Aracnofobia: quali sono le cause? Si può superare?

Molte persone combattono con la paura dei ragni. Quali sono le cause che la provocano? Come si supera?

La paura dei ragni è forse vecchia quanto il mondo, ed è molto più comune di quanto si creda: colpisce circa 3 persone su 10. Ma quali sono le cause che portano all’aracnofobia? E’ possibile superare questa paura del tutto irrazionale?

Cos’è l’aracnofobia e quali sono le cause

L’aracnofobia è, appunto, una forte paura legata non solo ai ragni, ma sviluppata anche verso le loro ragnatele, verso altri tipi di animali simili – come gli scorpioni, le zecche – e può estendersi alla paura per gli insetti. E’ una paura irrazionale, data l’innocuità dell’animale, ma che può limitare lo stile di vita di chi la vive causando non poca ansia.

Tra i sintomi che possono presentarsi, infatti, di fronte ad un ragno ci sono: attacchi di panico, tachicardia, iperventilazione, nausea, sudorazione.

Questi sono ovviamente più o meno gravi a seconda del grado di paura che si prova.

Le cause legate all’aracnofobia risalgono, secondo gli studi, a secoli e secoli fa. Pare che queste si siano tramandate alle generazioni future come una normale caratteristica della nostra evoluzione. Sembra che la paura verso questo specifico animale si sviluppi già in tenera età, ma non mancano casi in cui venga provocata da altri eventi.

Ma cerchiamo di capire meglio quale potrebbe essere effettivamente la scintilla che accende questa fobia nelle persone:

  • vedere la reazione di paura di altre persone o convivere con persone che vivano questa stessa fobia e, di riflesso, sviluppare lo stesso tipo di terrore verso i ragni;
  • trasmettere la paura geneticamente: non è una scienza esatta, ma pare che possa facilitare lo sviluppo della fobia;
  • elemento tipico e addirittura culturale di alcuni gruppi: esistono culture – come quella africana – per le quali è del tutto normale essere spaventati dai ragni; altre etnie invece li usano come cibo;
  • un’esperienza traumatica legata al contatto con un ragno è la causa più comune nel provocare l’aracnofobia.

Paura dei ragni: è superabile?

Come tutte le fobie che affliggono gli esseri umani, anche l’aracnofobia può essere superata seguendo un percorso. Uno dei primi passi da compiere è quello di affidarsi ad uno psicoterapeuta: l’associazione di terapia e farmaci può essere particolarmente efficace nel contrastare la paura.

Tecniche di rilassamento e meditazione sono strumenti molto adatti per alleviare, perlomeno, i sintomi che si presentano quando si cade in questa fobia o in altre paure.

Una delle strade migliori da percorrere è quella di far tornare con la mente il paziente alla prima volta che ha avvertito la forte paura verso i ragni. Questo percorso a ritroso associato ad una graduale esposizione al rischio è infatti un ottimo metodo per arrivare ad ottenere una vera e propria desensibilizzazione: la persona supera passo dopo passo la sua fobia.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Doccia fredda: dai benefici agli effetti collaterali

Rossore al viso: quali sono i migliori rimedi naturali?

Leggi anche
Contents.media