Enfisema: cause, sintomi e trattamento

L'articolo parla dell'enfisema: in cosa consiste, le sue cause, i suoi sintomi e la potenziale cura,ossia il programma di riabilitazione respiratoria.

L’enfisema è una patologia grave del sistema respiratorio. Porta a difficoltà respiratorie che nel tempo possono compromettere sensibilmente la qualità della vita dei soggetti colpiti. Scopri che cos’è, quali sono le cause e quali i sintomi di questa malattia.

L’enfisema: che cos’è

Si tratta di una condizione irreversibile in cui l’aria resta intrappolata nei polmoni, rendendo difficoltosa l’espirazione. L’enfisema è un tipo di malattia polmonare ostruttiva cronica (l’acronimo inglese è COPD) e la causa più comune è il fumo. Si verifica quando le piccole sacche di aria nei polmoni, attraverso cui l’ossigeno è trasportato al corpo, vengono danneggiate e infine distrutte. Le sacche d’aria, chiamate alveoli, in genere hanno forma sferica.

Quando sono danneggiate, esse prendono una forma irregolare e sviluppano enormi buchi alle loro pareti interne. Le pareti degli alveoli sono il luogo in cui avviene il trasferimento di ossigeno. Quando vengono danneggiate l’ossigeno non è più in grado di penetrare nel flusso sanguigno.

Inoltre gli alveoli danneggiati, chiamati “blebs” (bolle tissutali nel polmone), hanno le fibre elastiche degradate, che dovrebbero tenere aperti gli alveoli così da permettere l’uscita d’aria dai polmoni durante l’espirazione.

Al contrario, le blebs collassano e intrappolano l’aria al loro interno, impedendovi di espirare. Ciò riduce anche il volume d’aria che i vostri polmoni possono trattenere, visto che le blebs occupano lo spazio del polmone con l’aria che hanno intrappolato. Perciò se avete l’enfisema vi sentirete mancare il fiato e avrete una tosse cronica, che è il risultato dell’infiammazione delle vie respiratorie. È possibile provare anche la costrizione toracica, perdita di appetito e stanchezza.

Cause dell’enfisema

La causa principale di questa malattia è il fumo di sigaretta. Più in generale, l’enfisema è provocato dall’esposizione prolungata a sostanze irritanti per i polmoni. Oltre al fumo, queste possono essere l’inquinamento o sostanze tossiche rilasciate dagli impianti industriali. Quindi se fumate, vivete in città trafficate o lavorate in fabbrica siete più esposti ai rischi.

Anche gli anziani sono maggiormente a rischio, perché il loro tessuto polmonare è più debole e meno elastico.

Talvolta la causa può essere anche genetica, ma si tratta di una percentuale piuttosto bassa di soggetti. In questo caso, il DNA del paziente non è in grado di sintetizzare una particolare proteina che garantisce elasticità agli alveoli.

I sintomi

Se soffrite di enfisema, sicuramente riscontrerete i seguenti sintomi:

  • Dispnea, cioè difficoltà a respirare
  • Tosse cronica
  • Cianosi delle labbra e delle unghie
  • Iperinflazione del torace, cioè incapacità di espellere tutta l’aria inalata
  • Febbre
  • Stanchezza.

La terapia

Il trattamento dell’enfisema aiuta a rallentare il processo di compromissione delle vie respiratorie ma non può contrastarlo. Il trattamento in genere include inalatori per aprire le vie respiratorie, ossigeno supplementare e altri farmaci come gli steroidi, gli antibiotici e i farmaci da reflusso. Un programma di riabilitazione respiratoria può aiutarvi a rimanere attivi e contribuirà ad educarvi a vivere con l’enfisema.

Scritto da Elisa Ceccon
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Pulizia del viso: le migliori maschere in commercio

Pulizia del viso: prodotti ed ingredienti naturali da usare

Leggi anche
Contents.media