Kiwi: proprietà, benefici e controindicazioni

Kiwi: proprietà, benefici e controindicazioni del frutto multivitaminico tropicale, la cui fama è riconosciuta in tutto il mondo.

Il kiwi è uno dei simboli multivitaminici della natura, poiché è il frutto che possiede molteplici proprietà benefiche per la salute e l’equilibrio dell’organismo. Un alimento multitasking, il cui carattere antiossidante è in grado di restituire energia e rafforzare il sistema immunitario.

Scopriamo nel dettaglio tutte le proprietà del kiwi e i suoi valori nutrizionali.

Kiwi

Il kiwi è noto per la sua origine esotico; la pianta da cui nasce il frutto è tipica dell’Asia orientale ed ha il nome scientifico di Actinidia Deliciosa, appartenente alla famiglia delle Actinidiaceae.

La produzione di questo frutto si è diffusa rapidamente in tutto il mondo, grazie anche alle diverse varietà, specifiche sulle loro proprietà.

In Italia, le specialità di kiwi conosciute sono di due colori: verde e giallo oro, sotto forma di un tubero, il cui peso non supera i 100 grammi e dotato di un cuore ricco di numerosi piccoli semi neri.

Le differenze principali tra kiwi verde e oro, non riguardano solo la forma e il colore di polpa e buccia: la varietà verde è ovale e ha una buccia pelosa che ricopre la polpa verde; la seconda è leggermente più lunga, ma possiede una buccia priva di peluria e una polpa giallognola.

Kiwi proprietà

Dal momento che si tratta di un alimento dolce, il kiwi è costituito quasi interamente di acqua e carboidrati: gli zuccheri contenuti nel frutto sono composti dal fruttosio, rendendolo un alimento semplice e con un basso indice glicemico.

Il kiwi è ricco di potassio e acido ascorbico; contiene pochi grassi, ma risulta carente per quanto riguarda le proteine, che non sono hanno un alto valore biologico. L’elevata presenza dell’acido alfa-linolenico però rende il frutto, una delle fonti più ricche di questo acido grasso essenziale.

Le fibre contenute nella sua polpa non vengono digerite subito, ma aumentano il senso di sazietà e migliorano il transito intestinale. Inoltre, una volta giunte nel colon, riescono a favorire la crescita di alcuni batteri benefici, in grado di contrastare l’insorgere del tumore al medesimo organo.

Il kiwi possiede un alta quantità di vitamina C, conosciuta come acido ascorbico: un potente antiossidante comune nella verdura e nella frutta, che agevola la sintesi di ormoni e proteine, proteggendo il sistema immunitario e il metabolismo cellulare. In pratica bastano un paio di kiwi al giorno, per avere più del 150 per cento della dose giornaliera raccomandata di questa vitamina.

Nel frutto è presente anche la vitamina K, utile alla coagulazione del sangue; la vitamina E, che è un potente antiossidante, in grado di proteggere dall’azione dei radicali liberi; infine vi è la vitamina B9, essenziale per la funzione cellulare, la crescita dei tessuti, la riduzione della stanchezza, sia fisica che mentale.

Tra i vari antiossidanti, ricordiamo la quercina che riduce il rischio di cancro e malattie cardiache; la luteina, che interviene sulla salute della vista e l’actinidina che è in realtà un enzima, in grado di accelerare la digestione delle proteine.

Kiwi controindicazioni

L’alto livello di tolleranza dei kiwi fa si che non vi siano particolari controindicazioni sull’organismo; ciononostante è bene prestare attenzione a non abusarne specie in alcuni casi specifici: se ci sono casi di allergia o intolleranze alimentari; in alcuni casi la razione potrebbe andare dal gonfiore, all’irritazione e prurito alla bocca al mal di stomaco e diarrea e persino shock anafilattico.

Si tratta di casi rari che possono essere prevenuti, attraverso un apposito esame allergologico. In ogni caso bisogna tenere presente che il kiwi possiede proprietà lassative, per cui è opportuno non esagerare, al fine di non incorrere in problemi intestinali.

Scritto da Fausto Bisantis
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come cucinare crema pasticcera al cioccolato light, ricetta

Come curare reumatismi alla schiena: tre rimedi

Leggi anche
  • gonfiore addominaleTutti i rimedi naturali contro il gonfiore addominale

    Quali sono i migliori rimedi contro il gonfiore addominale?

  • dolore sotto il piedeCause e rimedi per il dolore sotto il piede

    Le cause che possono provocare dolore sotto il piede possono essere numerose: vediamo quali sono le principali e impariamo a conoscere i rimedi.

  • mal di schiena erroriMal di schiena: ecco gli errori da evitare

    Per non soffrire di mal di schiena è bene evitare di commettere alcuni errori. Vediamo quali sono i principali e come fare per restare in salute.

  • tumore tiroideTumore della tiroide: quali sono i sintomi e le cause

    Individuare immediatamente il tumore della tiroide può essere difficile, ma ci sono alcune cose che possiamo fare per prevenirne la comparsa

Entire Digital Publishing - Learn to read again.