Come integrare la vitamina C

La vitamina C è fondamentale per restare in salute e per questo è bene sapere come integrarla per evitate pericolose carenze.

La vitamina C è una sostanza fondamentale per la salute dell’organismo in quanto risulta indispensabile per le funzioni vitali del nostro corpo. In generale, seguire una dieta sana ed equilibrata consente di ottenere le giuste quantità di questa vitamina, ma in alcuni casi è oppurtuno integrarla.

Scopriamo come integrare la vitamina C per preservare il benessere.

Integrare la vitamina C con gli alimenti

Per integrare la vitamina C è possibile consumare molto di frequente alcuni specifici alimenti. Ci sono infatti cibi che contengono grandi quantià di tale vitamina e che quindi devono essere consumati spesso. In particolare, è opportuno mangiare grandi quantità di determinati tipi di frutta e verdura quali:

Per sfruttare al massimo la vitamina C presente in questi cibi, è bene consumare gli alimenti crudi oppure appena scottati.

La vitamina in questione infatti soffre le temperature elevate.

Integratori erboristici di vitamina C

Un altro modo per integrare la vitamina C in maniera del tutto naturale consiste nello scegliere un integratore erboristico. Tra i migliori c’è sicuramente l’Acerola (Malpighia glabra). Questa pianta produce infatti un frutto ovale davvero ricco di vitamina C. La concentrazione di tale vitamina è maggiore quando il frutto non è ancora maturo. Per questo vengono raccolti ancora verdi per ottenere il succo che viene poi concentrato, essiccato e polverizzato.

Integratori di vitamina C in commercio

In commercio ci sono numerosi integratori di vitamina C che si possono acquistare e utilizzare allo scopo di aumentare la presenza di questa fondamentale sostanza nell’organismo.

Di solito, la vitamina C si trova in vendita all’interno di ascorbati minerali. Questi si formano quando si fa reagire l’acido ascorbico con del carbonato di sodio o con del potassio. Rispetto alla vitamina C pura, questi hanno un sapore migliore e sono meglio tollerati a livello gastrico.

Scritto da Elisa Cardelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Vitamina K: a cosa serve e dove si trova

Sinusite: le principali cause e i rimedi più efficaci

Leggi anche
  • Fibromialgia: cos'è e come si curaFibromialgia: di cosa si tratta e come si cura

    La fibromialgia è una condizione dolorosa molto diffusa che colpisce circa 1.5 – 2 milioni di Italiani, vediamo di cosa si tratta e come si cura.

  • Dolori articolari: come curarliCome curare i dolori articolari

    Le cause che stanno all’origine dei dolori articolari possono essere diverse, quindi la cura da seguire può essere diversa in relazione al singolo caso.

  • Resveratrolo: a cosa serve e cos'èResveratrolo: cos’è e a cosa serve

    Il resveratrolo dà importante supporto all’organismo, per questo occorre seguire una dieta con alimenti che lo contengano o assumere integratori specifici.

  • Difetti visivi: intervento laser PRKDifetti visivi: tutto quello che c’è da sapere sull’intervento laser PRK

    Uno dei trattamenti più utilizzati per correggere i difetti visivi è l’intervento laser PRK, vediamo cos’è e come si svolge l’operazione.

Contents.media