I migliori esercizi per il petto da fare a casa

Avere pettorali perfetti è possibile anche allenandosi a casa, l'importante è conoscere quali sono gli esercizi più efficaci. Scopriamoli insieme.

Allenare i pettorali non è possibile solo in palestra ma si può fare anche a casa. La cosa fondamentale è conoscere i migliori esercizi per il petto da fare a casa in modo da poter avere risultati in breve tempo. In palestra ci sono molti strumenti utilizzabili per potenziare i pettorali, ma anche stando a casa è possibile renderli tonici in modo efficace.

Esercizi per il petto a casa

Tra gli esercizi per il petto da fare a casa vogliamo certamente suggerirvi le flessioni, ma ne esistono diverse varianti tutte molto efficaci che possono essere svolte fra le mura domestiche. Scopriamo insieme come rendere i pettorali perfetti. Per poter svolgere questo workout vi consigliamo di procurarvi un tappetino da fitness.

Flessioni classiche

Le flessioni classiche sono molto conosciute ed efficaci. Per eseguirle dovrete appoggiare le punte dei piedi per terra, facendo attenzione a tenerli vicini o leggermente aperti allo scopo di trovare un equilibrio.

Appoggiate poi le mani a terra all’altezza del petto e scendete lentamente con il corpo verso il pavimento: dovete arrivare quasi a toccare il tappetino con il vostro mento. Vi suggeriamo di fare attenzione alla fase di discesa ed eseguirla lentamente, mentre la risalita può essere più rapida. Dovete fare anche attenzione a mantenere l’addome rigido evitando di inarcare la schiena durante l’esercizio.

flessioni

Flessioni con ginocchia a terra

Una variante più semplice delle classiche flessioni consiste nel praticare l’esercizio con le ginocchia a terra. L’allenamento va svolto allo stesso modo e con la stessa attenzione della sua versione classica, ma questa volta la complessità sarà molto minore. In questo esercizio infatti lo sforzo sarà ridotto e di conseguenza si tratta di una ottima variante per chi è alle prime armi con i piegamenti e ha bisogno di qualcosa di facile per allenarsi.

Flessioni a mani strette

Se invece siete degli esperiti delle flessioni e state cercando un esercizio più complesso di quelle classiche, vi suggeriamo di provare le flessioni a mani strette. Per eseguire questo esercizio dovete procurarvi una sedia oppure usare un gradino. A questo punto dovrete appoggiare i piedi sul rialzo e mantenere le mani a terra. L’inclinazione porterà a sforzare di più i muscoli del petto e anche i deltoidi anteriori, rendendo quindi i piegamenti molto più complessi. Consigliamo questo esercizio a chi è già allenato e vi suggeriamo si fare particolare attenzione a non sbagliare la postura del corpo per evitare infortuni.

Non solo flessioni

Oltre alle flessioni è possibile eseguire anche altri tipi di esercizi molto utili per migliorare la tonicità dei pettorali. In particolare vogliamo suggerirvi l’allontanamento alternato a braccia larghe. Per svolgere questo esercizio dovrete appoggiarvi sulle mani e sulle punte dei piedi. Successivamente dovete posizionare le mani sotto il petto mantenendo il busto molto dritto. Il movimento da fare sarà quello di far arrivare le mani al punto estremo verso l’esterno facendo delle flessioni alternate. Vi suggeriamo si appoggiarvi anche sulle ginocchia nel caso in cui questo esercizio risulti troppo complesso.

Scritto da Elisa Cardelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Stretching da ufficio per ritrovare benessere alla scrivania: tutti i consigli

Malattie reumatiche: cause e tipologie

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.