Notizie.it logo

Aceto di mele: come usarlo nella dieta giornaliera

aceto di mele

L'aceto di mele, usato spesso come condimento, è molto utile per dimagrire. Vediamo insieme come utilizzarlo

L’aceto di mele è un prodotto che viene solitamente utilizzato come condimento. Tuttavia, può essere impiegato, con ottimi risultati, anche per dimagrire.

Aceto di mele

Viene prodotto dalla fermentazione del succo di mele con zucchero, limone ed acqua. Questo prodotto, in particolare l’aceto di sidro di mele, è utilizzato per dimagrire o semplicemente per definire maggiormente la silhouette. Può essere, perciò, impiegato in diversi modi, a seconda dell’effetto che si vuole ottenere e di quello di cui si ha bisogno.

Contiene una sostanza chiamata pectina, una fibra solubile che solitamente è contenuta in frutta e verdura. Questa sostanza intrappola gli zuccheri presenti nell’intestino e ne ritarda e rallenta l’assorbimento da parte dell’organismo. Agendo in questo modo, riduce anche il rilascio di insulina, i cui livelli devono essere tenuti bassi per evitare l’accumulo di grassi.

La pectina si rivela particolarmente efficace dal momento che favorisce la giusta evacuazione, evitando fenomeni di gonfiore alla pancia e di stitichezza.

Inoltre, questa sostanza genera un precoce senso di sazietà che favorisce, senza dubbio, il dimagrimento.

Questa tipologia di aceto ha anche delle proprietà drenanti e depurative. Favorisce l’eliminazione dei liquidi in eccesso, responsabili della tanto odiata ritenzione idrica, che è la prima causa della cellulite. Oltre a questo, contribuisce all’allontanamento di tossine e scorie che si accumulano nel nostro corpo.

Utilizzo

E’ possibile perdere i chili in eccesso bevendo semplicemente un mezzo bicchiere di acqua calda con un cucchiaio di aceto di mele e mezzo cucchiaino di miele. Questo rimedio è molto efficace nel caso in cui si assuma ogni mattina, appena svegli.

Qualora si preferiscano dei prodotti già pronti, è possibile anche acquistare in farmacia delle capsule di aceto di mele da assumere secondo le dosi consigliate dal farmacista stesso o dal foglietto illustrativo.

Nel caso in cui si voglia rafforzare il trattamento, è possibile diluire due cucchiai di aceto di mele in un bicchiere d’acqua e berlo due volte al giorno prima dei pasti principali.

Questo rimedio sarà da sostituire a quello visto precedentemente. In questo modo, la digestione viene agevolata e di conseguenza anche il dimagrimento. Si consiglia di ripetere tale terapia per venti giorni ogni mese.

Infusi dimagranti

Un’alternativa al trattamento mattutino può essere l’assunzione di tisane. In questo caso, è sufficiente portare a ebollizione l’acqua prima di aggiungere l’aceto.

Gli infusi dimagranti possono essere di vari tipi. E’ possibile preparare, inoltre, delle ottime tisane fai da te dalle quali trarre innumerevoli benefici. Queste tisane aiutano a favorire l’espulsione dei liquidi in eccesso stimolando la diuresi. Inoltre, evitano il gonfiore addominale, aiutano ad accelerare il metabolismo dell’organismo e migliorano le funzioni intestinali.

Un ottimo prodotto per favorire il dimagrimento è il guaranà, che può essere utilizzato per infusioni. L’unico inconveniente è che i semi di guaranà contengono dosi elevate di caffeina, che stimolano ormoni come l’adrenalina e la noradrenalina.

Anche le tisane a base di cannella sono ottime per dimagrire.

In particolare, la cannella permette di gestire in maniera ottimale la quantità di zucchero nel sangue, mantenendo stabili i livelli di glicemia.

Controindicazioni

Sebbene l’aceto di mele sia un prodotto naturale utile a perdere peso, è bene, in ogni caso, non abusarne. Come per qualsiasi altro prodotto, infatti, esistono una serie di controindicazioni. In particolare, eccedere nel suo utilizzo può portare acidità di stomaco, nausea, irritazione a livello gastro-intestinale e reflusso gastrico. Inoltre, si consiglia a coloro che già soffrono di ernia iatale o bruciori di stomaco di non assumerne.

Coloro che soffrono di squilibri idrosalini e scompensi cardiovascolari e cardiaci devono assumere con moderazione questo prodotto. L’utilizzo combinato con farmaci per la cardiopatia, infatti, potrebbe inficiare sull’efficacia di questi ultimi. Per questo motivo, si consiglia di rivolgersi al proprio medico.

Naturalmente, affinché l’utilizzo dell’aceto di mele produca effetti sulla perdita di peso, non è sufficiente da solo.

È necessario seguire una dieta equilibrata con costanza ed attenzione per ottenere l’effetto desiderato.

Aceto di mele: i migliori prodotti

Vi segnaliamo, ora, i prodotti migliori. Si tratta di una selezione di articoli presenti su Amazon ed immediatamente disponibili.

  • Aceto di mele biologico

Si tratta di un aceto di sidro di mele biologico, marcato Living Heart. Contiene la madre ed è molto nutriente. Si tratta di aceto pure, non filtrato, ottenuto da mele biologiche spremute a freddo. E’ ricco di potassio ed altri enzimi.

  • Aceto di mele in capsule

Come abbiamo visto, è possibile assumere questo aceto in forma di capsule. In particolare, questo prodotto, marcato Erba Vita, permette un’assunzione ottimale. Gli ingredienti di cui è composto sono: aceto di mele polvere (Malus domestica Borkh), succo fermentato del frutto. E’ disponibile nel formato da 60 capsule.

  • Capsule sottili di aceto di sidro di mele

Un integratore alimentare, marcato Lindens, a base di aceto di sidro di mele. Ideale da accompagnare ad una dieta sana ed equilibrata.

La confezione contiene 84 capsule ed è disponibile nel pratico formato apri e chiudi.

© Riproduzione riservata
Leggi anche