A cosa serve la luteina e quali sono i pro e contro

La luteina è una molecola importantissima per la prevenzione della vista: scopriamo a cosa serve e quali possono essere gli effetti negativi.

La luteina è una sostanza indispensabile per la salute dei nostri occhi ed è contenuta in alcune verdure in particolare: ma capiamo meglio a cosa serve e se associate alla sua assunzione ci sono delle controindicazioni o effetti collaterali.

A cosa serve la luteina

La luteina è un carotenoide che viene chiamato anche “vitamina della vista” proprio per la sua eccezionale funzione di preservamento della salute degli occhi e di rallentamento dell’invecchiamento: ecco dunque a cosa serve, a proteggere e filtrare la nostra vista. Basti pensare che la nostra retina è composta da questa molecola, e anche da un altro carotenoide chiamato zeaxantina. Assieme a quest’ultima, la luteina ha una funzione di antiossidante, riuscendo così a mantenere giovani i nostri occhi e a proteggerli da malattie quali la cataratta e la degenerazione maculare.

Abbiamo detto che la luteina serve a filtrare la nostra vista, e in particolare a farle da scudo dai raggi del sole – e dalle radiazioni ultraviolette – nonché dalla luce blu, che danneggia a lungo andare i nostri occhi.

Come assumerla

Una volta che abbiamo capito a cosa serve la luteina addentriamoci nella lista di alimenti che la contengono in maggiore quantità. I primi sono senza dubbio le verdure a foglia verde: spinaci, lattuga, broccoli, cavolo nero, cavolini di Bruxelles.

Ricchissimi sono anche kiwi e mais, nonché il tuorlo d’uovo. Altri alimenti dal buon contenuto di luteina sono l’uva, le zucchine e la zucca, il sedano, i cipollotti, i peperoni verdi, i piselli, i fagiolini.

Consigli e controindicazioni

La luteina è, sì, una sostanza dagli importanti benefici, ma dev’essere assunta correttamente se vogliamo favorire il suo assorbimento e se non vogliamo incorrere in effetti collaterali. Anzitutto, è consigliato assumerla assieme a grassi durante il pasto.

Non va ingerita contemporaneamente al beta-carotene e alla vitamina E, perché queste altre sostanze potrebbero ridurne l’assorbimento e l’efficacia.

Vediamo adesso quali possono essere le controindicazioni. La luteina a livelli elevati nel sangue è stata associata in alcuni casi ad un rischio più elevato di sviluppare tumori della pelle; non andrebbe superata infatti la dose di 1 mg per kg. Un altro effetto dell’assunzione eccessiva è l’ingiallimento della pelle.

Scritto da Francesca Iodice
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Aceto di mele per dimagrire: perchè funziona e come usarlo

Zafferano: come utilizzarlo per la cura dell’organismo

Leggi anche
Contents.media