Aceto di mele per dimagrire: perchè funziona e come usarlo

I benefici dell'aceto di mele sono molti, infatti si tratta di un prodotto in grado di aiutare a dimagrire in modo naturale.

L’aceto di mele è un prodotto naturale che aiuta chi vuole dimagrire. Si tratta di un rimedio conosciuto fin dall’antichità per via delle sue capacità uniche che derivano dai nutrienti in esso contenute. Per ottenere il massimo dei benefici vi consigliamo di acquistare un prodotto non filtrato e non pastorizzato, meglio se biologico.

Vediamo in quali modo l’aceto di mele aiuta in modo concreto a perdere peso.

Aceto di mele per dimagrire

L’aceto di mele contiene grandi quantità di pectina, una fibra solibile contenuta anche in altri alimenti vegetali. Tra i benefici di questa fibra c’è quello di intrappolare gli zuccheri che si trovano a livello intestinale. In questo modo l’aceto di mele rallenta l’assorbimento dello zucchero e quindi porta a un minore rilascio di insulina.

Il fatto che venga prodotta poca insulina aiuta a dimagrire in quanto valori bassi di questo ormone causano la stimolazione della liposi, ovvero la demolizione dei grassi si deposito a scopo energetico.

La pectina aiuta anche a stimolare la peristalsi intestinale e favorisce l’evacuazione. Questo aiuta ad eliminare il problema della stitichezza e della pancia gonfia, inoltre riduce il tempo di assorbimento di numerosi nutrienti donando quindi un senso di sazietà precoce.

L’aceto di mele è anche un prodotto drenante e deprativo. Il suo impiego permette di eliminare le scorie e le tossine che si accumulano nell’organismo provocando gravi danni agli organi del corpo. L’aceto di mele è un alimento termogenico che per essere digerito necessita di una grande quantità di calorie che va a superare persino quelle che introduzono nell’organismo.

Come assumere l’aceto per dimagrire

L’aceto di mele contiene poche calorie (circa 20 kcal per 100 g di prodotto).

Per dimagrire vi consigliamo di diluire un cucchiaino di aceto in mezzo bicchiere di acqua e di berlo 20 minuti prima dei pasti. Dopo la prima settimana, aumentate il dosaggio a 2 cucchiaini e poi 3 cucchiaini.

Scritto da Elisa Cardelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Proprietà dell’argilla ghassoul e benefici del suo utilizzo

A cosa serve la luteina e quali sono i pro e contro

Leggi anche
Contents.media