Alzheimer: la migliore dieta per prevenire la malattia

Seguire una corretta dieta è fondamentale per prevenire l'Alzheimer. Quali sono tutti gli alimenti da consumare per allontanare la malattia.

L’Alzheimer è una malattia che nella sola Italia riguarda oltre 600mila persone. Si tratta della più comune forma di demenza e compare nella maggior parte dei casi dopo i 60 anni. Ancora oggi non si conoscono le cause esatte che portano alla comparsa di questa malattia e purtroppo sono sconosciuti anche rimedi efficaci in grado di eliminare la malattia.

L’unica arma davvero valida è quella della prevenzione, per tale motivo è essenziale conoscere la dieta per prevenire l’Alzheimer.

Dieta per prevenire l’Alzheimer

Esistono alcuni alimenti fondamentali da aggiungere alla dieta per prevenire l’Alzheimer. Chiaramente nessun cibo da solo ha dimostrato di essere in grado di prevenire l’insorgere della malattia, ma le abitudini alimentari sono comunque uno dei primi fattori per ridurre il rischio di sviluppare Alzheimer o demenza in generale.

Advertisements

Vediamo quali sono le sostanze nutitive fondamentali per restare in salute.

Acidi grassi omega 3

Suggeriamo di mangiare pesce almeno due volte alla settimana in quanto questo alimento contiene acidi grassi omega 3. Si tratta di nutrienti essenziali per il benessere dell’organismo in quanto gli consentono di funzionare correttamente. Queste sostanze sono utili anche perchè riescono a rallentare il declino cognitivo del 10%. Gli omega 3 creano BDNF, ovvero una proteina tra le cellule del cervello in grado di aumentare la resistenza delle connessioni cerebrali.

Grassi insaturi

I grassi insaturi sono contenuti in grandi quantità all’interno di avocado, noci, semi e olio d’oliva. Il cervello, così come tutti gli organi, beneficiano di questi grassi grazie all’aumento del livello di colesterolo buono. I grassi insaturi sono molto apprezzati nella dieta Mediterranea, essa infatti contiene numerosi alimenti ricchi di questo nutriente.

Acido folico

Le verdure a foglia verde e gli asparagi contengon grandi quantità di acido folico.

Questo nutriente, chiamato anche vitamina B9, contiene numerosi nutrienti benefici per l’organismo e migliora anche la funzione cognitiva diminuendo in tal modo il rischio di Alzheimer.

Antociani

Gli antociani sono contenuti nei lamponi, nelle fragole, nei mirtilli e nelle more. Queste bacche contengono potenti flavonoidi antiossidanti e anti-infiammatori. Questo nutriente è molto benefico per la salute e infatti aiuta a rallentare il declino cognitivo.

Colina

Le uova sono una grande fonte di colina, una vitamina B che aiuta a migliorare la memoria in modo naturale.

Suggeriamo quindi di consumare le uova in modo regolare senza mai esagerare, questa è una buona pratica per mantenere il cervello in salute.

Curcumina

Molti studi hanno dimostrato che la curcumina è essenziale per ridurre l’infiammazione del cervello e inibire i composti dannosi all’interno delle cellule nervose.

Scritto da Elisa Cardelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Perdita capelli in autunno: i migliori rimedi

I migliori esercizi da uomo per le gambe

Leggi anche
  • Fibre alimentari solubiliFibre alimentari solubili: le responsabili del senso di sazietà

    Fibre alimentari solubili: le fibre che regolano l’assorbimento di zucchero e grassi

  • principi nutritivi alimentiPrincipi nutritivi degli alimenti: quali sono?

    Conoscere le caratteristiche e le dosi giornaliere raccomandate dei principi nutritivi del cibo aiuta a restare in salute.

  • dieta proteicaDiete proteiche: cosa sono, vantaggi e svantaggi

    Dimagrire rapidamente può essere spesso una necessità che le diete proteiche si propongono di realizzare.

  • Perdere peso mangiandoPerdere peso velocemente mangiando: come fare

    Perdere peso mangiando e velocemente: i segreti di come fare a ottenere risultati mangiando con piacere e soddisfazione le nostre portate preferite

Entire Digital Publishing - Learn to read again.