Cause, sintomi e cura del bruciore di stomaco

Il bruciore di stomaco è un problema molto diffuso e per questo è bene conoscere le cause, i sintomi e la cura per contrastarlo.

Il bruciore di stomaco (conosciuto tra i medici come pirosi gastrica) è un problema tutt’altro che raro. Impariamo a conoscerlo meglio scoprendo quali sono le cause che lo provocano, i sintomi che consentono di identificarlo e anche la cura per ritrovare il benessere.

Cause del bruciore di stomaco

Le cause che possono provocare il bruciore di stomaco sono davvero numerose. Tra i principali fattori ricordiamo di certo la ridotta efficienza del diaframma o del cardias e anche l’aumento della pressione sullo stomaco causato da un eccessivo peso (per questo le persone obese e sovrappeso ne soffrono spesso).

A causare il bruciore di stomaco possono essere anche i cambiamenti ormonali, ma spesso il problema è provocato da indigestioni o dall’aver consumato alimenti troppo grassi o acidi.

Tra le motivazioni che provocano il problema ricordiamo poi lo stress e l’ansia.

Sintomi del bruciore di stomaco

I sintomi che permettono di identificare il bruciore di stomaco sono diversi e, se continuano per molto tempo, è bene anche rivolgersi al proprio medico. Vi suggeriamo dunque di fare attenzione alla sensazione di bruciore quando cresce di intensità e diventa mal sopportabile.

Tra i sintomi ci sono anche il rigurgito e l’eruttazione, ma il problema si manifesta anche con difficoltà a ingoiare, alitosi e afte in bocca.

Non è raro che ci siano anche otiti medie, mal di gola, tosse, nausea e vomito.

Cura per il bruciore di stomaco

Per trattare il bruciore di stomaco ci sono numerosi farmaci capaci di ridurre l’acidità di stomaco e quindi anche il dolore. Alcuni di questi medicinali sono farmaci da banco, ma nei casi più seri sarà il medico a prescrivere farmaci mirati che impediscono la produzione di acido gastrico.

La prevenzione è la cura migliore per questo problema. In particolare vi suggeriamo di fare attenzione all’alimentazione andando a preferire alimenti non troppo pesanti ed evitando alimenti acidi. Consigliamo anche di non mangiare troppo prima di andare a dormire e di non bere troppi alcolici.

Scritto da Elisa Cardelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I benefici della ginnastica passiva per addominali

Acroyoga: i benefici della disciplina

Leggi anche
  • InnovaSocks: recensione sulle migliori calze a compressioneInnovaSocks: recensione sulle migliori calze a compressione

    Le InnovaSocks sono calze a compressione graduata grazie alle quali alleviare le tensioni e i dolori muscolari. Scopriamole insieme.

  • saluteCos’è e quali sono i benefici della massoterapia

    La massoterapia è in grado di regalare un gran numero di benefici per la salute dell’organismo: impariamo a conoscerlo meglio.

  • vitamina aVitamina A: a cosa serve e in quali alimenti si trova

    La vitamina A aiuta la crescita forte e robusta delle ossa, svolge un’azione antiossidante ed è benefica per la pelle

  • carenza ferroCarenza di ferro: cause, sintomi e come intervenire

    La carenza di ferro causa una mancanza di ossigeno nel nostro organismo, ma si può rimediare intervenendo sull’alimentazione

Contents.media