In arrivo il vaccino Johnson&Johnson contro il covid: cosa sapere

Il nuovo vaccino J&J contro il covid dovrebbe essere approvato ai primi di marzo, e garantirebbe una protezione dell'85% contro le forme gravi

Dopo i vaccini prodotti e sviluppati dalle aziende Moderna, AstraZeneca e Pfizer, è in arrivo un nuovo vaccino contro il covid. Il gruppo che lo produce fa parte della società farmaceutica statunitense Johnson & Johnson, che ha già presentato una richiesta per immettere il vaccino in commercio.

Come funziona il vaccino J&J contro il covid?

Il nuovo vaccino contro il covid, prodotto dal gruppo Janssen, che fa parte della casa farmaceutica J&J sta per essere immesso sul mercato. A confermarlo, vi è la richiesta formale di autorizzazione condizionale all’immissione in commercio del vaccino, ricevuta dall’European Medicines Agency.

Questa è una procedura di autorizzazione rapida per accelerare l’approvazione di trattamenti e vaccini durante le emergenze di salute pubblica nell’Unione Europea.

Si potrà conoscere il parere del comitato solo verso la metà di marzo, dopo che saranno analizzati i dati dell’azienda sull’efficacia, la sicurezza e la qualità del vaccino.

Funzionamento

Il nuovo vaccino J&J prepara il corpo a difendersi contro il covid. In sostanza, è costituito da un altro virus (un adenovirus) che è stato modificato per contenere il gene per la produzione della proteina spike di coronavirus. Questa proteina è proprio quella che consente al virus di entrare nel nostro corpo.

Il vaccino J&J, una volta somministrato, rilascia nelle cellule del corpo il gene della proteina spike. A questo punto, il sistema immunitario, riconoscendo questa proteina come estranea, produrrà anticorpi, attivando i globuli bianchi.

In questo modo, se il paziente vaccinato in un momento successivo entrerà in contatto con il coronavirus, il sistema immunitario riconoscerà le proteine spike del virus e si attiverà per difendere l’organismo.

Una sola dose

Se il nuovo vaccino J&J contro il covid venisse approvato, avrebbe numerosi aspetti positivi.

Innanzitutto, il vaccino J&J è stato testato in modo particolare sui malati che avevano altre patologie, tra cui obesità, diabete, tumori, HIV, con dei risultati notevoli. Infatti, assicura una protezione del 100% contro il rischio di ospedalizzazione o morte e dell’85% contro le forme gravi di covid.

In fase di test, il vaccino J&J si è rivelato efficace al 66% contro le varianti covid. Inoltre, per beneficiare di questi effetti positivi, sarebbe sufficiente somministrare una sola dose sui pazienti. Infine, non avrebbe nessun problema di temperatura di conservazione: è stabile a 2/8 gradi per tre mesi e a -20 gradi per due anni.

Scritto da Renata Tanda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come smettere di russare grazie aal rimedio naturale

Fosforo: tutte le proprietà e in quale alimenti si trova

Leggi anche
Contents.media