Dati da conoscere sul cancro ovarico

L'articolo presenta nove dati significativi sul cancro ovarico che comprendono la sua diagnosi, il suo trattamento e la sua diffusione.

Il cancro ovarico è una patologia con cui molte donne devono convivere a un certo punto della loro vita. Come tutti i tumori, fa paura e solo sentirne parlare spaventa. Ma conoscere più cose possibili su questo male è la chiave per sapere come prevenirlo e, se si presenta, come affrontarlo.

Continua a leggere per scoprire alcuni dati importanti sul cancro alle ovaie.

Cancro ovarico: informazioni utili

  • Il cancro alle ovaie è la causa principale di morte per tumore ginecologico tra le donne americane.
  • Solo il 24% dei tumori alle ovaie sono diagnosticati allo stadio iniziale, quando il cancro è confinato nelle ovaie. Nella maggior parte dei casi, essi vengono diagnosticati dopo che il cancro si è diffuso nelle altre parti del corpo, rendendo difficile la buona riuscita del trattamento.
  • Una donna su 55 (circa l’1.8%) svilupperanno il cancro alle ovaie ad un cento punto della loro vita.
  • Il cancro alle ovaie è più comune nelle donne che sono già entrate in menopausa. L’età media di sviluppo del cancro alle ovaie è 61 anni.
  • Per il numero ridotto di donne a cui fortunatamente è stato diagnosticato il cancro prima che si diffondesse oltre le ovaie la probabilità di guarigione va dall’85 al 90%.

  • Per la maggior parte delle donne nelle quali tale malattia si è diffusa oltre le ovaie la possibilità di vivere per cinque anni dopo la diagnosi va dal 25 al 30%.
  • Un fattore di rischio principale per contrarre il cancro ovarico è una storia personale di cancro al seno, cancro endometriale o cancro al colon.
  • L’unico modo sicuro per diagnosticare il cancro ovarico è l‘analisi microscopica di fluidi o tessuti anomali attraverso l’agobiopsia.

    Si tratta di un prelievo di fluido o tessuto dall’area sospetta con un apposito ago di grosso diametro. In alternativa, si effettua l’intervento chirurgico.

  • L’Hycamtin è uno dei primi nuovi tipi di farmaci contro il cancro che uccide le cellule cancerogene attraverso l‘inibizione di un enzima essenziale alla replicazione del DNA umano.

Sintomi

È fondamentale conoscere i sintomi del cancro ovarico, per riconoscere le avvisaglie che il corpo ci manda. Molte donne infatti sottostimano questi segnali e li ignorano, classificandoli come normali fastidi, fino a far progredire il tumore. Questo perché nelle fasi iniziali il cancro ovarico è pressoché asintomatico. Dà sintomi che possono essere confusi con disturbi passeggeri e meno gravi.

Se presentate i seguenti sintomi, rivolgetevi al vostro medico. Meglio un falso allarme che una diagnosi tardiva.

  • Gonfiore addominale
  • Aerofagia, cioè ingestione di aria che porta a stomaco gonfio
  • Impellente e frequente bisogno di urinare.

Prevenzione

Come per ogni cancro, anche per quello ovarico la prevenzione è la chiave. Non esiste infatti una cura specifica che garantisca la sopravvivenza della paziente, soprattutto in caso di tumore in stadio avanzato. Certamente ci sono la chirurgia, la chemioterapia e la radioterapia. Ma è sempre meglio agire d’anticipo.

Quindi, rivolgetevi al vostro ginecologo e sottoponetevi a una visita di controllo annuale. Il medico eseguirà una palpazione bimanuale e un’ecografia transvaginale. In questo modo potrà individuare il tumore quando è a uno stadio iniziale, relativamente semplice da curare.

Scritto da Elisa Ceccon
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cancro al seno: ricevi il supporto di cui hai bisogno

Osteoporosi: strategie e rimedi naturali per prevenire

Leggi anche
Contents.media