Notizie.it logo

Capelli mossi corti con il ferro: i consigli utili

capelli mossi corti

Molte donne amano i capelli mossi: come crearli con il ferro nonostante un taglio corto.

I capelli mossi sono senza dubbio di grande tendenza poiché donano un aspetto fresco e leggermente scompigliato estremamente sensuale e originale. Proprio per questa ragione sempre più ragazze cercano di farsi da sole i capelli mossi dal momento che non è sempre possibile andare dal parrucchiere. Tale acconciature risulta più semplice sui capelli lunghi mentre su quelli più corti potrebbe essere abbastanza complessa se non si seguono gli accorgimenti giusti. L’acconciatura mossa sui capelli corti deve essere eseguita in maniera ottimale dal momento che si potrebbe rischiare di ottenere un effetto decisamente poco gradevole esteticamente. Naturalmente è necessario tenere in considerazione anche il tipo di capello: uno troppo sottile sarà più facile da fare ma la piega probabilmente faticherà a durare mentre un capello più spesso avrà una durata maggiore.

Capelli mossi corti: scegliere il ferro adatto

Il metodo più semplice per fare i capelli mossi è utilizzare il ferro.

Quest’ultimo infatti è realizzato in modo tale che il capello possa acquisire la forma di un boccolo a contatto con il calore. Al giorno d’oggi in commercio esistono tantissime tipologie diverse di ferro e in alcuni casi può essere davvero difficile scegliere quello più adatto alla propria chioma. La scelta del giusto arricciacapelli deve essere considerata non solo in base alla lunghezza ma anche in base al tipo di effetto che si vuole ottenere. Chi ha i capelli corti alle spalle o più su dovrà optare per un ferro dal diametro non troppo largo mentre chi ha i capelli lunghi può spaziare tra modelli diversi. Le tipologie di ferro sono generalmente quattro: quello automatico (perfetto per chi è alle prime armi), quello conico (per ottenere diversi effetti), il ferro stretto (per creare l’effetto della permanente) e il ferro più largo (per avere un risultato più naturale).

Come fare

Per fare i capelli mossi corti con il ferro è necessario procurarsi tutto il materiale necessario affinché il risultato sia perfetto.

Per prima cosa bisogna avere a portata di mano una spazzola o un pettine, degli elastici e delle mollette per capelli e naturalmente il ferro. Dopo aver lavato accuratamente i capelli e averli asciugati è necessario prepararli alla messa in piega. Innanzitutto occorre pettinarli bene in modo tale da sciogliere tutti i nodi. Dopodiché bisogna dividere i capelli in sezioni aiutandosi con delle mollette e degli elastici. Tale operazione faciliterà senz’altro il compito e permetterà di procedere in modo ordinato senza tralasciare alcune zone. Fatto ciò si può iniziare a usare il ferro: dal momento che i capelli sono corti è preferibile non prendere ciocche troppe grandi. Quando il ferro avrà raggiunto la temperatura giusta bisognerà attorcigliare la ciocca intorno alla struttura e lasciarla in posa per alcuni secondi.

La ciocca inoltre deve essere girata verso l’esterno poiché al contrario si potrebbe avere un effetto poco naturale. Pertanto bisogna proseguire con la stessa operazione fino a quando tutte le ciocche non saranno completate.

Quando i capelli si saranno raffreddati è consigliabile pettinarli delicatamente con un pettine largo oppure aprire leggermente le ciocche con le mani. In ultimo bisogna fissare tutto con della lacca che andrà spruzzata su tutta la capigliatura. Chi vuole avere una chioma più voluminosa potrà mettersi a testa in giù e passare diverse volte i capelli tra le mani così da ottenere un risultato meno piatto.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche