Gli effetti sulla salute della masturbazione femminile

Finalmente un integratore pensato per aumentare la libido delle donne: Femmax.

Il piacere di una donna è complesso, attraverso la masturbazione femminile lei riesce a scoprire il suo corpo e capire come raggiungere il piacere. La masturbazione femminile dà sfogo alle fantasie e permette di capire differenti forme di orgasmo.

Masturbazione femminile

Se si analizza da dove proviene il termine “masturbazione”, si capisce perché tale atto sia stato connotato per tanti secoli di una valenza negativa: dal latino “manus” (mano) e “stuprare” ovvero sporcare.

Anche al giorno d’oggi sono poche le donne che ammettono di masturbarsi, forse per un senso di colpa o per un senso di vergogna. Molti invece sono gli studi che hanno analizzato il fenomeno della masturbazione femminile e ne è uscito un quadro chiaro: le donne che si dedicano a tale pratica hanno una vita sessuale soddisfacente e attiva.

La masturbazione femminile è il modo migliore per conoscere il proprio corpo, i propri punti sensibili e le migliori zone erogene. Le aziende farmaceutiche si sono concentrate soprattutto sulla libido maschile e poco spazio hanno dedicato invece a quella femminile. Ma ora, dalla parte delle donne, c’è Femmax, per aiutare le donne a raggiungere i vantaggi sessuali che hanno sempre avuto gli uomini.

Femmax

Femmax è uno stimolante della libido e gli orgasmi ottenuti saranno più profondi, pieni e lunghi.

In un circolo virtuoso, più il sesso è appagante più si ha voglia di farlo e il rapporto di coppia è la prima cosa che migliora. Femmax è un integratore equilibrato di ingredienti nutrienti che ristabiliscono le pulsioni sessuali e aumentano l’intensità del desiderio.

femmax

Recensioni positive prese direttamente dal Sito Web ufficiale del prodotto

Femmax è il famoso integratore usato da molte donne in tutto il mondo per superare le carenze sessuali.

Tante sono le testimonianze, tutte positive, di donne che finalmente hanno ritrovato il loro equilibrio e la voglia di fare sesso.

Francesca, 44 anni. A quarant’anni le donne dovrebbero raggiungere l’apice del loro desiderio sessuale. A me non era successo così. Da quando ho provato Femmax però la mia vita di coppia è cambiata e mi sento ancora come una fidanzatina di vent’anni.

Sonia, 38 anni. Non capivo proprio perché il sesso non mi piacesse più. Ho sempre sentito un gran desiderio di farlo, ma da qualche tempo trovavo tutte le scuse per rimandare. Poi ho scoperto Femmax e ho ritrovato il fuoco di una volta. Il primo ad accorgersene è stato mio marito, erano davvero anni che non mi vedeva così.

Sara, 45 anni. Con Femmax ho ritrovato la voglia di stare con il mio compagno. Dopo un primo periodo nel quale non pensavo ad altro che a passare del tempo in intimità con lui, sono seguiti lunghi mesi nei quali un po’ alla volta la voglia è venuta meno. Lui aveva anche sospettato un tradimento. Ma gli altri uomini non mi interessavano proprio. Per fortuna ho iniziato ad usare Femmax e quella voglia di intimità è ritornata.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Fare una diagnosi in base agli odori è possibile

Quali sono i disturbi cardiaci che causano le palpitazioni

Leggi anche
  • puzzle g115de204b 1920I siti per incontri scambisti: la via più semplice per l’eccitazione di coppia

    La pratica conosciuta con il termine “scambismo” si è diffusa notevolmente anche in Italia anche se, ancora oggi, non sono poche le persone a vedere ancora gli scambi di coppia come un tabù.

  • rapporti5 cose che non sapevi sul benessere sessuale
  • Disfunzione erettile in primavera: come ritrovare il vigoreDisfunzione erettile in primavera: come ritrovare il vigore

    La disfunzione erettile, che colpisce sempre più uomini, indipendentemente dall’età, può essere curata con gli integratori alimentari. Scopriamo come

  • Problemi di erezione in primavera: come risolvere naturalmenteProblemi di erezione in primavera: come risolvere naturalmente

    I problemi di erezione sono comuni e si possono risolvere naturalmente. Scopriamo insieme l’origine di tali problemi e come risolvere.

Contents.media