I migliori esercizi di stretching per collo e spalle

Vogliamo mostrarvi i migliori esercizi di allungamento tramite lo stretching collo e spalle.

Per rimanere in salute ed eliminare in maniera rapida ed efficace i dolori al collo e alle spalle, vi consigliamo di praticare alcuni esercizi di allungamento tramite lo stretching di collo e spalle. Si tratta di zone molto delicate perché ricche di muscoli, nervi e vasi sanguigni importanti che si collegano con il cervello, di conseguenza è bene fare attenzione ai movimenti che si svolgono durate lo stretching.

Per evitare che ci possano essere danni al collo e all’articolazione della spalla vogliamo indicarvi come eseguire gli allungamenti,

Stretching collo e spalle: i migliori esercizi

Tra i migliori esercizi per lo stretching di collo e spalle ci sono certamente l’adduzione di un braccio dietro la schiena e l’inclinazione laterale del capo. Scopriamo insieme come praticarli.

Adduzione di un braccio dietro alla schiena

I principali muscoli coinvolti dall’adduzione di un braccio dietro alla schiena sono sicuramente il trapezio e l’elevatore della scapola e dello scaleno.

Oltre a questi due sono coinvolti anche tutti gli altri muscoli presenti nella zona, per questo si tratta di un esercizio molto utile.

Per eseguirlo dovete posizionarvi in piedi davanti a uno specchio. A questo punto dovrete portare le braccia dietro alla schiena tenendo un braccio rilassato mentre l’altro deve essere tirato verso di voi. Dovrete poi inclinare la testa dallo stesso lato verso il cui viene tirato il braccio.

Si tratta di un esercizio semplice che permette di sentire la tensione dalla base della testa fino al braccio. Se volete concentrare il lavoro sui muscoli delle spalle, vi suggeriamo di non inclinare la testa oppure di inclinarla verso la spalla che viene allungata in modo che la tensione venga annullata.

Una variante di questo esercizio consiste nel praticarlo afferrando un supporto verticale con il braccio da allungare. Un’altra possibilità è quella di avvalersi dell’aiuto di un’altra persona: questa dovrà posizionarsi alle vostre spalle e tirare il braccio assicurandosi di non lasciarvi flettere la testa lateralmente.

Inclinazione laterale del capo

I principali muscoli coinvolti nell’esercizio di inclinazione laterale del capo sono il trapezio e lo sternocleidomastoideo. Chiaramente questo tipo di stretching riguarda anche molti altri muscoli della zona di collo e spalle.

Per eseguirlo potete stare sia in piedi che seduti, la cosa importante è che siate davanti a uno specchio in modo tale che possiate vedervi. Dovete inclinare la testa da un lato e poi farla scendere un po’ aiutandovi con la mano senza però spingerla troppo.

Lo scopo dell’esercizio è quello di farvi percepire la tensione nella parte laterale del collo. Si può anche diminuire la tensione in quest’area concentrandola piuttosto sulla parte posteriore del collo. Per farlo dovrete ruotare leggermente la testa guardando in direzione della spalla verso cui siete inclinati. Il grado di movimento della testa va quindi dalla posizione in cui si guarda in avanti fino a quella in cui si guarda la spalla.

Per eliminare la tensione su alcuni muscoli è necessario sollevare la spalla del braccio allungato: in questo modo il trapezio sarà meno stimolato e i muscoli più piccoli lo saranno di più. Vi suggeriamo di non inclinare soltanto la testa ma di cercare di allungare tutta la regione cervicale, solo in questo modo avrete ottimi risultati.

Scritto da Elisa Cardelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I migliori esercizi per il petto con i manubri

Cellulite fibrosa: cos’è e quali sono i migliori rimedi

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.