Notizie.it logo

Soffiatevi di meno il naso e risparmiate sulla congestione e sui fazzoletti

congestione

Se dovessi valutare la peggior cosa dell’avere il raffreddore potrei semplicemente dire che è il naso che cola. I nasi che colano sono imbarazzanti per me. Non c’è modo più sicuro per farmi sentire come un bambino di sette anni, indifeso come avere il naso che mi cola senza controllo. E così noi adulti ci soffiamo il naso quando inizia a colare. Costruiamo piramidi di batuffoli di fazzoletti e li segniamo nelle perdite alla fine di un raffreddore. La congestione nasale è causata dall’infiammazione dei vasi sanguigni all’interno delle narici del naso, in particolare nelle membrane. Come vedremo di seguito, questa condizione è solitamente provocata dall’influenza, dal raffreddore o da allergie stagionali, come quella ai pollini.

Congestione nasale e fazzoletti

Quando ci troviamo in questa condizione l’impulso naturale è quello di soffiare, ma farlo troppo spesso provocherà il peggioramento dell’infiammazione delle delicate membrane delle narici. Nemmeno la mia sensibilità “verde”, ecologica, mi spingerebbe a chiedervi di abbandonare l’abitudine di soffiarvi il naso o di consumare i fazzoletti, ma alcuni dottori ora potrebbero chiedervi di farlo.

Sembrerà un approccio strano, ma vi sentirete meglio se userete meno fazzoletti, risparmierete e anche la natura vi ringrazierà.

È vero. Ricerche recenti hanno dimostrato che soffiare il naso per alleviare la congestione nasale in realtà riversa il flusso del muco nei seni e rallenta il drenaggio causando alla fine più congestione. La risposta, anche se potrebbe sembrare schifosa e infantile, è di soffiarsi il naso meno spesso. La congestione non sarà un gran problema e voi ridurrete enormemente il vostro uso di fazzoletti.

Qui di seguito vi proponiamo alcune informazioni e rimedi che potrebbero risultare utili.

Le cause della congestione nasale

Per prima cosa, potrebbe essere utile capire quali sono i fattori che provocano la congestione nasale, ovvero il fastidiosissimo naso chiuso. Le cause sono diverse. Qui di seguito riportiamo le più comuni:

  • Allergie a particolari elementi presenti nell’aria, come i pollini di certe piante
  • Raffreddore
  • Influenza
  • Sinusite
  • Febbre da fieno
  • Setto nasale deviato
  • Reflusso gastrico
  • Ingrossamento delle adenoidi
  • Come effetto collaterale di alcuni farmaci.

I sintomi

Conosciamo tutti fin troppo bene i sintomi con cui si presenta la congestione nasale:

  • Difficoltà a respirare
  • Apnea notturna
  • Difficoltà ad articolare determinati suoni
  • Alterazione dell’udito e del gusto
  • Stanchezza persistente
  • Mal di testa.

Rimedi contro la congestione nasale

Ora che conosciamo le cause e i sintomi della congestione nasale, è ora di parlare dei possibili rimedi per alleviare i fastidi dovuti a questa condizione.

Naturalmente, la prima cosa da fare è individuare la causa del problema e risolverlo alla radice. Per esempio, prendere un antibiotico per l’influenza o un antistaminico contro l’allergia curerà la causa stessa del naso chiuso. Ma cosa possiamo fare per alleviare i sintomi finché persistono?

Abbiamo detto che soffiare il naso non è la soluzione migliore. Vediamo di seguito quali sono le alternative.

Mantieniti idratato

Un rimedio che può risultare utile è quello di mantenersi idratato. Bere molti liquidi farà sciogliere il muco del naso. Così lo potrai espellere più facilmente. È ancora meglio assumere liquidi caldi, soprattutto in inverno. Per esempio, puoi bere del tè a colazione, o tisane durante il giorno, o ancora zuppe e minestroni a cena.

Sfrutta l’umidità e il vapore

L’umidità e il calore del vapore ti aiuteranno ad alleviare i sintomi dell’infiammazione. Il risultato sarà che il naso si libererà e tu respirerai meglio. Questo metodo ha anche il vantaggio di poterlo utilizzare quante volte vuoi.

Basta tenere un umidificatore acceso finché non ci si sentirà meglio, oppure cercando di non fare uscire il vapore della doccia e alzare la temperatura dell’acqua.

Un’altra soluzione consiste nel far bollire l’acqua in un pentolino e poi mettersi con la faccia sopra il pentolino e inspirare il vapore che sale. Per non sprecare neanche un po’ di vapore, mettetevi un asciugamano sopra la testa mentre fare questi suffumigi. È ancora più efficace se si scioglie nell’acqua bollente un cucchiaio di bicarbonato di sodio, una bustina di camomilla e una goccia di olio essenziale di menta o di eucalipto. Questa miscela aiuterà enormemente a sciogliere il muco e a liberare i seni nasali.

Sbuccia le cipolle (e piangi)

Quando cucinate cercate sempre qualcuno che affetti le cipolle al posto vostro per evitare bruciore e lacrime? Se siete congestionati, non fatelo. Prendete le vostre cipolle e affettatele da soli, respirando anche profondamente mentre lo fate. Le sostanze liberate nell’aria dalle cipolle, infatti, stimoleranno i seni nasali (e i dotti lacrimali) a liberarsi.

Mangia speziato

Da sempre le spezie, soprattutto quelle piccanti, sono ritenute un rimedio naturale contro le infiammazioni.

E pare che siano efficaci anche contro la congestione nasale. Se soffri di congestione, aggiungere alcune di queste spezie ai tuoi piatti potrebbe aiutarti a risolvere il problema:

  • Peperoncino
  • Zenzero
  • Pepe nero.

Cura la tua alimentazione

Siamo quello che mangiamo e il cibo può essere la nostra medicina o il nostro veleno. Quindi, soprattutto quando non siamo in salute, dobbiamo prestare attenzione a quello che introduciamo nel nostro corpo.

Riduci il consumo di cibi che possono peggiorare l’infiammazione, come latticini e alcolici. Al contrario, introduci nella tua dieta alimenti ricchi di vitamina C, come limoni, arance e kiwi.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
Reflex Diet Protein 2 kg
57.99 €
Compra ora
Prozis CoreHR - Smartband con cardiofrequenzimetro
24.99 €
Compra ora
Diadora Cyclette Cleo Rigenerata
89.95 €
189 € -52 %
Compra ora