Camminare sulla spiaggia: come farlo correttamente

Camminare sulla spiaggia è un'attività amata da molti bagnanti, ma poche sono le persone che lo fanno correttamente.

Chi ama veramente l’estate non può rinunciare ad una rilassante passeggiata in riva al mare. I suoi benefici psicofisici sono l’elemento chiave del suo successo ma, al contempo, per poterne usufruire in modo completo risulta essenziale saper camminare correttamente sulla spiaggia.

camminare spiaggia

Come camminare correttamente in spiaggia

Camminare sulla sabbia mentre l’acqua si infrange sui piedi, è il sogno ad occhi aperti che domina tutto l’inverno. Per poter passeggiare in modo adeguato bisogna conoscere alcune tecniche:

  • Scegliere il momento giusto: il sole rovente di mezzogiorno rappresenta il momento meno indicato per iniziare una passeggiata in riva al mare. Oltre a rischiare un’insolazione, si perderebbero troppi sali minerali e si affaticherebbe inutilmente il proprio organismo.

    Sono ideali, invece, le camminate svolte la mattina presto o poco prima del tramonto con tanto di protezione adeguata, bottiglietta d’acqua per non far soccombere la disidratazione, e un cappellino per proteggere la testa, parte estremamente delicata del corpo.

  • Prediligere le superfici piane: passeggiare su un terreno inclinato implica un movimento anomalo del corpo; si tenderà infatti a riporre il peso solo su un lato della gamba. Questo sovraccarico non risulterà convenzionale per i muscoli, per le articolazioni, per le anche e per l’inguine che mostreranno segni di indolenzimento nel breve.

    Per evitare ciò, si dovrebbero praticare questa attività solo laddove la spiaggia sia piana; in caso di impossibilità è doveroso invertire il senso di marcia ogni 10 minuti.

  • Scegliere la sabbia bagnata: passaggio fondamentale per una camminata da eseguire senza sforzare il fisico. La sabbia asciutta, al contrario, appesantisce il movimento del corpo riducendo la stabilità, questo potrebbe causare delle dolorose storte alle caviglie. Per evitare questo rischio, bisogna cercare di appoggiare prima il tallone e poi l’intera pianta del piede.

  • Oscillare le braccia: il caldo influisce negativamente sulla circolazione sanguigna e può causare un gonfiore delle mani. Oscillando le braccia con un movimento ondulatorio, il problema si allieva e il flusso di sangue permane regolare.
  • Osservare dove si mettono i piedi: i doni del mare, come le conchiglie, sono affascinanti quanto pericolose. La loro struttura affilata, infatti, potrebbe tagliare la pianta del piede provocando danni può o meno profondi. Inoltre, sulla spiaggia si depositano velenose meduse senza vita o viscide alghe che, se schiacciate, non comportano sicuramente piacere.
  • Durata ideale: il tempo vantaggioso per muoversi in riva al mare è di minimo 20 minuti fino ad un massimo di 2 ore, ma è bene non sforzare i propri ritmi e le proprie capacità. Ripetere l’attività con costanza e determinazione permetterà di raggiungere velocemente l’obiettivo finale. Ogni camminata risulta maggiormente salutare se eseguita a piedi nudi; in questo modo verrà attivata la struttura propriocettiva, responsabile della postura. Infine, l’acqua salata attiva la circolazione del sangue nei piedi garantendo una sensazione di leggerezza sulle gambe pesanti; per ottenere un risultato più efficace si può condurre la passeggiata direttamente all’interno del mare, con l’acqua fino alle ginocchia.

I benefici

Camminare sulla spiaggia godendo dell’ebrezza marina significa solo una cosa: vacanza! Durante le ferie bisogna rigenerare il corpo e ottenere una stabilità sia fisica che mentale; le passeggiate in riva al mare garantiscono questo in quanto apportano molteplici benefici: in primis, permettono di rilassarsi e di meditare sul presente e sul futuro. Prendersi del tempo per se stessi, infatti, è fondamentale per imparare a conoscersi, per capire i propri cambiamenti e per prendere le decisioni importanti. Durante il percorso , inoltre, si respirare aria pulita, priva di smog, che libera i polmoni dalle tossine accumulate, e si fa il carico di vitamina D. Anche il sistema cardiovascolare gode di alcuni vantaggi, tra cui un miglioramento del flusso sanguigno.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Garcina cambogia: proprietà benefiche e utilizzi

I migliori esercizi per le spalle da fare a casa

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.