E’ vero che acqua e bicarbonato sono sicuri per disinfettare frutta e verdura?

Disinfettare frutta e verdura con acqua e bicarbonato? Scopriamo se è un rimedio sicuro.

Quante volte ci hanno consigliato di immergere frutta e verdura in acqua e bicarbonato per disinfettare? Ma è vero che funziona questo metodo molto comune? Ecco svelato se sì o no, e il motivo.

E’ vero che acqua e bicarbonato sono sicuri per disinfettare frutta e verdura?

Moltissime persone dopo aver acquistato frutta e verdura di stagione hanno un’abitudine comune a tanti nel mondo: immergere questi prodotti alimentari in una pentola con acqua e bicarbonato per disinfettare. Ma è vero che basta acqua e bicarbonato per disinfettare? In realtà no. Ed ecco il motivo.

Non esistono evidenze scientifiche valide che dimostrino il potere disinfettante di una soluzione di acqua e bicarbonato. Ma cosa significa disinfettare? “Disinfettare” vuol dire l’eliminazione, almeno del 99,99%, di tutti quei microrganismi che possono causare infezioni, con conseguenti malattie.

Spesso, sulle etichette delle confezioni di bicarbonato di sodio sono presenti diversi consigli, tra cui quello di pulire frutta e verdura con acqua e un cucchiaio di bicarbonato. Alcune marche, però, riportano la frase “il bicarbonato non svolge azione disinfettante”. Infatti questo prodotto è utile per pulire ma non disinfettare.

Di conseguenza, se il nostro obiettivo è quello di ridurre la carica batterica sulla frutta e verdura, metterle in ammollo in acqua e bicarbonato è praticamente inutile, se non per rimuovere lo sporco ma non si disinfettano e non è sicuro per la prevenzione a infezioni e malattie.

Il bicarbonato, con l’acqua, non ha capacità disinfettante come i prodotti a base di sali di ammonio, l’Amuchina ad esempio. Nel caso specifico della Toxoplasmosi, malattia molto pericolosa in gravidanza, neanche i sali di cloro sono in grado di controllarla perché in questo caso parliamo di organismo più grande e resistente.

L’unico modo per controllare la Toxoplasmosi rimane la cottura. Per ridurre notevolmente la presenza del protozoo nella frutta e verdura cruda la migliore soluzione è quella di un energico lavaggio sotto acqua corrente, l’azione meccanica del lavaggio è l’unica attività veramente proficua da questo punto di vista.

Per quanto riguarda invece la presenza di pesticidi, che dovrebbero essere sempre al di sotto dei limiti imposti dalla legge e quindi sicuri, si è visto da un esperimento che il lavaggio per immersione in acqua e bicarbonato ha la capacità di rimuoverli. Tuttavia, questo avviene solo sulla superficie della frutta e della verdura senza essere in grado di agire su eventuali residui che si trovano al di sotto della buccia.

Disinfettare frutta verdura con il bicarbonato? Le alternative valide

Per disinfettare frutta e verdura, e dunque non solo pulire ma rimuovere i batteri ed esseri “sicuri” di non contrarre malattie, come abbiamo anticipato il bicarbonato come rimedio della nonna non basta. Uno dei veri benefici del bicarbonato è di migliorare la rimozione di eventuali pesticidi e fitofarmaci dalla superficie della frutta e verdura. Quali sono dunque le alternative valide a disinfettare frutta e verdura?

Aceto: sia quello di mele che quello di vino bianco hanno proprietà disinfettanti e antiossidanti capaci di eliminare le impurità e i batteri. Inoltre, grazie a specifici composti organici, l’aceto aiuta anche a prolungare la conservazione. Basta immergere frutta e verdura in un recipiente con 30% aceto e 70% acqua, e lasciare riposare per 20 minuti, dopodiché pulire e sciacquare con abbondante acqua;

Limone: è possibile combinare insieme acqua, aceto e del succo di limone (in parti uguali) all’interno di uno spruzzino e utilizzarlo direttamente sulla superficie di frutta e verdura per una perfetta pulizia, sempre con risciacquo finale;

Olio tea tree: è un olio essenziale utile per pulire e disinfettare con cura anche frutta e verdura. Servono solamente 4-5 gocce di tea tree oil diluite in una ciotola piena di acqua e poi proseguire con una breve immersione degli alimenti e procedere come prima al risciacquo con acqua corrente.

Scritto da Chiara Sorice

Lascia un commento

La zucca ha ottime proprietà lassative? 5 motivi per cui dovresti mangiarne tantissima

Mariacarla Boscono: la beauty routine della supermodella

Leggi anche