Gas maleodoranti: come eliminarli con la medicina naturale

Cattiva digestione, intolleranze alimentari, sindrome del colon irritabile: scopri le ragioni dei gas maledoranti e i possibili rimedi.

I gas maleodoranti possono generare situazioni di disagio, soprattutto quando si producono nei momenti meno opportuni. Questo disturbo può presentarsi sporadicamente oppure prolungarsi per notevoli periodi di tempo, ma in qualsiasi caso è indice di un mal funzionamento dell’organismo.

Scopri come eliminarli con i prodotti naturali, senza ricorrere ai farmaci.

Perché si producono gas maleodoranti

Normalmente la flatulenza caratterizzata da un odore sgradevole è conseguenza di una cattiva digestione. Questo problema non riguarda soltanto quanto avviene nello stomaco ma soprattutto a livello intestinale.

La causa: il processo digestivo

Il nostro stomaco tritura il cibo che da lì si trasferisce all’intestino tenue, incaricato di scomporre tutti gli alimenti grazie agli enzimi e alla flora intestinale. Tuttavia, se viene ingerito qualcosa che lo stomaco tenue non può sminuzzare correttamente, entrano in gioco i batteri presenti nell’intestino crasso.

Advertisements

Durante questo processo si producono un’infinità di gas che potrebbero risultare maleodoranti, ma non solo. Anche la defecazione potrebbe avere un odore sgradevole o avere una consistenza diversa da quella abituale (sia essa più pastosa, più liquida o più dura).

Le ragioni di una cattiva digestione sono diverse:

  • Intolleranze alimentari
  • Nervosismo
  • Colon irritabile
  • Abitudini alimentari scorrette
  • Mangiare troppo rapidamente
  • Pasti eccessivi.

Medicina naturale per combattere i gas intestinali

A seconda della ragione principale della produzione di questi gas, il medico consiglierà come procedere, in base al caso, con i medicinali adeguati.

Tuttavia, si consiglia anche di accompagnare la cura con l’assunzione di probiotici.

Cosa sono i probiotici

I probiotici non sono nulla di dannoso, al contrario. Sono una serie di batteri vivi e benevoli che aiutano a riequilibrare la flora intestinale. A volte il loro numero diminuisce sensibilmente a causa di malattie, stress, ansia o antibiotici. Pertanto, al notare un mal funzionamento dell’apparato digerente un buon rimedio è quello di recarsi in farmacia a comprare dei probiotici.

Se sono esattamente ciò di cui l’organismo ha bisogno, si noteranno miglioramenti già dal primo giorno. Nel caso in cui invece non fossero sufficienti non faranno comunque altro che rafforzare il sistema digestivo. Insomma, male non fanno!

Se si opta per comprare dei probiotici, è importante farsi consigliare dal farmacista una tipologia che contenga diversi ceppi batterici, poiché alcuni ne contengono solo un numero limitato per curare disturbi specifici (ad esempio la diarrea).

Se siete intolleranti al lattosio, assicuratevi di comprare fermenti lattici senza lattosio. Altrimenti, non farete altro che irritare ulteriormente il vostro intestino mentre cercate di curarlo.

Gas maleodoranti dopo mangiato

Se si nota che i gas con cattivo odore si producono sempre dopo i pasti, può essere utile creare il proprio diario alimentare. Ecco alcuni consigli:

  1. Prendere un block-notes e una penna
  2. Annotare ciò che si mangia e a che ora
  3. Scrivere a che ora compaiono i gas e specificare il grado dell’odore
  4. Annotare anche eventuali altri sintomi oltre alla flatulenza
  5. Procedere per almeno una settimana, anche se l’ideale sarebbe un mese.

Il diario alimentare aiuterà a capire se ci sono tipologie di alimenti che provocano più gas maleodoranti di altri. Si consiglia poi di recarsi dal proprio medico per mostrarglielo, così nel caso in cui si sospettino problemi di digestione sarà lui a consigliare il trattamento adeguato.

Gas maleodoranti nei bebè

Il caso dei neonati non è molto diverso, semplicemente un po’ più delicato. Se il neonato mangia solo latte materno e produce gas dal cattivo odore, defecazioni anormali e dolore addominale, può darsi che sia allergico al lattosio o alle proteine del latte. In questo caso prima di procedere con qualsiasi rimedio naturale è meglio rivolgersi al medico. Questo potrebbe consigliare latte senza lattosio o senza proteine del latte per neonati, dandogli la possibilità di alimentarsi senza problemi.

Se al contario il bebè già mangia le pappe e altri alimenti, la produzione di gas può essere dovuta al cambio nell’alimentazione. Anche in questo caso consultare comunque il pediatra per qualsiasi dubbio.

Quest’articolo è meramente informativo, pertanto non vuole prescrivere alcun trattamento medico o realizzare diagnosi. Nel caso in cui si presentino sintomi o malessere, si prega di rivolgersi al proprio medico.

Scritto da Martina Zanaglio
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Fissatore di trucco fatto in casa – look perfetto e duraturo

Punti neri: maschere per una pelle senza imperfezioni

Leggi anche
  • pimpinella beneficiBenefici e controindicazioni della pimpinella

    I benefici della pimpinella sono molti per via delle sostanze contenute in questa pianta. Scopriamo perché utilizzarla e le sue caratteristiche.

  • acqua alcalina ionizzataAcqua alcalina ionizzata: benefici ed effetti collaterali

    Acqua alcalina ionizzata:i pro e i contro dell’assumere questo elisir di lunga vita

  • metabolismo bloccatoMetabolismo bloccato: come velocizzarlo naturalmente

    Il metabolismo bloccato si può velocizzare con i prodotti giusti: uno di questi è senza dubbio Piperina e Curcuma Plus.

  • sambuco beneficiBenefici e controindicazioni del sambuco

    Il sambuco è un rimedio naturale molto utile a migliorare lo stato di salute di chi lo assume. Vediamo tutti i suoi benefici e le controindicazioni.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.