sciacquare la bocca per almeno tre volte al giorno.

Aglio e cipolla

Aglio e cipolla sono piante che possiedono un alto contenuto di oli essenziali, vitamine, minerali, quercetina e altri flavonoidi. È soprattutto la quercetina che conferisce un forte potere analgesico, antinfiammatorio e antibatterico. E’ sufficiente applicare direttamente sul dente un po’ di aglio o cipolla freschi appena tritati.

Tè nero

Anche il tè nero è un buon alleato per alleviare il dolore ai molari grazie al suo contenuto di acido tannico.

È un analgesico e antinfiammatorio. Affinché questo rimedio sia efficace, è necessario applicare, direttamente sul dente, una bustina di tè nero riscaldata preventivamente per risaltarne la teina. L’applicazione dovrà avvenire nel momento in cui la bustina sarà a temperatura ambiente.

Limone

Il limone è un citrico che contiene molta vitamina C ed altri acidi essenziali che ne conferiscono proprietà antinfiammatorie, astringenti e asettiche. Sarà sufficiente spremere il succo di un limone e farne dei gargarismi, soffermandosi nella parte interessata. E’ anche possibile aggiungere un po’ di sale per potenziarne l’effetto.

Acqua fredda o ghiaccio

Applicare esternamente sulla guancia un cubetto di ghiaccio o una borsa di acqua fredda può essere una valida alternativa per diminuire rapidamente il dolore e l’infiammazione. Si ricorda, però, che è necessario avvolgere sia il giaccio che la borsa fredda in un panno per evitare problematiche dovute al contatto con il freddo.

È importante ricordare che, nonostante queste alternative naturali possano alleviare temporalmente i disturbi, è necessario rivolgersi ad uno specialista per scoprire le cause e ricevere un trattamento professionale nel caso fosse necessario.

Questo articolo è puramente informativo, non vuole prescrivere alcun trattamento medico né realizzare una diagnosi.

Ti invitiamo a rivolgerti ad un medico nel caso si presenti qualsiasi sintomo di disturbo o malessere.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche