Lattoferrina, la preziosa proteina antimicrobica

La lattoferrina è una proteina contenuta nel latte che aiuta a contrastare microbi e funghi e svolge anche un'azione antiossidante

La lattoferrina è una glicoproteina che trasporta il ferro nel nostro corpo e ci protegge dai microbi. Oltre a questo, possiede anche proprietà antiossidanti, antinfettive e immunomodulatrici.

Proprietà e funzioni della lattoferrina

La lattoferrina, come dice il nome stesso, è tipica del latte, ma si trova anche in varie secrezioni mucose come lacrime e saliva.

Antimicrobica

Come già accennato, questa sostanza svolge funzioni antimicrobiche perché si trova principalmente nei granulociti neutrofili. Questi non sono altro che dei globuli bianchi che svolgono funzioni di difesa da infezioni batteriche e fungine.

Le proprietà antimicrobiche della lattoferrina si devono soprattutto alla capacità di legare il ferro, sottraendolo a quei batteri che hanno bisogno di questa sostanza per sopravvivere e moltiplicarsi. Inoltre, ha anche un’azione battericida.

Tutti questi elementi fanno capire come mai la lattoferrina sia concentrata soprattutto al livello delle mucose, ovvero in quegli strati di cellule presenti nelle cavità e nei canali dell’organismo che comunicano con l’esterno.

Advertisements

La presenza della proteina protegge l’organismo dagli attacchi dei patogeni.

È stato dimostrato, infatti, che la lattoferrina è in grado di prevenire l’ingresso di virus e di bloccare l’infezione sul nascere. Si è dimostrata particolarmente utile in caso di herpes.

Secondo alcuni studi condotti in laboratorio su dei topi, inoltre, la lattoferrina è in grado di agire come agente antitumorale.

Antiossidante

Dato che principalmente protegge l’organismo dagli agenti esterni, la proteina è in grado di svolgere anche un’azione antiossidante.

In questo senso protegge l’organismo dagli attacchi esterni, preservandone salute e giovinezza soprattutto nella pelle.

Tutto ciò è possibile grazie alla capacità della lattoferrina di legare il ferro in eccesso, impedendo che questo produca effetti pro-ossidanti.

Dove si trova

La lattoferrina si trova in grandi quantità nel primo latte materno immediatamente dopo il parto. La presenza di questa proteina nel latte materno assicura al neonato la giusta protezione contro gli attacchi degli agenti esterni.

Col passare del tempo, man mano che il bimbo sviluppa le sue difese immunitarie, questa sostanza nel latte materno diminuisce.

In alternativa, la lattoferrina si può trovare anche nel latte vaccino. Tuttavia, vi sono dubbi sulla quantità reale della proteina nel latte delle mucche, dato che gli animali vengono munti anche dopo molto tempo dalla nascita dei cuccioli.

Integratore

Data la sua attività antimicrobica, la lattoferrina risulta utile come integratore quando si è affetti da virus ed è in corso una terapia di trattamento.

Durante le terapie antibiotiche, la lattoferrina può aumentare la suscettibilità dei batteri alle terapie farmacologiche e promuovere anche la crescita di ceppi batterici intestinali benefici. In tal modo si favorisce il processo di guarigione, che avverrà in un tempo minore.

Prima di assumerla come integratore, però, è sempre bene chiedere consiglio al proprio medico curante.

Scritto da Renata Tanda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cos’è e come funziona il saturimetro da dito

Un consumo eccessivo di caffeina può causare ritenzione idrica?

Leggi anche
Contents.media