Aglio, un antibatterico naturale

L'aglio contribuisce alla salute delle ossa ed esercita un'azione detox, proteggendo l'organismo dalla tossicità dei metalli pesanti

L’aglio è una pianta appartenente alla famiglia delle Liliacee, utilizzato soprattutto per insaporire le pietanze culinarie. L’aglio, però, è anche ricco di proprietà benefiche. Scopriamole insieme.

Proprietà dell’aglio

L’aglio è un vegetale ricco di proprietà ma povero di calorie, utilizzato fin dai tempi antichi per risolvere diversi problemi di salute.

Questo perché il bulbo contiene diversi minerali importanti per il nostro benessere, come selenio, fosforo, potassio e calcio, e anche vitamine, come la vitamina C e alcune vitamine del gruppo B.

Il selenio è un minerale importantissimo per la crescita corporea e per la fertilità, e una sua carenza può comportare patologie cardiache, epatiche, muscolari, sterilità e ritardo nella crescita.

La vitamina B6 è coinvolta nella sintesi di diversi neurotrasmettitori, mentre la vitamina C è l’antiossidante per eccellenza, che protegge dallo stress ossidativo, favorisce la normale funzione del sistema immunitario e contribuisce alla formazione di collagene.

Inoltre, l’acido ascorbico contribuisce anche al metabolismo energetico, alla funzione del sistema nervoso, alla riduzione dell’affaticamento e all’aumento della biodisponibilità del ferro alimentare.

L’aglio, infine, deve gran parte delle sue proprietà curative alla presenza di diversi composti fitochimici solforati, come l’alliina, gli stessi che si ritrovano nella cipolla, nel porro, nello scalogno, nei broccoli e nei cavoli.

Benefici dell’aglio

L’aglio, per via delle sostanze in esso contenute, apporta diversi benefici alla nostra salute.

Il bulbo aiuta a rafforzare le difese immunitarie, prevenendo così raffreddore, febbre, tosse e mal di gola.

L’aglio aiuta ad abbassare il colesterolo cattivo nel sangue, mentre non ha alcun effetto sui livelli del colesterolo buono e sui trigliceridi. Inoltre, contribuisce a ridurre la pressione sanguigna, un effetto che è particolarmente evidente nei soggetti ipertesi.

Il bulbo contribuisce alla salute delle ossa, perché può ridurre al minimo la perdita di massa ossea aumentando i livelli degli estrogeni, con particolari effetti benefici sull’osteoartrite.

L’aglio è un antibatterico naturale grazie alla presenza di vitamina C e zolfo. Non a caso, se consumato regolarmente, aiuta a contrastare i parassiti intestinali. Lo zolfo presente nel vegetale esercita anche un’azione detox, proteggendo l’organismo dai danni da tossicità causati dai metalli pesanti.

Infine, l’aglio possiede interessanti proprietà cosmetiche: infatti, aiuta a purificare la pelle eliminando brufoli e punti neri, ed è efficace anche per combattere la forfora.

Controindicazioni dell’aglio

L’aglio, oltre ad avere effetti positivi, ha anche delle controindicazioni. Il bulbo causa alitosi nei soggetti che lo ingeriscono in grosse quantità, ma può anche causare problemi di stomaco o di digestione, irritando il tratto gastrointestinale.

Inoltre, coloro che assumono farmaci ad azione ipotensiva devono fare attenzione, perché l’aglio è in grado di abbassare la pressione sanguigna.

Scritto da Renata Tanda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Smettere di fumare in estate: consigli e rimedi naturali

Olio di rosa mosqueta: un elisir di giovinezza

Leggi anche
Contents.media