Pulsatilla: proprietà curative e impieghi

La pulsatilla ha molte proprietà curative naturali in grado di aiutare l'organismo a ritrovare il benessere. Scopriamo qualcosa in più sulla pianta.

La pulsatilla, nota anche come erba del diavolo, è una pianta erbacea perenne, che viene molto utilizzata nel campo delle cure omeopatiche grazie alle sue notevoli caratteristiche uniche. H molte proprietà curative in grado di dare una mano in molte occasioni differenti.

Proprietà della Pulsatilla

Secondo la medicina omeopatica, la Pulsatilla ha proprietà utili contro la depressione, l’insonnia, l’emicrania, dolori mestruali e anche molto altri.

È molto ricca di anemonina, un alcaloide molto irritante per le mucose che vanta però effetti antispasmodici.

Sono stati fatti numerosi studi per capire i benefici di questa pianta. Tutti i medici omeopatici sono concorsi nel ritenerla un rimedio per numerosi disturbi molto differenti. È in grado di aiutare la digestione perché, grazie alle proprietà antispasmodiche del suo principio attivo, la pulsatilla riesce a ridurre i bruciori di stomaco e il gonfiore addominale.

La pulsatilla può rivelarsi utile anche per chi soffre di asma bronchiale. La pianta favorisce l’espettorato dei muchi dando una mano a curare i raffreddori e le influenze che spesso danno problemi all’apparato respiratorio.

pulsatilla

È molto utile anche in caso di mestruazioni dolorose perché funge da analgesico naturale molto efficace. Riesce anche a regolarizzare il ciclo mestruale in quanto tende a far aumentare il flusso. Per questo motivo si sconsiglia l’assunzione a chi ha il flusso mestruale molto abbondante.

L’anemonina contenuta nella pulsatilla è utile anche per via delle sue proprietà sedative che riescono a dare una mono a chi soffre di insonnia, depressione e ansia.

Come si assume

La pulsatilla può essere acquistata sotto forma di gocce, granuli, fiale e spray nasali. Prima di iniziare una cura omeopatica a base di pulsatilla consigliamo di rivolgersi a medici omeopati per farsi prescrivere la giusta preparazione e il giusto dosaggio. Solo in questo modo sarete certe di avere davvero dei vantaggi da questa pianta.

A seconda del sintomo da curare ci sono differenti preparazioni e dosaggi della pianta. Ad esempio, in caso di amenorrea, è possibile utilizzare pulsatilla 5CH in granuli. Assumere 4 granuli a digiuno finché non compare il ciclo è consigliato per chi ha problemi di irregolarità e anche per chi soffre di mestruazioni particolarmente scarse.

In caso di ansia e depressione si consiglia invece di assumere due o tre granuli al giorno di pulsatilla da 15-30CH. In questo modo la pianta riuscirà a dare benefici all’umore in maniera naturale e sicura.

Effetti collaterali della pulsatilla

Anche se le sue virtù curative della pulsatilla sono davvero numerose, questa pianta può nascondere alcuni pericoli per l’organismo umano. Essa può provocare infatti effetti collaterali anche gravi legati all’assunzione di dosi eccessive. Per il dosaggio consigliamo di consultare uno specialista in omeopatia: solo in questo modo potrete essere certi di non avere effetti collaterale ma solamente benefici.

Per evitare che la pianta possa risultare tossica causando diarrea, vomito e convulsioni, è bene bollire sempre il succo della pianta secca prima di berlo. Sconsigliamo fortemente di iniziare una terapia a base di pulsatilla in caso di gravidanza.

Su amazon si possono comprare velocemente tutta una serie di prodotti naturali a base di pulsatilla. Vi indichiamo i migliori 2

Scritto da Elisa Cardelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Trifoglio rosso: tutte le proprietà e le controindicazioni

I migliori cibi salva polmoni per mantenersi in salute

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.