Notizie.it logo

Rimedi naturali per la gola secca

gola secca

Gargarismi, infusioni, compresse e pillole, bevande a base di eucalipto e tè verde sono alcuni dei rimedi naturali per la secchezza alla gola

Uno dei fastidi più comuni durante l’anno è la gola secca, causata sia per cambio di stagione o temperatura, che per le allergie e l’uso sistematico di climatizzatori. Per ridurre o eliminare questo disturbo si può ricorrere a vari rimedi.

Gola secca: cause

Si chiama gola secca quella sensazione continua di prurito alla gola. Provoca la sensazione di dover tossire ripetutamente, oltre a sentire un formicolio e una sensazione di sabbia in gola per via dell’irritazione della stessa. Pur bevendo acqua, dopo qualche minuto riappare con gli stessi sintomi di prima.

Si può avere questo disturbo per varie cause. Durante la stagione invernale o estiva, condizionatori d’aria fredda e calda tendono a togliere umidità all’ambiente, perciò possono provocare secchezza. Durante l’autunno e l’inverno, gli ambienti freddi e la proliferazione di patologie come catarro, raffreddore e influenze sono fonti di questo sintomo. In primavera, a creare disturbi alla gola ci sono anche le allergie.

E durante tutto l’anno il tabacco, l’inquinamento o il modo di dormire sono fattori che ne provocano la comparsa.

Gola secca: rimedi naturali

Fare gargarismi è uno dei rimedi naturali più usati per eliminare la sensazione di secchezza alla gola. Esistono varie opzioni, ma le più consigliate sono due:

  • Gargarismi con succo di limone e miele: si consiglia di mischiare 100 ml di acqua con il succo di due limoni e aggiungere un cucchiaio di miele alla soluzione. Si mischia finché gli ingredienti si integrano alla perfezione. Quando è pronta, si fanno gargarismi tra i 30 e i 60 secondi. Si può ripetere fino a 5 volte al giorno se necessario.
  • Gargarismi con acqua salata: il sale aiuta a ridurre ed eliminare l’azione e la crescita di certi batteri e germi che possono provocare questo fastidio. Per alleviare la secchezza si consiglia fare gargarismi una o due volte al giorno con un bicchiere di acqua salata, un cucchiaino di sale per ogni 250 ml di acqua.

Limonata e miele

Come abbiamo visto poco sopra, questi due ingredienti si consigliano per alleviare il problema.

Ma se vogliamo potenziarne l’effetto, invece di fare gargarismi, possiamo bere una bibita fatta di entrambi con una limonata tiepida con miele.

Si tratta di uno dei rimedi più conosciuti, visto che l’uso di citrici aiuta ad aumentare e potenziare il sistema immunitario. Quando le difese sono basse, proliferano germi e batteri che possono provocare malattie che hanno come sintomo la secchezza alla gola. La base della limonata si può modificare, e invece dell’acqua si può usare qualunque tipo di latte, aggiungendo il succo di mezzo limone e un cucchiaio di miele. Si prende un bicchiere al mattino e uno di sera.

Gola secca: infusi

Anche l’uso di infusioni è alquanto diffuso per combattere problemi di secchezza alla gola. Ci sono varie infusi cui poter ricorrere, a seconda dei gusti e dei bisogni di ciascuna persona.

Infusione di eucalipto

Le infusioni che contengono eucalipto come ingrediente principale sono molto efficaci. Si consiglia di mettere in infusione tra 3 e 4 foglie di eucalipto in acqua bollente.

In seguito si ritira dalla fiamma e si lascia riposare per 10 minuti. Una volta passato il tempo le foglie vanno tolte, lasciando solo l’acqua. L’infusione così ottenuta si può bere durante il giorno, specie in quei momenti di maggior fastidio, perché genera un effetto di sollievo immediato.

Infusione di camomilla

La camomilla ha proprietà specifiche che ti aiuteranno ad alleviare il fastidio alla gola, perché disinfiamma e riduce gli eventuali patogeni che possono provocare secchezza. Prepara un’infusione con un cucchiaio di foglie e fiori secchi di camomilla e un cucchiaio di miele. Bevila 2 o 3 volte al giorno. Il miele ti aiuterà ad aumentare l’idratazione della gola in breve tempo.

Infusione di tè verde

Il tè verde è una bevanda molto consumata in tutto il mondo, perfetta per aiutarti ad alleviare la secchezza della gola. Grazie alle sue proprietà ti farà salivare di più, migliorando l’idratazione, e calmerà l’irritazione della gola, oltre ad evitare la proliferazione di batteri e altri patogeni.

Gola secca: altri rimedi

Ci sono altre soluzioni naturali per la secchezza alla gola. In primo luogo, si raccomanda di ingerire liquidi con assiduità durante il giorno.

Molte volte questo problema succede per una disidratazione continua, e quella è un modo in cui l’organismo ce ne avvisa. Se invece il problema si genera a causa dell’uso di condizionatori, è preferibile l’uso di umidificatori o vaporizzatori, che impediscono che l’ambiente sia troppo secco.

Ci sono anche compresse e pillole che possono ridurre o eliminare questo fastidio. Si consiglia sempre di chiedere consiglio al medico prima di consumarli, nel caso che esistessero controindicazioni nel nostro caso.

Su Amazon è possibile acquistare numerosi prodotti da utilizzare come rimedio per la secchezza della gola. Di seguito vi riportiamo i più venduti al miglior prezzo.

  • Sciroppo di pino con echinacea ed eucalipto: questo sciroppo, con eucalipto, vitamine, echinacea, propoli e minerali è un rimedio perfetto per la sensazione di gola secca. Aiuta infatti ad alleviare anche i disagi che accompagnano i problemi del raffreddore e aiuta l’organismo a rafforzare il sistema immunitario.
  • Integratore alimentare Timo: questo integratore, può essere utilizzato anche da chi conduce un’alimentazione vegana.

    Grazie ai suoi componenti di timo, anice e finocchio combatte la gola secca e le secrezioni bronchiali. Ideale da utilizzare anche come tisana.

  • Manuka benefit Gola compresse: Manuka benefit è un integratore alimentare a base di miele di manuka ed Olio essenziale di Manuka della Nuova Zelanda. Con Acerola, Erisimo, Calendula, Mirra e Aloe vera è un rimedio naturale per le problematiche legate alla gola secca. L’insieme di tutti questo preziosi elementi infatti lo rendono adatto a favorire la funzionalità delle prime vie respiratorie.

© Riproduzione riservata
Leggi anche