Quale mucolitico naturale è il migliore? I più efficaci

Scegliere un mucolitico naturale può essere importante per ritrovare il benessere durante l'inverno. Scopriamo quali sono i migliori.

Durante l’inverno capita spesso di dover affrontare raffreddori e influenze stagionali che aumentano le quantità di catarro e rendono complicato respirare bene. Per fluidificare il catarro si possono acquistare in farmacia diversi mucolitici che hanno un’azione utile a liberare le vie respiratorie dal muco rendendolo fluido e consentendo di espellerlo in maniera semplice.

In alternativa si può optare per un mucolitico naturale che può essere usato a scopo curativo per rendere semplice l’espulsione del muco in eccesso, ma risulta utile anche per prevenirne la comparsa. Scopriamo insieme quali sono i migliori rimedi naturali per fluidificare il muco.

Mucolitico naturale: i migliori

In inverno non è raro che i bronchi si riempiano di muco rendendo complessa la respirazione sopratutto durante le ore notturne. Per eliminare il problema è possibile ricorrere a farmaci specifici, ma si può anche scegliere di utilizzare un mucolitico naturale per fluidificare il catarro e rendere semplice la sua espulsione.

Vediamo quali sono i rimedi naturali migliori per ritrovare il benessere.

Vapore

Il vapore è un rimedio molto utilizzato e permette di ottenere grandi risultati in poco tempo. Lo si può usare sia facendo aerosol, sia preparando suffimigi magari con all’interno ingredienti naturali dalle proprietà balsamiche come l’olio essenziale di eucalipto.

Salvia

La salvia possiede proprietà utili per contrastare il raffreddore, infatti bevendo una tazza di infuso a base di questa erba aromatica si riuscirà a fluidificare il muco.

Per aumentare il potere benefico della tisana, vi suggeriamo di aggiungere un cucchio di miele che andrà a lenire anche un eventuale mal di gola.

Timo

Il timo è una pianta che risulta ottima per fluidificare il muco. Per sfruttarlo al meglio suggeriamo di preparare un decotto facendo bollire 2 grammi di timo in una tazza d’acqua e poi sorseggiarlo ancora caldo dopo aver filtrato bene. Si possono realizzare anche lozioni espettoranti molto efficaci, basta diluire alcune gocce di olio essenziale di timo in un olio da massaggio e poi eseguire massaggi nella zona del petto un paio di volte al giorno.

Scritto da Elisa Cardelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Quali sono i benefici dello yoga?

Tutti i benefici del latte bollito

Leggi anche
Contents.media