Dieta dopo l’estate: regole per perdere i chili e menù tipo

Dopo l'estate è possibile seguire una specifica dieta per poter perdere i chili di troppi assunti in vacanza.

Le vacanze estive, seppur amate da tutti, sono un grande ostacolo per la linea. In estate, infatti, spesso ci si lascia trasportare dalla leggerezza del momento dimenticandosi quasi automaticamente delle sane abitudini alimentari. Niente panico, i chili di troppo possono essere persi attraverso una dieta ad hoc per dopo l’estate.

Regole per perdere i chili dopo le vacanze

Ritrovare il proprio peso forma può sembrare un ardua sfida, ma se la motivazione alla base è solida il risultato sarà garantito con successo. Esistono infatti delle regole da seguire rigorosamente per poter rientrare nei propri jeans in breve tempo:

  • Eliminare qualsiasi tipo di cibo spazzatura e azzerare completamente il consumo di alcol, ricco di zucchero e nemico principe del fegato.
  • Scegliere per ogni pasto delle porzioni equilibrate, gli eccessi creerebbero un accumulo calorico non funzionale.

    Infatti, perseguendo pasti abbondanti con continuazione, lo stomaco si amplierà esigendo di conseguenza calorie e alimenti sempre in quantità maggiore.

  • Consumare con moderazione i carboidrati. In sostituzione di essi, è possibile infatti assumere i glucidi buoni, come avena, quinoa e fagioli che sono in grado di saziare l’appetito senza far crescere smisuratamente l’indice glicemico. Inoltre, prima di consumare i carboidrati può essere d’aiuto mangiare una porzione di insalata per favorire la digestione e aumentare il senso di sazietà.
  • Prediligere per eccellenza gli alimenti sani e nutrienti come frutta e verdura di stagione preferibilmente a crudo. Queste ultime, oltre a contenere un sostanzioso quantitativo di acqua in grado di drenare l”organismo, sono ricche di vitamine fondamentali per il corretto mantenimento della salute fisica.
  • Limitare l’uso di sale, zucchero e salse da condimento che appesantiscono il metabolismo.
  • Bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno per depurare l’organismo dalle tossine e per stimolare il metabolismo.

    Anche consumare acque detox preparate a casa può aiutare a sgonfiare lo stomaco: lasciare in infusione frutta o verdura per 5 ore in una brocca d’acqua e poi sorseggiare la bevanda durante tutto il giorno.

  • Condurre una benefica attività fisica, anche nella propria abitazione, è fondamentale per perdere più velocemente i chili desiderati e per mantenere in salute tutte le funzioni del proprio corpo.

Menù ipotetico per la dieta dopo l’estate

Un tipico menù da seguire per ridefinire la propria linea a settembre deve essere composto da 5 pasti:

  • Colazione: 1 yogurt magro al naturale, 1 mela e 5 mandorle non pelate. Il caffè è possibile assumerlo ma preferibilmente senza zucchero.
  • Spuntino di metà giornata: 2 noci o 1 frutto di stagione.
  • Pranzo: insalata e 80 gr di pasta condita con zucchine, pinoli e menta.
  • Spuntino di metà pomeriggio: 1 yogurt magro al naturale.
  • Cena: carne bianca accompagnata da verdura di stagione.

Il salto dei pasti o il digiuno non aiuterà a perdere peso, anzi, è possibile ottenere il risultato contrario e in alcuni casi potrebbero presentarsi seri problemi fisici.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Couperose: cause, cure e prevenzione

Agnocasto: proprietà, usi e controindicazioni

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.