Amenorrea: tipologie, cause, sintomi, terapie

Squilibri ormonali, disordini alimentari e l'assunzione di alcuni particolari farmaci sono tutte possibili cause dell'amenorrea

L’amenorrea è l’assenza di mestruazioni nelle donne in età fertile. Si distingue in amenorrea primaria e secondaria e può dipendere da svariati fattori.

A cosa è dovuta l’amenorrea?

Tipologie

Esistono due tipologie di amenorrea, quella primaria e quella secondaria.

L’amenorrea primaria indica tutti quei casi in cui, al compimento dei 16 anni, pur in presenza dei caratteri sessuali secondari, non è ancora arrivato il menarca, ovvero la prima mestruazione. Interessa anche tutte quelle ragazze che, al compimento dei 14 anni, non hanno ancora avuto la prima mestruazione e non hanno sviluppato i caratteri sessuali secondari.

L’amenorrea secondaria, invece, indica l’assenza di ciclo mestruale da almeno tre mesi in una donna che in precedenza non aveva mai sofferto di irregolarità del ciclo mestruale.

Cause

Le cause dell’amenorrea possono essere diverse. Tra le condizioni naturali rientrano la gravidanza, l’allattamento e la menopausa. In altri casi, l’assenza di ciclo può dipendere dall’uso di contraccettivi orali, per cui la situazione torna alla normalità solo nel momento in cui i soggetti interessati smettono di assumerli.

Può essere causata anche dall’assunzione di alcuni particolari farmaci, come antidepressivi, farmaci contro le allergie o per il controllo della pressione sanguigna, gli antipsicotici e i chemioterapici.

Ancora, l’assenza di mestruazioni può dipendere dallo stile di vita che si conduce, per cui un’eccessiva perdita di peso, l’anoressia, la bulimia, l’obesità grave, un eccesso di stress o troppo esercizio fisico possono provocare l’amenorrea.

Infine, anche gli squilibri ormonali influiscono non poco nell’assenza di ciclo mestruale. Per esempio, la sindrome dell’ovaio policistico o malfunzionamenti della tiroide come ipotiroidismo o ipertiroidismo possono essere responsabili di questa patologia.

Sintomi

L’amenorrea può provocare dei sintomi specifici, come disturbi alla vista, irsutismo, mal di testa, acne, vampate di calore e sudorazioni notturne, perdita di capelli, dolore pelvico, disturbi del sonno e aumento o riduzione evidente di peso.

Cosa fare?

Coloro che non hanno avuto le mestruazioni da tre mesi dovrebbero rivolgersi al proprio medico quanto prima per capire quali sono le cause. Una visita approfondita e degli esami permettono di individuare con esattezza a cosa è dovuta l’assenza di ciclo mestruale, permettendo così di intervenire prontamente.

Le terapie previste sono tante, proprio perché numerose sono le possibili cause dell’amenorrea.

Scritto da Renata Tanda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Quali esercizi fare in caso di cattiva circolazione?

Quali sono le cause della gobba della schiena?

Leggi anche
Contents.media