Notizie.it logo

Frutti rossi: tutti i benefici

frutti rossi

Tutti i benefici dei frutti rossi e i consigli per inserirli correttamente nel proprio piano alimentare.

Il rosso racchiude in sé una grande potenza: è il colore del sangue e dell’energia mentale e fisica. Stimola la creatività e viene istintivamente associato ad idee di movimento, amore, vitalità e passione. Madre natura lo sa e ha donato questo colore intenso e pieno di energia a dei frutti dalle innumerevoli proprietà rendendoli così, non solo belli da vedere, ma anche portatori di grandi benefici per la nostra salute.

Frutti rossi: tutti i benefici

La famiglia dei frutti rossi è composta da fragole, ciliegie, more, lamponi, ribes e mirtilli. Tutti sono accomunati dalla presenza di antociani, pigmenti vegetali responsabili della colorazione, le cui caratteristiche sono innumerevoli ed in grado di garantirci il benessere in diversi ambiti. Gli antociani influiscono positivamente sulla microcircolazione andando a proteggere i vasi sanguigni e contrastando la ritenzione idrica, aiutano le vie urinarie fungendo da alleato per la cura delle infezioni di questo delicato tratto del nostro corpo.

Questo colorante vegetale ha delle proprietà protettive sull’apparato circolatorio e contribuisce a pulire i vasi sanguigni dal colesterolo cattivo. Gli antociani sono tutt’ora studiati per il loro ruolo preventivo in patologie gravi come l’Alzheimer, l’arteriosclerosi ed il cancro. Un altro elemento comune ai frutti rossi è la presenza di vitamina C, importante per la sua azione antiossidante, per il sostegno al sistema immunitario e per l’aiuto nel contrastare l’invecchiamento della pelle. Tutti i frutti di questo gruppo sono fonte di sali minerali, apportano una grande quantità di fibre e contengono poche calorie; motivi per cui sono adatti al consumo da parte di chi segue un regime dietetico.


Un concentrato di benessere

I frutti rossi pur avendo delle caratteristiche comuni, sono estremamente diversi tra di loro, non solo nel gusto ma anche nella concentrazione di minerali e vitamine.

Fragole: Nel mondo ne esistono circa 750 varietà.

Apportano al corpo un’elevata quantità di fibre che contribuiscono a dare un senso di sazietà e a regolarizzare l’intestino. Agiscono sull’umore favorendo la produzione di serotonina, bisogna però fare attenzione perché possono provocare reazioni allergiche vista l’alta presenza di istamina.
Lamponi: Sono i frutti di bosco più consumati al mondo merito anche dell’elevato contenuto di vitamina C: una tazza ne apporta il 54% del fabbisogno giornaliero. Hanno un’elevata azione diuretica e aiutano a combattere le infiammazioni articolari.
Ciliegie: Hanno proprietà diuretiche, disintossicanti e leggermente lassative. Sono ottimi frutti dalle proprietà antiinfiammatorie: per questo sono protagonisti di molti studi che ne stanno analizzando il contributo nella riduzione del rischio di malattie cardiache.
More: Hanno elevate proprietà antiossidanti che aiutano a contrastare i radicali liberi, proteggendo il cuore e le arterie dal processo di invecchiamento.

I semi di questo frutto contengono omega 3, omega 6 e vitamina K elemento quest’ultimo fondamentale per la salute delle ossa.
Mirtilli: Hanno proprietà antiossidanti, utili per rinforzare i capillari delle gambe e del viso e per contrastare la stanchezza oculare. In questo frutto gli antociani sono molto concentrati e da loro deriva il caratteristico colore bluastro. Una tazza di mirtilli apporta il 24% di vitamina C raccomandata quotidianamente.
Ribes: Contengono potassio; elemento importante per il benessere dei muscoli e per la prevenzione dei crampi . Hanno un elevato potere antiossidante e per questo se ne stanno studiano le proprietà come antitumorale per la prevenzione del cancro al colon e della mammella.

I consigli utili

Mangiando i frutti rossi crudi si è sicuri di fare il pieno di elementi benefici: via libera quindi ad abbinamenti con yogurt o preparazioni come macedonie e frullati.

Con la cottura invece si disperde parte della vitamina C ma, per contro, i diversi polifenoli diventano più facilmente assimilabili dal nostro corpo: risultano quindi ottimi ingredienti per torte, marmellate e salse da accompagnare a carni o a dolci.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche