Come fare una frittata: ingredienti e preparazione

Come fare una frittata? Ci sono diversi metodi. Non è affatto difficile e si possono utilizzare gli ingredienti più disparati per prepararla.

Come fare una frittata? Si tratta, in genere, di un piatto piuttosto semplice, facile da preparare sia da parte degli uomini che per le donne. Non è necessario, infatti, essere molto esperti di cucina per preparare questa ricetta. Vediamo i vari passaggi.

Come fare una frittata

Cerchiamo di capire come fare una frittata. Intanto, si possono usare innumerevoli ingredienti, come noto. Carne, verdure, pesce e molto altro ancora può essere inserito nel nostro composto di uova, per dare vita ad un piatto molto originale. Curiosando su alcuni libri di cucina, è semplice trovare molte varianti delle frittate. Anche sul web se ne possono trovare di molteplici. Alcune vengono preparate nel metodo classico, ossia in padella.

Advertisements

In altri casi, invece, è possibile prepararle al forno, per avere una versione più leggera. Questa ultima versione può essere particolarmente indicata se siamo a dieta, in quanto permette di risparmiare molto del condimento utilizzato altrimenti.

Cerchiamo, intanto, di capire quali sono gli errori più comuni che vengono commessi quando si prepara una frittata. Ad esempio, sbattere le uova troppo a lungo, invece di essere benefico per questo piatto, lo può addirittura rovinare.

In questo modo, infatti, le uova incorporano più aria rispetto a quella che serve, con il risultato che il composto apparirà gommoso, della consistenza di una spugna asciutta. Un paio di minuti saranno sufficienti per mescolare le nostre uova.

Anche cuocere troppo la frittata è assolutamente sbagliato. Vedere una bella preparazione con la crosticina è senza dubbio appagante. Purtroppo, però, quando si forma fuori la crosticina, spesso anche l’interno è troppo cotto.

Di conseguenza, la preparazione apparirà troppo asciutta, inficiandone il sapore. Quando si prepara una frittata, inoltre, non si dovrebbe mai mettere la verdura a crudo. E’ necessario, ad esempio, passare prima in padella le nostre cipolle, le nostre zucchine, fagiolini, asparagi, carciofi o patate, prima di inglobarle al composto di uova. Le verdure crude, infatti, rilascerebbero troppa acqua, creando così una preparazione piuttosto molliccia.

Ingredienti

Vediamo, adesso, che ingredienti sono necessari per preparare una corretta frittata.

Fermo restando che questa può essere preparata con gli ingredienti che si vuole, prendiamo in considerazione quelli della ricetta più classica. Avremo, quindi, bisogno di:

  • 8 uova medie
  • 50 g di pecorino da grattugiare oppure già grattugiato
  • 50 g di parmigiano o grana da grattugiare o già grattugiato
  • un pizzico di sale
  • pepe nero quanto basta
  • olio extravergine d’oliva per ungere la padella.

I seguenti ingredienti serviranno per una ricetta per quattro persone. Si considerano, infatti, mediamente due uova a testa.

Preparazione

Per ciò che invece riguarda la preparazione, dovremo tenere conto dei seguenti passaggi.

  1. Sgusciamo le uova e mettiamole in una ciotola piuttosto grande. Andiamo, quindi, a sbatterle con una frusta a mano oppure con una forchetta, come preferiamo.
  2. Uniamo i due formaggi grattugiati, il sale e il pepe nero macinato al momento, che darà al nostro composto di uova un profumo del tutto speciale. Se preferiamo, possiamo anche aggiungere una piccola grattugiata di noce moscata, per profumare il tutto.
  3. Mettiamo sul fuoco una grossa padella antiaderente e facciamo scaldare l’olio per pochi secondi. Uniamo le uova e lasciamo cuocere a fuoco medio basso per circa otto minuti, andando a coprire con un coperchio per rendere la cottura uniforme anche di sopra. Ogni tanto, sarà necessario muovere la padella per staccare la frittata dal fondo.
  4. Giriamo la frittata. Mettiamo un piatto grande sulla padella e andiamo a capovolgere, tenendo il tutto ben unito per non cadere la nostra preparazione. Facciamo scivolare la frittata all’interno e cuociamo altri otto minuti anche da questo lato. Non sarà necessario, stavolta, l’utilizzo del coperchio. Una volta che questa sarà pronta, possiamo andare a servire subito.

Generalmente, si sceglie di consumare subito la frittata. Si sconsiglia, inoltre, la congelazione. Si può, in ogni caso, conservare questa preparazione in frigorifero, per al massimo un giorno. Non tutti sanno che la frittata è un piatto di origine italiano, molto simile all’omelette francese che, però, presenta degli ingredienti un po’ differenti. Quest’ultima, al contrario di essa, non viene mai girata e viene servita piegata in due, con tanto di condimento con prosciutto, formaggio o molto altro ancora, a seconda delle preferenze. Esistono anche delle versioni dolci, da non confondere però con le crepes. Queste ultime, infatti, prevedono la presenza, oltre delle uova, anche del latte e della farina, con una consistenza, quindi, del tutto differente.

Scritto da Erika Vettori
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Perchè usare cosmetici bio: guida e consigli

Sindrome di Guillain Barré: cos’è la malattia di Tabarez

Leggi anche
Contents.media