Benefici e controindicazioni dell’uva bianca

L'uva bianca è un frutto apprezzato da molti per il suo sapore dolce. Scopriamo quali sono i suoi benefici e le sue controindicazioni.

L’uva bianca è un frutto molto amato per via del suo sapore dolce. Il suo consumo regolare permette di migliorare il livello di salute in modo naturale per via delle proprietà che offre. I benefici dell’uva bianca sono dunque numerosi, ma è sempre bene non consumarne quantità eccessive per evitare controindicazioni.

Uva bianca e uva nera: la differenza

Uva bianca e uva nera possiedono all’incirca le stesse proprietà nutrizionali anche se bisogna dire che l’uva bianca contiene più calorie di quella nera.

L’uva bianca è infatti più zuccherina dell’uva nera e proprio per questo sono in molti a preferirla. Il suo gusto piacevole la rende più apprezzata a tavola anche se l’uva nera contiene più antiossidanti.

Benefici dell’uva bianca

L’uva bianca è un frutto ricco di sali minerali e vitamine, di conseguenza il suo consumo regolare aiuta l’organismo a rimanere in salute. Grazie alla presenza di potassio e di polifenoli, l’uva è in grado di migliorare la salute cardiovascolare. Queste sostanze infatti sono in grado di tenere a bada i livelli di colesterolo cattivo e di ridurre i livelli di trigliceridi nel sangue.

Il frutto è anche in grado di alleviare i sintomi delle allergie grazie alla quercitina in esso contenuto.

L’uva bianca poi è ricca di acqua e di conseguenza aiuta a mantenere l’idratazione. Si tratta anche di un alleato per regolarizzare l’intestino e prevenire la stipsi.

Mangiare uva fa bene anche al cervello, infatti il frutto contiene resveratrolo che aiuta a ridurre i danni neuronali e la neurodegenerazione.

L’azione antiossidante e antinfiammatoria dell’uva è davvero importante e deriva dalla sua capacità di contrastare l’azione dei radicali liberi.

Gli antiossidanti sono presenti in particolare nella buccia dell’uva nera, ma anche quella bianca è benefica.

Controindicazioni dell’uva bianca

Al giorno sarebbe bene consumare non più di due porzioni di uva. Superare questa quantità, alla lunga, potrebbe causare delle controindicazioni come diarrea.

Le persone che soffrono di diabete e di insulino resistenza dovrebbero evitare il consumo di uva bianca in quanto è ricca di zucchero. Anche chi utilizza farmaci anticoagulanti e antiaggreganti deve fare attenzione perchè il frutto potrebbe interferire.

Scritto da Elisa Cardelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I benefici della zucca per la cellulite

Latte di riso: i benefici e le proprietà

Leggi anche
  • Come non ingrassare prima delle feste: i cibi detoxCome non ingrassare prima delle feste: i cibi detox

    Come non ingrassare prima delle feste è prerogativa di molti. Scopriamo insieme come farlo con i cibi detox.

  • limoniLimoni, gli agrumi che rinforzano il sistema immunitario

    I limoni contengono sali minerali e vitamina C, sostanze che favoriscono la digestione e depurano l’organismo

  • carenza ferroCarenza di ferro: quali cibi bisogna mangiare?

    In caso di carenza di ferro, si raccomanda di mangiare carne rossa e bianca, pesce azzurro, uova e verdure a foglia verde scuro

  • Alimenti e integratori di vitamina AVitamina A: dove si trova e integratori naturali

    Una carenza di vitamina A può creare diversi scompensi al nostro organismo. Vediamo insieme dove si trova, quali alimenti mangiare per farne scorta

Contents.media