Notizie.it logo

Kiwi: calorie e valori nutrizionali del frutto

kiwi

Calorie e valori nutrizionali del kiwi, uno dei frutti più diffusi sulle tavole degli italiani.

Il kiwi è uno dei frutti più comuni sulle nostre tavole, ma possiamo dire di conoscerlo davvero? Originario della Cina, dove era già coltivato più di 700 anni fa, è arrivato in Europa soltanto a fine ‘900 ma da allora non ha più abbandonato le nostre tavole.

Attualmente l’Italia è una delle maggiori produttrici al mondo, con la raccolta fissata per i mesi di ottobre e novembre, prima delle gelate invernali.

Ormai è comunque possibile trovare questi frutti nei nostri supermercati durante tutto l’anno, grazie alle moderne tecniche di conservazione e importazione. Le regioni di maggiore interesse per la coltivazione e la raccolta di questi frutti sono il Piemonte e il Lazio. I Kiwi sono commestibili nella loro totalità: sia la polpa, che la buccia, a patto che questa venga lavata e strofinata adeguatamente.

Kiwi: valori nutrizionali

Il Kiwi, prodotto dalla pianta della famiglia delle Actinidiaceae, grazie alle sue proprietà è un ottimo strumento contro moltissimi mali. Secondo alcuni ricercatori della Rutgers University infatti, questo è uno dei frutti con la maggiore densità di nutrienti. Ciò rispecchia la sua efficacia contro i malanni di stagione, come l’influenza o il raffreddore, grazie alla molta Vitamina C che rafforza il sistema immunitario, ma anche il fatto che sia un ottimo aiuto contro l’asma.

Alcuni studiosi norvegesi, di Oslo, hanno inoltre evidenziato come mangiare più kiwi al giorno, circa 3, favorisca un calo nella pressione sanguigna.

Nello specifico i suoi valori nutrizionali sono come segue, tendo sempre presente che come tutti gli alimenti vegetali, sia esso frutta o verdura, non portano con se colesterolo.

VITAMINE: è molto ricco di questi nutrienti, in particolare C ed E. Per quanto riguarda la prima, ci sono circa 85 mg per 100 gr di frutto, ed è per questo che ne è consigliato un uso quotidiano sia per rafforzare il sistema immunitario, che per una corretta circolazione e un buon funzionamento dei vasi sanguigni.

Basti considerare che il fabbisogno giornaliero di questa vitamina è pari a 125 mg, ci basterà assicurarci per ogni giornata un paio di questi “miracolosi” frutti! (invece, ad esempio, l’arancia ha un rapporto di 50 mg su 100 gr).

La vitamine E invece, sebbene contenuta in quantità minori, aiuta a rallentare il processo di invecchiamento dell’organismo; il kiwi può quindi essere considerato anche un ottimo antiossidante.

POTASSIO: 100 gr di frutto corrispondono a circa 400 milligrammi; ciò lo rendono consigliabile a tutti coloro che sono soggetti a pressione alta.

FIBRE VEGETALI: queste sono fondamentali per un corretto funzionamento dell’intestino, favorendo la lavorazione degli zuccheri durante i processi di digestione. Su 100 gr, se ne ritrovano, tra fibre solubili e non, circa 2.2 gr. Le fibre presente in questi frutti sono pari anche a quelle dei kiwi, ragione per la quale sono spesso proposti in alternanza in caso si soffra di stitichezza. Meno un kiwi è maturo, maggiore è la sa capacità lassativa!

SALI MINERALI: 100 gr di frutto corrispondono circa 70 milligrammi di fosforo, 25 di calcio, 12 di magnesio e 0.5 di ferro.

GRASSI: è molto povero sotto questo punto di vista, su 100 gr di frutto infatti i grassi sono meno di 0.6 gr, con prevalenza di quelli polinsaturi.

ZUCCHERI: 100 gr di frutto contengono sono 9 gr di zuccheri solubili. Questo è un frutto zuccherino

CALORIE: come per il nostro corpo, il Kiwi è composto per la maggior parte da acqua, e più precisamente per l’84%; la restante parte è invece così suddivisa: carboidrati il 9% circa e per la restante parte grassi e proteine. Per questo è un frutto con una bassa percentuale calorica, infatti assumendone una quantità pari a 100 gr, si ingeriscono soltanto 44 calorie, e quindi stabilendosi in una posizione poco più calorica di una mela.

Non c’è nessuna significativa differenza, a livello calorico, se si preferisce consumare kiwi verdi o gialli (i primi contengono 1-3 chilocalorie in meno a parità di prodotto consumato sui secondi).

Un uomo di peso e statura media, per bruciare 100 gr di kiwi avranno bisogno di soli quindici minuti di camminata lenta per bruciare le calorie ingerite con il frutto!

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.