Perché mangiarsi le unghie è tanto pericoloso?

Mangiarsi le unghie è un'abitudine molto pericolosa per diversi motivi. Vediamo perché è bene non cedere alla tentazione di tormentarsi le unghie.

Il vizio di mangiarsi le unghie viene definito come onicofagia. Si tratta di un’abitudine molto comune tra le persone di tutte le età, ma purtroppo è tutt’altro che priva di rischi per la salute. La maggior parte degli studiosi afferma che questa dipendenza è legata dallo stress oppure che si tratta di un vizio che viene trascinato dall’infanzia.

Scopriamo perchè risulta molto negativo rosicchiarsi le unghie.

Mangiarsi le unghie: perché non farlo

Le unghie presentano l’ambiente ideale perchè si sviluppino i batteri e proliferino. Sono il luogo preferito dei batteri potenzialmente patogeni come l’escherichia coli e la salmonella. Le persone che si rosicchiano le unghie rendono molto più frequente l’arrivo di questi batteri nella bocca e di conseguenza all’interno dell’organismo. Le unghie possono essere più sporche delle dita e inoltre sono anche molto difficili da pulire bene.

Advertisements

Le persone che si mangiano le unghie possono contrarre la paronichia, un’infezione della pelle che rischia di infettare l’area circostante alle unghie. Al contatto con la bocca, numerosi batteri, lieviti e microrganismi possono entrare nel corpo umano portando dolore, pus, irritazioni e rossore nella zona intorno all’unghia. Anche le verruche alle dita sono causate dal Virus del Papilloma Umano (HPV) e sono molto comuni tra i bambini che si mangiano le unghie.

Il vizio di mangiare le unghie può provocare problemi ai denti facendo spostare i denti superiori. Questi si consumano, si debilitano e, col trascorrere del tempo, iniziano anche a manifestarsi problemi di salute dentale che possono avere anche gravi conseguenze. Alcune ricerche hanno anche dimostrato che rosicchiare le unghie peggiora la qualità della vita rispetto a chi non ha questo vizio. Quando si cerca di perdere il vizio, il dover resistere alla tentazione porta alla produzione di emozioni negative.

Consigli per non mangiarsi le unghie

Smettere di mangiarsi le unghie è difficile, ma ci sono alcuni consigli utili che possono aiutare a perdere questo brutto vizio. La prima cosa da fare è comprendere quali sono le cause: spesso possono essere ansia e stress, per questo sarebbe bene cercare di eliminare questi problemi per ritrovare il benessere psicologico.

Tagliate le unghie di frequente e cercate di tenere le mani occupate a svolgere altre attività.

Coprire le unghie per qualche giorno con del nastro adesivo o con un bendaggio può essere utile per eliminare il vizio. In commercio esistono anche alcuni smalti con sapori molto amari che possono rendere impossibile continuare a mangiarsi le unghie. In alternativa potete realizzare una sostanza dal sapore sgradevole direttamente a casa: utilizzate aceto, salsa piccante oppure un qualunque prodotto dal sapore amaro e spalmatelo sulla punta delle dita per ridurre la voglia di avvicinarle alla bocca.

Scritto da Elisa Cardelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Esercizi per dimagrire: perché l’aerobica è più efficace

Principi nutritivi degli alimenti: quali sono?

Leggi anche
Contents.media