Come migliorare il senso dell’olfatto in maniera efficace

Migliorare il senso dell'olfatto è un desiderio di molte persone, ma non tutti sanno come riuscirci davvero.

Sono molte le persone che desiderano migliorare il senso dell’olfatto e che si chiedono se è possibile riuscirci davvero. Fortunatamente esistono alcune tecniche che permettono di migliorare di molto la capacità di percepire gli odori. Scopriamo insieme come riuscirci in maniera efficace e semplice.

Migliorare il senso dell’olfatto: ecco come

La prima cosa da fare per migliorare il senso dell’olfatto è senza dubbio prestare più attenzione agli odori che già si riescono a percepire. Solo in questo modo infatti si riesce a esercitare nel migliore dei modi il senso e di conseguenza potrà divenire più acuto. Quando mangiate qualcosa o bevete un caffè caldo, vi consigliamo di prendervi il tempo di odorare a piene narici inalando il profumo. Imparare a descrivere gli odori è un buon allenamento, suggeriamo ad esempio di mettersi alla prova bendandosi e annusando alcuni odori che già si conoscono in modo tale da cercare di indovinarli.

Nel caso in cui si desideri davvero migliorare l’olfatto, è possibile ritagliarsi ogni giorno un po’ di tempo per portare avanti un vero e proprio programma d’allenamento per il naso. Potete iniziare con odori che vi piacciono dedicando qualche minuto ad annusare ciascun prodotto individualmente allo scopo di stimolare correttamente i recettori del naso. Dopo l’esercizio, l’olfatto risulterà più acuto e pronto anche a percepire piccole differenze di odore.

Se l’olfatto è compromesso per colpa di disturbi ostruttivi come la congestione nasale, vi suggeriamo di curare il problema chiedendo al vostro medico. Esistono numerosi spray nasali che danno una mano a liberare il naso permettendo così di respirare meglio e quindi avvertire gli odori normalmente. Anche chi soffre di allergie o febbre da fieno purtoppo si trova spesso con il naso chiuso, per questo è bene utilizzare prodotti specifici.

Consigli sull’alimentazione

Un modo efficace per migliorare la capacità olfattiva è quella di assumere quantità maggiori di zinco e di vitamina B12. Può succedere infatti che un’alimentazione povera di questi due importanti nutrienti porti a una riduzione della percezione degli odori. Proprio per ovviare al problema, suggeriamo di assumere molto zinco e vitamina B12 con gli alimenti e magari assumere anche integratori naturali.

Ci sono anche alimenti che innescano una produzione eccessiva di muco che porta a una riduzione della capacità di percepire gli odori correttamente. Latte, formaggio, yogurt e gelato possono aumentare il muco e quindi anche la congestione nasale. Consigliamo di ridurne la quantità ingerita se desiderate percepire i profumi nella migliore maniera possibile.

Esistono anche alcuni medicinali che, se assunti, peggiorano l’olfatto: un esempio sono gli antidepressivi e gli antibiotici. Inoltre è bene smettere di fumare in quanto i vapori emessi dalle sigarette spesso possono interferire con la capacità di percepire gli odori. Dopo aver fumato, l’olfatto impiega addirittura mezz’ora prima di tornare a percepire gli odori in maniera normale.

Scritto da Elisa Cardelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Omega 6: cosa sono e in quali alimenti si trovano

Rimedi dell’omeopatia per combattere la cellulite

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.